Rimadesio Aurora Desio, poker di vittorie cercasi contro la Lux Arm Lumezzane

DESIO – Quarta vittoria di fila cercasi. E’ un momento di grazia per la Rimadesio Desio che ha chiuso il 2021 con il sorriso sulle labbra e mettendo in cassaforte quattordici punti in classifica. Un bottino che può valere la speranza di agguantare i playoff. Traguardo che, per una matricola, sarebbe di tutto rispetto. La squadra di coach Gabriele Ghirelli cercherà adesso di proseguire il suo filotto dorato ospitando domenica 9 gennaio alle 18 al “Pala Moretto” la Lux Arm Lumezzane. La compagine bresciana, per converso, ha interrotto con una sconfitta una serie di due turni utili e punta a ricaricare un po’ una classifica fatta di dieci punti.  E se Ghirelli punta a ritrovare immutato lo smalto dei suoi quattro cecchini principali fino a questo momento ovvero Molteni, Sirakov, Mazzoleni e Leone, il coach degli ospiti Fabio Saputo si augura lo stesso per Daniele Mastrangelo e Andrea Scanzi, i due elementi di punta realizzativi del roster bresciano.
I ROSTER
RIMADESIO AURORA DESIO:  Georgi Sirakov, Mattia Molteni, Nikolaj Vangelov, Gabriele Giarelli, Andrea  Mazzoleni, Nikola Ivanaj, Andrea Leone, Edoardo Gallazzi, Pietro Nasini, Jona Di Giuliomaria, Vlad Piarchak, Loris Gazo. Coach: Gabriele Ghirelli.
LUX ARM LUMEZZANE: Massimiliano Fossati, Daniele Mastrangelo, Daniele Ciaramella, Samuel Dilas, Pietro Agostini, Andrea Scanzi, Kristofers Strautmanis, Marco Borghetti, Luca Dalcò, Umberto Zaniboni, Pierferdinando Fend, Roberto Bordone. Coach: Fabio Saputo.
PUNTI FATTI E SUBITI
RIMADESIO AURORA DESIO: 979 e 968
LUX ARM LUMEZZANE: 883 e 880
TOP SCORERS
RIMADESIO AURORA DESIO: Molteni 148, Sirakov 138, Mazzoleni 125, Leone 121.
LUX ARM LUMEZZANE: Mastrangelo 176, Scanzi 149, Dilas 117, Fossati 100.
ARBITRI
Giuseppe Scarfò di Palmi (RC) e Samuele Riggio di Siderno (RC)
PREGARA
GHIRELLI (DESIO): “Arriviamo entrambe da un buon momento, anche se la pausa natalizia potrà influire in base a carichi e, purtroppo, il virus. Noi dovremo continuare il nostro percorso verso l’essere squadra, stiamo crescendo tanto nel capire i momenti delle partite, da chi andare e quando dobbiamo stringere le maglie dietro. Loro hanno giocatori importanti come Scanzi e Mastrangelo, ma soprattutto dovremo essere bravi a farli correre il meno possibile e a portarli dove vogliamo noi”.
Commenta
(Visited 26 times, 1 visits today)

About The Author

Cristiano Comelli Sono nato a Milano il 12 gennaio 1970 e mi occupo di giornalismo da circa vent'anni sia di cronaca sia di sport. Ho cominciato con il quotidiano locale "La Prealpina" scrivendo di calcio e ciclismo, poi, sempre per il calcio, ho avviato una collaborazione con il quotidiano "Il Giorno" che dura tuttora. MIisono poi avvicinato al mondo del basket attraverso le collaborazioni con alcune testate on line ed eccomi qua, pronto a vivere la magia del basket insieme con gli amici di Tuttobasket.