BCL, Semifinale: sarà Tenerife a sfidare la Virtus in finale. Antwerp battuta 70-54

Nella seconda semifinale delle Final Four di Anversa 2019, l’Iberostar Tenerife la spunta 70-54 sui padroni di casa del Telenet Antwerp e si regala la finalissima di Basketball Champions League, dove domenica sera sfiderà la Virtus Bologna di coach Djordjevic. Per l’Antwerp, invece, ci sarà la finalina di consolazione contro il Brose Bamberg, domenica pomeriggio. Una vittoria, quella della squadra di coach Vidorreta, timbrata da Nicolas Brussino (17) e da Javier Beiran (14), mentre nei padroni di casa i migliori sono stati Jae’Sean Tate e Tyler Kalinoski (13 a testa).

LA PARTITA – Il primo quarto è favorevole ai padroni di casa. Dopo il canestro di Brussino, che sblocca la sfida, l’Antwerp passa avanti con una tripla di Schoepen, per poi toccare il +7 con un gioco da tre punti di Tate (7-14 a 3’44” dalla prima pausa). L’avvio degli spagnoli è contratto e, dopo il -2 firmato Beiran (12-14), la squadra di coach Moors va a chiudere i primi 10′ sul 12-20. Incitata dal pubblico di casa, la squadra belga va sul +10 dopo 29″ nel secondo quarto, ancora con Tate (12-22); poi, però, il Tenerife comincia a carburare, partendo dalla difesa. Il Telenet non segna per 4′ e l’Iberostar piazza un break di 12-2 che vale la parità a quota 24 (5’19” da giocare). Tate riporta avanti i suoi, ma il finale di periodo è tutto di marca spagnola, per il 31-26 del 20′. Da sottolineare i soli 6 punti messi a segno dai padroni di casa (3/16 nel periodo).

La ripresa si apre con una bomba di Kalinoski, alla quale l’Iberostar risponde con i canestri di Beiran, Gillet ed Iverson, per la prima vera fuga del match (41-31 con 5’12” sul cronometro). L’Antwerp prova a porre fine alla carestia offensiva con una tripla ancora di Kalinoski ed una schiacciata di Bako; dopo altri errori da una parte e dall’altra, è Dudzinski, sempre da dietro l’arco, a riportare sotto i belgi (43-39 a 2’30” dall’ultimo intervallo). Un 1/2 di Tate vale anche il -3 ma, al 30′, il tabellone recita 47-42 Iberostar. Le speranze dell’Antwerp si spengono di fronte al convincente quarto conclusivo degli spagnoli (23-12 il parziale). A salire in cattedra è Brussino: l’argentino piazza prima un gioco da quattro punti, seguito quindi da un’altra tripla, per il +13 Tenerife (55-42 e 7’29” da giocare). Tate, in layup, firma il -8 (55-47 a 5’47” dal termine); ma gli spagnoli ormai sono lanciati verso la vittoria. Un’altra tripla, stavolta di Beiran, vale il +11 (60-49 e 3’44” alla fine); il sipario sul match lo cala ancora Brussino (12 nel periodo). Finisce 70-54 per l’Iberostar.

IBEROSTAR TENERIFE (SPA) – TELENET ANTWERP (BEL) 70-54

Progressivi: 12-20; 31-26; 47-42; 70-54.

IBEROSTAR TENERIFE: Abromaitis 5, Bassas 2, Gillet 11, Staiger, White 3, Beiran 14, Brussino 17, Iverson 5, Niang 7, Richotti, Saiz 2, San Miguel 4. All. Txus Vidorreta.

TELENET ANTWERP: Akyazili 1, Donkor, Dudzinski 7, Tate 13, Thompson 4, Bako 7, Kalinoski 13, Lee 4, Moses, Sanders 2, Schoepen 3, Vanwijn. All. Roel Moors.

Commenta
(Visited 47 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.
Per Info