Etrusca San Miniato, la prima del 2021 è contro la capolista Livorno

Il 2021 inizia col botto per l’Etrusca, che mercoledì 6 gennaio alle ore 18.00 al PalaCreditAgricole sfiderà la capolista del campionato Libertas Livorno. Un match di grande fascino, tra due squadre in salute, che si sono già affrontate nell’avvio di stagione, nel match di supercoppa del Centenario: in quel caso fu l’Etrusca a prevalere, a discapito però di una Libertas con molte assenze, in una squadra nuova ancora in fase di costruzione.

Ora la squadra dell’esperto coach Gigi Garelli, ha trovato un ritmo campionato invidiabile, viaggiando a punteggio pieno dopo dopo quattro partite, riuscendo ad imporre il proprio gioco anche ad un’altra corazzata del campionato come Chiusi. il roster dei labronici è sicuramente di prima fascia con tanti giocatori con trascorsi importanti nei campionati superiori e Libertas non nasconde i propositi di provare il salto di categoria. Casella, Castelli e Ammannato, che sono anche i top scorer della squadra, sono profili che hanno sempre militato in serie A nelle ultime stagioni e hanno un tasso tecnico e di esperienza che li pone tra i migliori giocatori in serie B in questa stagione. In più il quintetto Libertas può contare sull’atletismo e la versatilità di Toniato, insieme al talento offensivo della guardia Antonello Ricci. Anche dalla panchina coach Garelli ha giocatori di assoluto livello ed esperienza, come i due esterni Forti e Marchini e il lungo ex Cecina Salvadori, oltre ai giovani Onojaife e Bonaccorsi. Livorno ha quindi tutte le carte in regola per contendere alle migliori squadre del panorama nazionale la promozione in A2 e sarà una partita estremamente difficile per i ragazzi di coach Barsotti, che arrivano alla sfida di mercoledì dopo la bella vittoria con Piombino nel turno di recupero prenatalizio e con tanta voglia di dimostrare ancora una volta di poter competere con le migliori squadre della categoria.

“Ci sono squadre con dei roster dal valore surreale in questo girone e Livorno è una di queste.” – le prime parole di coach Federico Barsotti in avvicinamento alla gara – “Hanno fisicità, talento, esperienza ed un allenatore tra i più esperti in circolazione. Alcuni dei loro giocatori hanno militato per molti anni nella categoria superiore, ma tutto questo non ci deve intimorire, ci deve anzi rendere consapevoli che per vincere occorrerà un’impresa, una gara speciale al massimo delle nostre possibilità, un tipo di gara che questo gruppo conosce bene dopo la cavalcata della scorsa stagione. Se incontri la capolista, per di più imbattuta e quindi in grande fiducia, devi solamente pensare a dare il massimo, ad avere consapevolezza e rispetto del valore degli avversari e immensa fiducia nei tuoi mezzi. Dovremo limitare i loro punti forti e provare ad esaltare quelle che sono le nostre migliori qualità tecniche, solo così potremo competere contro un avversario così forte. Sono partite che vanno gustate, soprattutto in una stagione come questa: viviamo il campo tutti i giorni proprio per giocare questo tipo di gare contro avversari più quotati e contro i quali dobbiamo mettere in campo la nostra identità e tutto il valore del nostro essere squadra. So che i ragazzi daranno il massimo anche per i nostri tifosi, che hanno trovano sempre il modo di farsi sentire e ci hanno fatto sentire la loro vicinanza dandoci una grande spinta l’ultima gara casalinga. Spero di cuore di vederli presto al palazzetto.”.

Commenta
(Visited 30 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.