Reyer Venezia, De Raffaele: "Con Treviso un derby che non ha bisogno di presentazioni"

La prima del 2021 per la Reyer Venezia sarà una trasferta al Palaverde di Treviso, contro la formazione di coach Max Menetti, nel derby valido per la 14° Giornata. Due compagini appaiate a quota 12 in classifica (con la De’ Longhi ad averne giocate 13, contro le 12 dei Lagunari), reduci rispettivamente da una vittoria (Treviso, 79-80 a Varese) e da una sconfitta (la Reyer, 76-72 a Bologna con la Fortitudo).

Queste le parole di coach De Raffaele: “È una partita che non ha bisogno di presentazioni, essendo un derby. Arriva in un momento certamente per noi molto delicato, importante sia per un discorso di prosieguo di questo cammino tormentato sia perché sono punti pesanti. Treviso è reduce da due ottime partite, sia la vittoria a Varese che la sconfitta a Trieste, in una partita comunque ben giocata“.

Sarà una sfida in cui sarà importante impattare il livello di energia che loro riescono a mettere in campo, memori anche delle partite che abbiamo giocato in Supercoppa” – continua De Raffaele – “E quindi l’impatto che si potrà avere a rimbalzo e la capacità anche di contenere quelle che, a turno, sono le bocche da fuoco di Treviso. Ovvero soprattutto Logan, ma anche Russell e lo stesso Imbrò, che a noi ha fatto sempre molto male“.

Queste, a mio parere, potranno essere le chiavi di una sfida che mi aspetto molto fisica, rude, in cui noi abbiamo l’obbligo di fare una partita diversa da quella di Bologna” – conclude – “A Belgrado, nonostante avesse poco peso, per 28’ l’atteggiamento e l’attitudine in campo sono stati sicuramente quelli che sarebbero serviti domenica scorsa“.

Commenta
(Visited 28 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.