Scafati supera Casale ed è la prima semifinalista di Coppa Italia

GIVOVA SCAFATI- NOVIPIU’ JB CASALE MONFERRATO 87-72 

CHIETI – Givova Scafati avanti, Novipiù Casale Monferrato eliminata. Il primo atto della “Final Eight” di Coppa Italia incorona la compagine campana che prevale con il punteggio di 87-72. Dopo un primo quarto favorevole alla squadra di coach Alesssandro Rossi avanti di ben undici lunghezze, i monferrini parevano averla ripresa chiudendo all’intervallo lungo con una sola lunghezza di ritardo dagli avversari. Poi, nel terzo quarto, Rossato e compagni si sono rialzati in quota fino a dilagare negli ultimi dieci minuti con una Casale che ha dovuto privarsi di Hill-Mais uscito anzitempo per quinto fallo. Per Scafati in evidenza Ikangi, Daniels e Monaldi, per Casale Sarto e Valentini.

PRIMO QUARTO – Scafati in testa al girone rosso con 34 punti e Casale Monferrato quarta con ventiquattro punti nel verde. Monferrini privi dell’ex Chieti Pendarvis Williams. Scafati sul parquet con Ikangi, Monaldi, Cucci, Clarke e Daniel. Casale risponde con Valentini, Sarto, Hill-Mais, Martinoni e Ghirlanda. Edwards e Hill-Mais saltano sulla palla a due, Martinoni, da sotto, porta avanti Casale. Sarto fallisce la tripla del possibile allungo, Ikangi dall’angolo porta i primi tre punti ai campani. Con la complicità di Cucci arriva un quasi autocanestro che porta avanti Casale, l’ex Ge.Vi Napoli Monaldi risponde subito: 5-4 per Scafati dopo due minuti e mezzo di gioco molto intensi. Clarke tenta il primo allungo dei campani sul più tre ma l’ex Treviglio Sarto replica immediatamente. Scafati è avanti di un punto. Daniels affonda la lama con una tripla e Scafati si riporta sul più tre; 10-6 per i gialloblù dopo quattro minuti di gioco. Hill-Mais fallisce il riavvicinamento, Ghirlanda, invece, di mano destra colpisce da sotto e Casale si porta a un solo possesso di ritardo. Daniels, dalla lunetta, ne mette due su due, poi esce per fare spazio all’ex Rieti De Laurentiis: Scafati avanti 12-8 a metà quarto. De Laurentiis spinge i campani in massimo vantaggio sul più sei. Monaldi porta la Givova in mare aperto facendola volare sul più otto. Coach Andrea Valentini decide che è tempo di spendere il primo timeout vedendo la squadra del collega Alessandro Rossi in fuga e cercando di tamponarla. Rossato, però, conferma l’ottima vena dei campani portando Scafati avanti di undici incollature: 19-8 e con questo punteggio si chiude il primo quarto. Dopo un iniziale equilibrio, Scafati, grazie a percentuali realizzative molto buone, ha preso decisamente il sopravvento colpendo tre volte su sei dall’arco mentre i monferrini, dai 6.75, non hanno ancora colpito.

