L'Olimpia Milano recupera Datome e Shields per la sfida casalinga con l'Allianz Trieste

L’Olimpia torna a giocare al Mediolanum Forum dopo un mese esatto. L’ultima presenza risale alla gara interna con Pesaro. Da allora, ha giocato tre gare esterne di EuroLeague, una di campionato e le Final Eight di Coppa Italia. Rientra tra i confini amici con una Coppa Italia in più, l’ottava, e un primo posto in classifica che comunque andrà difeso. Inoltre, affronta Trieste, una delle due squadre che in campionato sono state capaci di sconfiggerla. E anche allora successe dopo la gara con il Real Madrid, appena affrontato in trasferta, dopo una battaglia di 45 minuti. La grande notizia è il rientro, leggermente prima dei tre mesi di assenza per l’infortunio alla mano destra, anche se con tutte le cautele del caso, di Shavon Shields, alla decima presenza stagionale in Serie A dove ha vinto tutte le nove gare disputate. Proprio a Trieste era stato costretto per la prima volta a stare fermo per infortunio. Tra i giocatori a disposizione di Coach Ettore Messina ci sarà anche Gigi Datome.

NOTE – Si gioca al Mediolanum Forum, domenica 13 marzo alle ore 17:30, con diretta su Eurosport 2 e Discovery Plus.

TRIESTE – Trieste è 10-10 in Serie A, pienamente in zona playoff, persino in lotta per il quarto posto, anche se in una classifica molto corta il cui il margine di errore è limitato. La squadra triestina ha disputato la Coppa Italia, ma contestualmente ha perso Juan Manuel Fernandez, playmaker storico della squadra degli ultimi anni che ha preferito interrompere l’attività. Il giocatore di riferimento è Adrian Banks, un veterano del campionato italiano, che sta segnando 15.1 punti di media con 4.0 rimbalzi e 3.8 assist a partita, il 40.4% nel tiro da tre. Partito Fernandez, il playmaker titolare è diventato Corey Davis (10.8 punti e 4.0 assist per partita). In quintetto ci sono sempre anche l’ala forte Andrejs Grazulis (9.0 punti, 5.7 rimbalzi per gara, il 56.7% nel tiro da due) e il tiratore Fabio Mian (8.5 punti per gara, 39.8% nel tiro da tre). Il centro è l’argentino Marcos Delia, vicecampione mondiale 2019, 9.8 punti, 5.5 rimbalzi per gara, anche se in quintetto normalmente parte Sagaba Konate (8.9 punti per gara, 7,3 rimbalzi in 18 minuti sul campo). La rotazione dei lunghi la completa Alessandro Lever (5.3 punti di media). Tra i piccoli, hanno spazio Daniele Cavaliero (44.9% da tre), Ty-Shon Alexander, da poco arrivato dalla Virtus Bologna dove ha cominciato la stagione, e infine anche Luca Campogrande (4.2 punti di media, 35.7% da tre).

COACH GIANMARCO POZZECCO –“Affrontiamo una squadra che, nonostante qualche recente sconfitta, ha già dimostrato di essere molto pericolosa nelle gare secche, come abbiamo sperimentato nella partita di andata. Trieste è ben bilanciata tra il gioco interno e quello perimetrale, guidata dal grande talento, esperienza e leadership di Adrian Banks. Noi veniamo da una gara fisicamente durissima a Madrid. Dovremo recuperare energie fisiche e mentali per essere pronti fin dalle prime battute ad imporre il nostro gioco”

GLI ARBITRI – Roberto Begnis, Alessandro Perciavalle, Marco Catani.

I PRECEDENTI VS. TRIESTE – La Pallacanestro Trieste 2004 non è legata alla Pallacanestro Trieste che giocò in Serie A dal 1975/76 al 2003/04 e a sua volta non è collegata alla Ginnastica Triestina che vinse anche tre scudetti (1930, 1932 e 1934). Sul piano tecnico questa è l’ottava partita di sempre tra questa Trieste e Milano: i precedenti risalgono alle gare disputate nelle ultime quattro stagioni. L’Olimpia ne ha vinte cinque e perse due, quella giocata a Milano nel girone di ritorno della passata stagione e quella di andata a dicembre. Considerando il club che ha preceduto quello attuale, tra il 1975 e il 2004, l’Olimpia ha affrontato Trieste 49 volte con un bilancio di 35 vinte e 14 perse. A Trieste il record è 12-12, a Milano è 23-2 per l’Olimpia. Il bilancio comprende i quarti di finale del 1991 (2-1 per Milano, allenata da Mike D’Antoni) e la semifinale di Coppa Korac del 1994 che si risolse con una vittoria per parte ma la qualificazione di Trieste per la finale.

LA TRIESTE CONNECTION – Daniele Cavaliero, triestino, ha giocato a Milano due anni, nelle stagioni 2004/05 e 2005/06 per un totale di 47 presenze in campo e 150 punti. Davide Alviti ha giocato a Trieste nella scorsa stagione giocando 31 partite inclusi i playoff con 327 punti segnati.

Sito Ufficiale Olimpia Milano

Commenta
(Visited 71 times, 1 visits today)

About The Author