Geko Sant'Antimo, arriva la capolista Taranto

Torna a casa la Geko, che domani sera sfiderà la capolista Taranto al PalaEdilgen dopo aver sostenuto tre trasferte consecutive (Bisceglie, Roma e Nardò). Mancano due giornate più i recuperi (ai santantimesi quello in casa con Ruvo) per chiudere la stagione regolare e la corsa playoff è ormai entrata nel vivo. La Geko ha bisogno di un successo per restare sul treno che porta alla post season, Taranto per mantenere la testa della classifica.

Qui Geko – Reduce da due sconfitte maturate al fotofinish con Roma e Nardò, la Geko è chiamata a riscattarsi. Lo ha detto coach Origlio giovedì, lo ribadisce Cantone alla vigilia del match con Taranto. “Questa partita offre già degli stimoli importanti – dice il capitano – affrontiamo la capolista e due punti sarebbero benzina preziosa nella nostra rincorsa ai playoff, un obiettivo che poteva sembrare impensabile fino a 3 mesi fa ma che ora pensiamo di meritare. Però è vero, a queste motivazioni se ne aggiunge una terza, dimostrare di aver imparato qualcosa dalle ultime due sconfitte cocenti, mantenere la concentrazione fino all’ultimo secondo. Ci siamo scottati, abbiamo voglia di rifarci. Taranto? Sapevamo tutti dall’estate il loro valore, sono stati bravissimi a confermarlo partendo subito forte e direi proprio che hanno meritato la posizione che occupano. Sarà durissima, ma siamo in quel momento della stagione in cui non esistono partite facili e spesso la chiave, quello che fa la differenza, è la voglia di vincere!”.

Qui Taranto – Che la CJ Basket di coach Olive sarebbe stata una delle protagoniste del campionato di Serie B 2020-21 era chiaro dalla scorsa estate, quando il club ionico aveva rilevato il titolo del Cus Chieti allestendo una squadra importante. 20 giornate dopo, possiamo dire che i risultati sono andati ben oltre le aspettative in casa rossoblù, con Stanic e compagni che guidano la classifica del Girone D dopo aver dominato la prima fase (13-1 il record, ora sono 18-2) e che puntano senza nascondersi a giocarsela fino in fondo. L’esperto playmaker argentino (classe ’84), che questo campionato lo conosce come le sue tasche (e lo ha vinto due volte nel 2016 e nel 2018), dirige con sapienza la sua orchestra (17.5 punti nella prima fase, 9 nella seconda ma con 5.3 assist), ma tutti stanno giocando una grande stagione: l’ex di turno Ferdinando Matrone sta marciando in doppia-doppia di media (11.5 punti e 11.3 rimbalzi), il suo compagno di reparto Azzaro aggiunge 11.5 punti con il 40% dall’arco e l’eclettico Morici, in campo per oltre 34’ a gara, è letteralmente esploso in questa seconda fase con 14 punti, 8.3 rimbalzi, 2.3 recuperi e 3.5 assist. Senza dimenticare il prezioso contributo del tuttofare Duranti, e l’impatto dell’ultimo arrivato Diomede, giocatore duttile in grado di aiutare anche in regia.

L’Appuntamento – Si gioca al PalaEdilgen di via Marconi domani alle 18. La gara, a porte chiuse, sarà trasmessa in diretta streaming per gli abbonati o acquistabile singolarmente (€ 3.99) sulla alla piattaforma LNP Pass. Arbitreranno i Signori Matteo Roiaz di Muggia (TS) e Gabriele Occhiuzzi di Trieste

Commenta
(Visited 26 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.