Colpo di mercato per la Teramo a Spicchi: ufficiale Simone Gatti

Chiude col botto il mercato della Teramo a Spicchi! Simone Gatti ha infatti accettato la proposta della TaSp entrando a far parte così del roster biancorosso 2020/21. Un atleta di grande esperienza ed abituato a calcare parquet importanti ha quindi sposato il progetto teramano rendendosi da subito disponibile a dare il suo contributo alla causa. La decisione ha ovviamente generato tanto entusiasmo in coach Simone Stirpe: “Simone è un giocatore che non ha bisogno di presentazioni, con trascorsi tra serie A e B sempre da protagonista. Cercavamo un atleta che potesse darci la giusta dose d’esperienza vista l’età media molto giovane della squadra – commenta così il coach teramano – e sono certo che Gatti sarà sicuramente un punto di riferimento per i compagni. In campo può fare tutto e sa fare tutto. Può giocare da 4 o da 5, in avvicinamento a canestro o in allontanamento. La sua intelligenza gli permette poi di far coesistere le proprie caratteristiche con quelle di tutti gli altri lunghi del roster. Ora la squadra è finita e voglio ringraziare tanto la società per quest’ultimo sforzo e il direttore sportivo Carlo Di Domenico per il lavoro eccellente fatto assieme nelle ultime settimane in fase di allestimento della Teramo a Spicchi 2020/21”.

A Teramo arriva quindi un elemento con tanti campionati alle spalle di alto livello, che arriva in città pieno di motivazioni: “Appena ho sentito che c’era la possibilità di venire a giocare a Teramo – racconta Simone Gatti – ho sperato fino alla fine che si creassero le condizioni per siglare l’accordo. Ho la sensazione che questa opportunità sia arrivata al momento giusto, non ti so nemmeno dire il perché, ma sento che l’ambiente che mi è stato descritto a Teramo è perfetto per me. Ho avuto buone referenze sulla società, ho già giocato in Abruzzo a Chieti e Campli e so quanta passione ci sia per la pallacanestro in quel territorio. Ritrovo con piacere Antonio Serroni, con il quale ho giocato prima a Ferentino e poi Campli in una delle annate che ricordo con più piacere. Conosco anche Gianmarco Rossi, al mio fianco a Palestrina un paio d’anni fa in un’esaltante stagione chiusasi con la sconfitta in finale promozione in A2 contro San Severo, dove allora giocava Giorgio Di Bonaventura. Sarà bello giocare ancora con loro. Gli altri li conoscerò ma posso già dire che la Teramo a Spicchi ha proprio un bel roster”.

Un passato pieno di sfide e soddisfazioni per Simone Gatti (nella foto di Gianluca Berton), atteso ora a Teramo per dare un contributo sostanziale alla causa biancorossa: “Mi piace fare gruppo – chiude il lungo biancorosso – e di carattere socializzo facilmente. Sul campo mi piace sfruttare la mia duttilità, colpendo sia in area che lontano da canestro. Con il tempo ho adattato il mio gioco. Inizialmente puntavo gran parte della mia pericolosità sull’atletismo e la verticalità ma poi ho aggiunto altre frecce al mio arco, mettendo un tiro da fuori molto più affidabile. Fisicamente mi sento bene e non vedo l’ora di iniziare!”.

Simone Gatti (1982, ala/centro, 202 cm)

2002/03 Serie B1 – Premiata Montegranaro
2003/04 Serie B2 – Robur et Fides Varese
2004/05 Serie B1 – Basket Argenta
2005/06 Serie B – Montepaschi Siena
2006/07 Serie B – Basket Ferentino
2007/08 Serie B – Igea Sant’Antimo
2008/11 Serie A Dil. – Igea Sant’Antimo
2011/12 Serie DNA – BP Med Napoli
2012/13 Serie DNA – BLS Chieti
2013/14 Serie DNB – Basket Lecco
2014/16 Serie B Bigioni Shoes Montegranaro
2016/17 Serie B – Globo Campli
2017/18 Serie B – Citysightseeing Palestrina
2018/19 Serie B – Alfa Basket Catania
2019/20 Serie B – Robur et Fides Varese”.

Fonte: ufficio stampa Teramo a Spicchi 2K20

Commenta
(Visited 24 times, 1 visits today)

About The Author

Enrico Pecci Classe ’96, proveniente da quel favoloso luogo chiamato Marche (provare per credere), studente di Scienze della Comunicazione ed appassionato di calcio quanto di basket. Collaboratore per nba24.it e tuttobasket.net, sognando un futuro in cui scrivere di sport, basket e calcio in particolare, sia un lavoro oltre che una passione. Appassionato di basket sin dai primi passi mossi nel parquet dal Re, King LeBron James. #IPromise.