Giorgio Salvemini è il nuovo allenatore dell’Action Now Monopoli

Giorgio Salvemini è il nuovo allenatore dell’Action Now Monopoli. Sarà il coach abruzzese, dunque, a guidare la formazione monopolitana in una stagione, la prossima, delicatissima soprattutto per via della riforma che ridurrà notevolmente gli organici del campionato di serie B.

L’obiettivo della società è dichiarato: restare in serie B d’Eccellenza, Per farlo, ci sono due alternative: o arrivare tra le prime 4, giocandosi così i play-off per l’accesso in serie A\2, o vincere lo spareggio che giocheranno coloro che si classificheranno tra il quinto ed il dodicesimo posto. 50 anni non ancora compiuti, Salvemini è reduce dai due anni a Teramo, nei quali è riuscito a conseguire la salvezza, ma ha alle spalle una lunghissima carriera che si è sviluppata quasi sempre in serie B. Ha firmato un contratto annuale con opzione per il secondo.

Queste le sue prime parole da coach dell’Action Now: “Le mie prime sensazioni sono state immediatamente positive. Devo essere onesto: si sono sposate la mia energia e la mia voglia di far bene con le ambizioni della società. Parlando con loro, ho avvertito tantissima energia positiva. La mia disponibilità è stata immediata perché, a pelle, ho percepito sensazioni di grande positività. Mi ha convinto la voglia di far bene e di strutturarsi in una certa maniera da parte di una società che ha le idee molto chiare ed è molto ambiziosa”.

Giorgio Salvemini è pronto per una stagione che si preannuncia durissima: “Dobbiamo muoverci con precisione, forse questo è il termine giusto. Il prossimo campionato riserva tantissime incognite, perché è una formula completamente nuova. Noi dobbiamo essere bravi ad entrare sul mercato e capire quello che può offrire. Non dobbiamo avere fretta di inseguire il mercato, ma dobbiamo avere le nostre idee chiare, perseguirle ed andare a costruire un roster che possa essere il più affidabile e duttile possibile, per inseguire l’obiettivo che ci siamo prefissati. Con il direttore, stiamo già buttando le basi per il roster: le persone scelte dovranno sposare e condividere i valori che hanno sia la società che il sottoscritto. Non sceglieremo solo giocatori, ma anche uomini. Vogliamo costruire una squadra di persone valide e che condividano i nostri progetti. Le parole d’ordine saranno responsabilità e condivisione. Dal punto di vista tattico, vedremo cosa offre il mercato, ma certamente voglio una squadra duttile ed in grado di cambiare pelle a partita in corso”.

Infine, il saluto all’ambiente: “Monopoli è una città competente, che ha fame di pallacanestro ed ha visto basket ad alti livelli. Con il lavoro, vogliamo conquistare i tifosi giorno dopo giorno. I giocatori che arriveranno, dovranno essere innamorati dei colori per cui giocheranno e rispettarli fino all’ultima goccia di sudore. La città ci stia vicino perché sia da parte mia che della società c’è tanto entusiasmo e voglia di far bene. Ci vediamo presto!”

Commenta
(Visited 79 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.