Eurolega, iniziano i playoff dell'Olimpia. Messina: "Pazienza e attenzione ai dettagli"

Dopo sette anni, l’Olimpia questa sera (ore 20.45, al Mediolanum Forum, diretta su Eurosport 2, Discovery+ ed Eurosport Player) torna a giocare una partita di playoff di EuroLeague in quella che si presenta come una serie inedita. Se l’esperienza di Milano in questa fase si limita a quattro partite, il Bayern Monaco è al debutto assoluto. Il concetto non vale però per molti protagonisti (Kyle Hines, Jams Gist e Sergio Rodriguez sono tra i primi 50 di sempre per partite di playoff disputate). Le due squadre si sono affrontate due volte quest’anno, ma molto tempo fa, a Monaco addirittura nella serata inaugurale della stagione. Poi hanno finito con lo stesso numero di vittorie, 21, e sono state in area playoff per tutta la durata della stagione. L’Olimpia avrebbe il vantaggio del fattore campo, ma è un concetto molto relativo in una stagione in cui le due squadre, insieme, hanno vinto 18 gare esterne su 34.

COACH ETTORE MESSINA – “Sarà una serie molto difficile ed equilibrata tra quelle che probabilmente sono state le due sorprese dell’intera stagione di EuroLeague. Il Bayern è una squadra molto ben allenata, con disciplina e organizzazione difensiva di alto livello. Noi dovremo avere pazienza in una serie che sarà probabilmente decisa dai dettagli. In questo momento, la prima partita è l’unica cui dobbiamo pensare”.

GIGI DATOME – “Ogni serie di playoff si manifesta strada facendo, è molto importante come si risponde alle mosse avversarie e per farlo p necessario affidarsi agli otto mesi di lavoro comune. Loro hanno avuto un cammino simile al nostro, sono molto fisici, interpretano ogni possesso in modo intenso, e hanno punti di riferimento importanti come Reynolds, Lucic e Baldwin”

KYLE HINES – “Sono atletici, fisici e disciplinati. Contro di loro, noi dobbiamo preoccuparci solo di giocare la miglior pallacanestro e fare bene quello che abbiamo fatto bene tutto l’anno. Questo è quello che vuoi prima di una serie di playoffs, perché non è ovviamente possibile cambiare nulla a questo punto della stagione”.

SERGIO RODRIGUEZ – “Abbiamo costruito la nostra fiducia lungo tutto l’anno e adesso siamo pronti ad affrontare una squadra che merita di trovarsi in questa posizione perché l’ha dimostrato per tutta la stagione. Noi dobbiamo pensare a noi stessi ed essere pronti a tutto quello che potrà succedere, sapendo che il Bayern ha tanti giocatori che possono essere pericolosi”.

ZACH LEDAY – “Il Bayern è una squadra che gioca estremamente duro, sa giocare insieme, e ha vinto tante partite equilibrate. Noi dovremo giocare il più duro possibile ed eseguire il piano partita dall’inizio alla fine. Quello che il Coach ci sta dicendo è che nei playoff ogni partita sarà differente, quindi dovremo essere capaci di fare i necessari aggiustamenti in corso d’opera. Sarà importante adattarsi meglio e più rapidamente di loro, ma la chiave di tutto sarà giocare il più duro possibile”. […]”.

Fonte: ufficio stampa Olimpia Milano

Commenta
(Visited 20 times, 1 visits today)

About The Author

Enrico Pecci Classe ’96, proveniente da quel favoloso luogo chiamato Marche (provare per credere), studente di Scienze della Comunicazione ed appassionato di calcio quanto di basket. Collaboratore per nba24.it e tuttobasket.net, sognando un futuro in cui scrivere di sport, basket e calcio in particolare, sia un lavoro oltre che una passione. Appassionato di basket sin dai primi passi mossi nel parquet dal Re, King LeBron James. #IPromise.