Virtus-Fortitudo, Scariolo: "Vittoria importante, da tenersi stretta"

“Dopo la vittoria nel derby Coach Scariolo ha parlato in conferenza stampa: “Vittoria importante, da tenersi stretta. Si sono unite due circostanze: abbiamo alcuni giocatori che sono arrivati al limite di gestione di partite ravvicinate e la Fortitudo ha giocato con leggerezza. Eravamo ben coscienti di queste due situazioni e siamo riusciti a tenere la testa nella partita fino alla fine. Sono contento sia per i giocatori che stanno giocando ad altissimo livello sia per quelli che ci hanno provato nonostante stiano tirando la carretta da un po’. La nostra stagione è fatta da partite importanti ravvicinate, lo sappiamo. Siamo riusciti a contenere una squadra che gioca bene, proteggendo abbastanza bene la nostra area e abbiamo trovato buone iniziative con i giocatori più freschi contro la loro zona. Alexander e Ruzzier? Ty-Shon non era abituato a questo mondo e aveva bisogno di tempo, Ruzzier giocava in un altro contesto e quindi anche lui ha dovuto trasformarsi in un altro giocatore. Ci ha dato una mano in difesa e in attacco si è ritagliato spazio. Il derby è sempre una atmosfera speciale, con tanta pressione sulla squadra favorita ed entusiasmo sulla sfavorita, è e sarà sempre così. Nel terzo quarto abbiamo commesso errori, con i titolari, non affrontando bene la loro zona e tirando troppo presto. Ma chi è favorito ha queste difficoltà. Non siamo sgonfi, siamo solo stanchi: siamo compatti, affiatati, forse qualche giocatore è più stanco di altri, e arrivare ad una gara importante come quella di mercoledì con 8 vittorie consecutive non aiuta, perché fa pensare che sia una routine quando ogni volta si deve ripartire da zero. Non è che a vincere in striscia le altre arrivino di conseguenza, anzi carica gli avversari che vogliono spezzarla, questa striscia. In NBA può capitare che nell’arco di 82 partite una squadra forte perda gare lasciando i migliori a riposo, come successo ieri a Toronto contro Golden State.””.

Fonte: ufficio stampa Virtus Bologna

Commenta
(Visited 8 times, 1 visits today)

About The Author

Enrico Pecci Classe ’96, proveniente da quel favoloso luogo chiamato Marche (provare per credere), studente di Scienze della Comunicazione ed appassionato di calcio quanto di basket. Collaboratore per nba24.it e tuttobasket.net, sognando un futuro in cui scrivere di sport, basket e calcio in particolare, sia un lavoro oltre che una passione. Appassionato di basket sin dai primi passi mossi nel parquet dal Re, King LeBron James. #IPromise.