Weems è decisivo nel finale: la Virtus Bologna espugna il campo della Happy Casa Brindisi

La Virtus Segafredo Bologna conquista la terza vittoria consecutiva battendo l’Happy Casa Brindisi. I bianconeri – privi all’ultimo momento anche di Nico Mannion positivo al Covid – provano subito a scappare sullo 0-6 sfruttando la cilindrata di Cordinier (14 punti e 6 assist) ma poi i pugliesi, raccogliendo molti rimbalzi in attacco e tenendo alto il ritmo, si rimettono alla pari con gli avversari. Nonostante Clark sia costretto ad abbandonare la partita per un infortunio alla spalla, J.Perkins (18 punti e 10 assist)  e Adrian sono i mattatori dell’aggancio a quota 16 prima che Belinelli (12 punti e 4 assist) sigilli il primo quarto con una sua classica tripla (16-19). In avvio di secondo periodo, mentre un buon Ruzzier e ancora Belinelli creano tiri per i compagni Brindisi resta in scia grazie ai primi squilli di N.Perkins (11 punti) e Chappell (16 punti e 5 rimbalzi), ben assistiti da un solido J.Perkins (23-27). Il numero 3, dopo che la sua squadra era scivolata sul -7 subendo le iniziative di Sampson (13 punti), si prende di nuovo il palcoscenico nell’ultima fase del primo tempo segnando una gran tripla e mettendo in ritmo un Chappell scatenato. Un canestro Redivo sulla sirena permette così a Brindisi di mettere anche la testa avanti sul 39-36 dopo 20’.

La Segafredo reagisce subito ad inizio ripresa, tornando a fare la differenza in contropiede e armando i tiratori Weems (16 punti e 7 rimbalzi) e Alibegovic (13 punti). Aggiungendo anche l’importante apporto di Pajola, Cordinier e Belinelli, i bianconeri sono in trance agonistica e scappano definitivamente con un break di 2-19. Un tiro libero segnato da Udom e un canestro costruito di J.Perkins interrompono la carestia brindisina ma ormai la Virtus è lontana sul 48-62.

Nell’ultimo quarto, tuttavia, l’Happy Casa non vuole sventolare bandiera bianca e rimonta incredibilmente, traendo vantaggi dalla zona difensiva e dai canestri di Visconti (9 punti), Chappell e l’inarrestabile J.Perkins; l’assist di Adrian per la bomba di Udom sigla così il sorpasso di Brindisi sul 67-66 dopo essere stata sotto di 17 lunghezze. A 2’ dal termine, Pajola e J.Perkins prima, Weems e Chappell poi si scambiano un bel botta e risposta; entrando nei 60” conclusivi della partita, tuttavia, Weems da rimbalzo in attacco e Cordinier con una tripla in contropiede riallungano sul 73-77. Brindisi paga l’1/6 complessivo dalla lunetta nei momenti decisivi e ancora Kyle Weems sigilla il successo bianconero con un’altra gran tripla e una palla recuperata. Finisce 76-83.

Sito Ufficiale Lega Basket

Commenta
(Visited 71 times, 1 visits today)

About The Author