Le parole di Scariolo e Banchi dopo il successo della Virtus in gara-2

Le dichiarazioni, a cura dei rispettivi Uffici Stampa, dei coach di Virtus Bologna e Carpegna Prosciutto Pesaro dopo il successo degli emiliani in gara-2 dei quarti di finale.

Coach Sergio Scariolo (Virtus Segafredo Bologna): “Nel primo tempo avevamo anche nel modo giusto ma abbiamo sbagliato tantissimi tiri, facili, da vicino e non siamo riusciti neanche a correre come volevamo perchè non prendevamo rimbalzi puliti. Mi è piaciuto molto il secondo tempo, tutti hanno interpretato la gara nel modo giusto, con la giusta intensità, energia e condivisione della palla. Basta, siamo 2-0, la prossima partita è quella che i nostri avversari vogliono giocare più di qualsiasi altra. Secondo me non abbiamo ancora resettato mentalmente dall’EuroCup: stiamo tenendo con i denti, stiamo trovando il modo di vincere le partite ma abbiamo assolutamente ancora bisogno di recuperare mentalmente e fisicamente. Siamo in una seria fase di gestione, non abbiamo ancora girato pagina. La panchina? Tessitori, Alibegovic, Mannion, direi che quelli che sono entrati hanno fatto il loro lavoro, anche Pajola come al solito è stato bello tosto. Tutti hanno dato una mano.”

Coach Luca Banchi (Carpegna Prosciutto Basket Pesaro): “Stasera abbiamo fatto difficoltà a costruire dei vantaggi e inoltre con 20 palle perse diventa difficile competere. A inizio terzo quarto la partita ha preso la direzione della Virtus, ci è mancata energia, forza e lucidità. Jones ha commesso un errore e non ha ancora la maturità per gestire emotivamente certe decisioni. Si è fatto prendere dal nervosismo e dalla frustrazione, per noi Tyrique è una pedina fondamentale. Dobbiamo dimostrare di appartenere a questo livello, per noi in Gara 3 sarà necessario giocare di squadra anche se contro un avversario così forte e profondo ti spinge a giocare al massimo delle tue possibilità. Da tempo cerchiamo di far funzionare le cose, ci prendiamo questi due giorni per vivere al meglio questa fantastica opportunità rappresentata dai playoff. Ci prepareremo al match di giovedì sera in cui vogliamo offrire una veste migliore rispetto a quella di stasera”.

Commenta
(Visited 31 times, 1 visits today)

About The Author

Massimo Furlani Nato a Trento nel 1998, laureato in Studi Internazionali e aspirante giornalista. Malato del basket tanto italiano quanto americano, Dwyane Wade e Steve Nash gli idoli.