Virtus Salerno, Parrillo: "Pronti a ripartire con il solito entusiasmo"

Vietato abbattersi, vietato mollare. Le partite da giocare non mancano (5 dopo la sosta) e tutto può ancora accadere, in più la Virtus Arechi Salerno ha già dimostrato in tutti questi mesi che è capace di qualsiasi impresa.

Imperativo, quindi, ripartire immediatamente con il solito spirito propositivo dopo la sfortunata sconfitta casalinga contro Ruvo di Puglia nell’ultimo weekend: “La squadra ha fatto una grande partita, peccato davvero perché ci mancano esclusivamente i due punti in classifica che avremmo meritato. Nella ripresa abbiamo capovolto la partita dal punto di vista tattico, lo confermano gli appena 8 punti concessi nel terzo quarto ai nostri avversari che nell’ultimo poi hanno segnato soprattutto dalla lunettadice coach Adolfo Parrillo, che aggiunge -. Purtroppo alcuni fischi, qualcuno clamoroso, e alcune nostre ingenuità commesse in campo nei minuti finali ci hanno costretti a dover fare i conti con una sconfitta che lascia tanto amaro in bocca ma che comunque non cancella tutto quello che di buono è stato fatto”.

Intanto la squadra da due giorni è già tornata a lavoro, con lo spirito di chi ha grande voglia di rivalsa, per preparare al meglio il rush finale della Seconda Fase del campionato di Serie B: “Sappiamo che non sarà facile ma faremo di tutto per conquistare il miglior piazzamento possibile in vista dei playoff, dove poi potrà accadere praticamente di tuttola chiosa di Parrillo -. La squadra è tornata in palestra con il solito entusiasmo, l’augurio è soltanto quello di avere finalmente tutta la squadra a disposizione e che quindi la fortuna sia almeno un pochino dalla nostra parte”.

Capitolo infortunati: Marco Cardillo sta proseguendo l’iter atletico/fisioterapico, Rossi sta svolgendo in palestra un lavoro atletico specifico con il prof Megaro.

Commenta
(Visited 28 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.