Germani Brescia, Diana: "Anche con Pistoia non possiamo sbagliare"

Il livello di difficoltà si alza man mano che ci avviciniamo alla fine della regular season: anche con Pistoia, giocheremo sapendo che d’ora in poi abbiamo un limitato margine d’errore“. Queste le parole che accompagnano la Germani Basket Brescia verso la partita della 24/ma giornata di campionato, che il quintetto biancoblu disputerà ospitando la Oriora Pistoia.

La gara del PalaLeonessa è stata presentata nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno preso parte il presidente Graziella Bragaglio, il coach Andrea Diana e Brian Sacchetti, ala della Leonessa della Nazionale italiana. L’appuntamento è stato anche l’occasione per presentare le iniziative che EIR, Top Sponsor di Basket Brescia Leonessa, dedicherà a tutti i tifosi bresciani in occasione del match di domenica, nella quale ricoprirà il ruolo di Match Sponsor.

Siamo rientrati dalla pausa del campionato con il piglio giusto, ottenendo 3 vittorie nelle ultime 4 gare” – spiega Andrea Diana, coach della Germani – “La squadra sta bene, è in fiducia. Incontriamo un avversario che ricopre l’ultima posizione in classifica e che è costretta a cercare punti salvezza in trasferta. Per questo, sarà un’altra partita delicata contro una squadra affamata di punti“.

Pistoia è cambiata molto rispetto alla gara d’andata” – prosegue Diana – “Odum ha preso il posto di Kerron Johnson in cabina di regia, Peak ricopre il ruolo di guardia assieme a Mesicek, giocatore che già conosceva bene il campionato italiano, ed entrambi sono giocatori che amano correre il campo. Mitchell è il loro terminale offensivo principale, dovremo cercare in tutti i modi di limitarlo, senza fargli prendere fiducia. Krubally è un centro atipico, che parte da numero 4 per poi sfilare da 5, mentre sotto canestro c’è un altro volto nuovo rispetto alla gara di dicembre, Andrea Crosariol“.

La Oriora è una squadra che ama correre e segnare nei primi secondi dell’azione, dovremo essere dunque attenti nella fase di transizione difensiva” – prosegue il coach toscano – “La società ha appena esonerato il proprio allenatore, Alessandro Ramagli, e sappiamo che un cambio in panchina porta sempre una reazione da parte della squadra. Per questo, mi aspetto una Pistoia più decisa e tosta, con giocatori agguerriti“.

Anche per noi quella di domenica è una partita decisiva” – conclude Diana – “Vogliamo continuare a crescere, facendo uno step ulteriore partita dopo partita. Sappiamo che abbiamo un limitato margine d’errore, contando che da adesso in poi la difficoltà si alza man mano che ci avviciniamo all’ultima giornata“.

In questo periodo del campionato non bisogna assolutamente guardare la classifica” – spiega Brian Sacchetti, ala della Germani Basket Brescia – “Una squadra con le spalle al muro come Pistoia può tirare fuori energie inattese, quindi è un avversario da non sottovalutare, cercando di non far innescare i loro giocatori più importanti. Tra questi c’è senz’altro Mitchell, che ho avuto come compagno di squadra a Sassari. È un giocatore che ha un uno contro uno pazzesco: dovremo essere bravi a fargli capire che troverà una difesa unita ad affrontarlo“.

È dura rimanere ai margini dell’allenamento in un momento come questo, ma sto migliorando giorno dopo giorno e questo mi rincuora” – spiega l’ala azzurra parlando delle proprie condizioni fisiche – “Lo staff sta facendo un’ottimo lavoro. Al coach continuo a dire che se posso essere utile, stringo i denti e ci sono“.

Il mio ruolo? In tutta la mia carriera sono sempre uscito dalla panchina, non ho cambiato modo di giocare arrivando a Brescia” – prosegue Sacchetti – “Entro sempre con la mentalità di voler far bene fin da subito e guadagnarmi i minuti in campo. È un ruolo nel quale mi sento a mio agio: ho sempre fatto del sacrificio la mia arma principale e fin quando giocherò sarà una delle mie peculiarità“.

Nelle ultime partite c’è stata un po’ più di consapevolezza nei propri mezzi, una maggior durezza mentale e, soprattutto, una voglia di vincere incredibile” – conclude il numero 41 della Germani – “A Torino si è visto: è cresciuta la partecipazione emotiva alla partita da parte di tutti i giocatori e questo penso sia un aspetto chiave per affrontare il finale di stagione“.

Comunicato a cura di Ufficio Stampa Basket Brescia Leonessa.

Commenta
(Visited 104 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.