Pesaro espugna il campo di Trento con una tripla di Lamb a fil di sirena

La Carpegna Prosciutto Pesaro conquista il secondo anticipo del sabato della 28ª giornata battendo la Dolomiti Energia Trentino. L’inizio del match è tutto a firma marchigiana, grazie ai tagli di Lamb (16 punti) e alla presenza in post-basso di Mejeris (9 punti e 13 rimbalzi) a finalizzare una buona circolazione di palla (0-8). I padroni di casa reagiscono sfruttando bene i rimbalzi in attacco con Williams (9 punti e 8 rimbalzi) e Reynolds (19 punti e 5 rimbalzi) ma Pesaro non si fa riprendere; anzi, allunga cavalcando l’atletismo di Jones e realizzando le bombe di Sanford (13 punti, 6 assist e 4 rimbalzi) e Lamb del +11. Proprio al termine del primo quarto, Trento – priva di Caroline (assente per una microfrattura al gomito) – trova nuova linfa in transizione e Williams chiude il primo periodo con l’appoggio del 12-19. Successivamente, le letture di Sanford e le triple di Tambone (8 punti) fanno scappare di nuovo gli ospiti, che confezionano uno 0-7 di parziale grazie a un paio di recuperi finalizzati da Jones e Zanotti (20-35). Dopo anche il primo squillo nel match di Moretti (17 punti e 6 assist) per rispondere a Forray (13 punti e 6 rimbalzi), Flaccadori (16 punti, 8 assist e 5 rimbalzi) inizia il suo show personale lucrando tiri liberi e rubando dalla rimessa il pallone valevole la tripla del riavvicinamento sul -7. A sigillare il secondo periodo, ci pensa poi Moretti dalla lunetta (35-44).
Nella ripresa, Trento si rifà sotto con le penetrazioni di Bradford e i centri in contropiede di Forray ma, toccato il -5, Moretti e Delfino siglano due bei canestri che rispediscono indietro gli avversari (43-53). Un paio di combinazioni tra Flaccadori e Reynolds – unito a buoni guizzi difensivi di squadra – rilanciano la rimonta trentina che poi si completa a fine terzo periodo grazie a un infuocato Dominique Johnson (15 punti), autore delle triple e delle penetrazioni che rispondono agli appoggi di Zanotti (9 punti). Trento passa così per la prima volta nel match in vantaggio sul 61-59.

Nell’ultimo periodo, le squadre si scambiano continui botta e risposta: inizia Lamb con due triple consecutive assistite da Moretti, replica Forray attaccando in penetrazione ma poi ancora Moretti (combinando con Mejeris) ispira il nuovo allungo marchigiano sul 67-73. Ancora una volta, tuttavia, Trento non desiste e si affida alla mira da oltre l’arco di Reynolds, la quale, producendo due triple consecutive, riporta la Dolomiti Energia sul -1 a poco più di 3’ dalla fine. Entrando nelle fasi decisive, solo Williams riesce a trovare il canestro con un post-basso, prima che Johnson segni una gran tripla a 38” dal termine (81-77). Sanford risponde però con la stessa moneta dopo una gran circolazione di palla, Bradford segna solo uno dei due liberi a disposizione conseguenti un fallo sistematico marchigiano e poi Lamb gela la BLM Group Arena con la bomba del sorpasso sull’82-83 a 6” dal termine. L’ultima chance della Dolomiti Energia è affidata a Johnson ma il suo palleggio arresto e tiro si ferma sul primo ferro, consegnando così la vittoria alla Carpegna Prosciutto Pesaro.

Commenta
(Visited 22 times, 1 visits today)

About The Author