Brescia all'esame Olimpia Milano, le parole di coach Magro

“Quella con Milano è una partita di cartello. Nelle partite giocate contro di loro ci siamo guadagnati il rispetto dei nostri avversari, domenica cercheremo di verificare se la nostra squadra sarà capace di fare un ulteriore passo avanti”. I temi della sfida tra Germani Brescia e A|X Armani Exchange Milano, big match del 23/mo turno di Serie A, nelle parole di coach Alessandro Magro, intervenuto nella consueta conferenza stampa di presentazione della partita.

“Ci aspetta una gara importante, quella con Milano è una partita di cartello – esordisce l’allenatore della Germani –“Mi auguro che si possa fare ancora una volta una grande festa con il nostro pubblico, come accaduto domenica scorsa. Stiamo vivendo un momento magico e la conquista della 10/ma vittoria consecutiva è stata davvero molto emozionante. Abbiamo vinto 12 delle ultime 14 partite e le uniche due sconfitte sono arrivate contro Milano: per questo motivo, il match sarà importante per capire a che livello possiamo essere e se la nostra squadra può fare ulteriori passi avanti”.

“Non sappiamo quali saranno le scelte di coach Messina, un grande allenatore in grado di mettere tutti i giocatori di grande talento sulla stessa pagina – prosegue Magro – Sappiamo che non giocheranno in EuroLeague contro il Bayern Monaco, che arriveranno sicuramente pronti a livello fisico e tattico e che hanno recuperato giocatori importanti come Shields e Mitoglu. Milano ha tanti giocatori di qualità, alcuni dei quali tornati in grande forma. Da parte nostra, avremo un po’ di difficoltà negli accoppiamenti difensivi e avremo le mani piene un po’ dappertutto, ma dobbiamo essere consapevoli che ci giochiamo comunque le nostre possibilità”.

“La gara che abbiamo disputato contro Milano a Pesaro è stata una gara vera, giocata fino alla fine – prosegue il coach toscano – Con quella partita e con quello che abbiamo fatto in questa fase della stagione ci siamo guadagnati il rispetto dei nostri avversari. Forse nella semifinale di Coppa Italia siamo arrivati un po’ corti di benzina negli ultimi minuti, anche perché quando giochi contro una squadra così forte devi riuscire a fare la partita perfetta, essere il più cinico possibile e capitalizzare le buone difese in punti”.

“Nelle ultime dieci partite abbiamo prodotto una buona pallacanestro anche dal punto di vista numerico – spiega l’allenatore di Pallacanestro Brescia – abbiamo una media di 93.7 punti segnati a partita, abbiamo tirato con il 57% da due punti e il 42% da tre, fornendo 18.4 assist di media a gara. Sono numeri che fanno di noi una squadra realmente performante dal punto di vista offensivo. Nelle due partite perse con Milano, però, abbiamo segnato 62.5 punti, finalizzato 7 assist e tirato da tre punti con una percentuale pari al 20%: l’imperativo per domenica prossima, dunque, sarà quello di non farsi soffocare dalla loro capacità difensiva, provare a correre il campo il più possibile. Dobbiamo essere consapevoli che tutto partirà dalla difesa: che la partita girerà intorno a quello che riusciremo a fare contro la migliore difesa non solo del campionato, ma di tutta l’EuroLeague”.

“La partita di domenica sarà un test importante per vedere se la nostra squadra riesce a fare un ulteriore passo avanti, sapendo che la capacità dei nostri avversari di produrre qualità di gioco partita dopo partita è già testata – conclude Magro – “Siamo pronti a competere con la voglia di provare a ottenere un’altra vittoria casalinga, che oltre a permetterci di allungare la striscia di vittorie consecutive sarebbe un risultato che ci permetterebbe di mantenere il terzo posto in classifica”.

Comunicato a cura di: Ufficio Stampa Pallacanestro Brescia

Commenta
(Visited 94 times, 1 visits today)

About The Author

Massimo Furlani Nato a Trento nel 1998, laureato in Studi Internazionali e aspirante giornalista. Malato del basket tanto italiano quanto americano, Dwyane Wade e Steve Nash gli idoli.