SECONDO QUARTO – Formenti serve Martinoni che prova a riavvicinare Casale sul meno nove. l’ex Bergamo Parravicini risponde con una tripla. Il quoziente realizzativo permane elevato,Ghirlanda colpisce e Casale cerca di rimettersi in scia: 22-12 dopo un minuto e mezzo di gioco. Hill-Mais si prende canestro e libero aggiuntivo dopo avere subito fallo da De Laurentiis e completa il gioco da tre. Casale prova a riaccostarsi sul meno sette. L’ex San Severo Clarke sfrutta un buon taglio e Scafati si rilancia sul più nove. La risposta monferrina arriva subito da Martinoni, secondo quarto di buon potenziale realizzativo da ambo le parti. Casale Monferrato prova a imbrigliare l’offensiva campana schierando la difesa a zona. Rossato colpisce con due tiri liberi ed è il più nove dei gialloblù. Casale si riaccosta con una tripla dell’ex Treviglio Sarto che è anche la prima dei rossoblù nell’arco della gara: 26-20 a metà quarto, partita ancora molto aperta che Casale è riuscita a rimettere in discussione. Coach Rossi lo nota a dovere e chiama il timeout per ragionarci su con i suoi. Valentini, con due tiri liberi, porta Casale a meno quattro. Nuovo timeout per Casale che ha trovato una determinazione maggiore rispetto alla prima frazione. Leggio, in girata, si prende un canestro piuttosto complicato e i monferrini sono a un solo possesso. Cucci, però, fa riallungare Scafati dandole un po’ di respiro sul più cinque: 29-24. Casale non molla la presa e Leggio realizza il suo secondo canestro di fila. Le due compagini continuano a restare appiccicate. Cucci, con un gancio, prova a organizzare la nuova fuga scafatese. Valentini subisce fallo da Rossato e lo manda in lunetta, il giocatore monferrino ne mette due su due e Casale torna a sole tre incollature di ritardo. Daniel tenta di colpire da sottocanestro ma subisce fallo e va alla linea della carità. Martinoni fallisce il gancio del riavvicinamento. E’ sempre lui a subire fallo da Ambrosini e a farsi una gita in lunetta dove ne mette due su due tenendo Casale a contatto: 32-30 a un minuto dall’intervallo lungo. Sarto, con una tripla, porta i piemontesi al primo sorpasso vero della gara se si escludono le battute d’avvio. Leggio commette fallo su Daniel che va in lunetta e , con due tiri a bersaglio su due, rimette Scafati avanti di uno. All’intervallo lungo i campani sono avanti per 34-33. Partita molto aperta con una Casale Monferrato in difficoltà nel primo quarto ma capace di ritornare in partita nel secondo.

TERZO QUARTO – Scafati si porta sul più quattro ovvero sul 39-35 ma Sarto riavvicina ancora Casale a meno uno. I campani si riportano a più tre, l’ex San Severo Clarke fallisce l’ulteriore allungo. La partita continua a essere molto combattuta. Martinoni subisce fallo da Daniel e va in lunetta, Casale si porta a un solo possesso di ritardo: 41-39 per i campani dopo tre minuti e mezzo di gioco. Con una bomba Formenti riporta avanti Casale per la seconda volta nel corso della gara di un punto. Un gancio di Ikangi non ha buon esito, spreca anche Monaldi dall’angolo. Martinoni ne approfitta per portare i monferrini al più tre in massimo vantaggio: 41-44 a metà quarto. Cucci, però, con una tripla, ripristina la parità, si gioca punto a punto. Sarto rimette i monferrini avanti portando il suo score a quattordici punti e Casale a più tre. Monaldi, dall’angolo, riporta Scafati in parità: 47-47 e partita sempre incerta. Clarke serve Ikangi che realizza prendendosi anche il libero aggiuntivo per fallo subito e riportando avanti Scafati di tre lunghezze. Cucci porta i campani a più cinque, Scafati ritenta la fuga. Sarto si aiuta con il ferro e Casale si porta a meno tre: 52-49 a un paio di minuti dal termine del penultimo quarto. Ambrosin, con una tripla, mette Scafati sul più sei. Ennesima tripla dei campani che vanno in mare aperto sul più otto. La difesa di Casale sembra diventata troppo perforabile. Tripla di Formenti e piemontesi di nuovo a meno cinque. Monaldi si prende un’altra tripla da distanza siderale, Scafati continua a restare in alta quota. L’ex Udine Mobio fallisce due tiri liberi ma Scafati resta saldamente avanti per 60-52. Dopo essere risalita nel secondo quarto, Casale ha diminuito i ritmi trovandosi anche in difficoltà in fase realizzativa. Ikangi top scorer di Scafati con undici punti, sedici , invece, fanno dell’ex Treviglio Sarto il giocatore più prolifico dei monferrini.

ULTIMO QUARTO – Valentini decide di tenere in panchina Hill-Mais gravato da quattro falli e quindi a rischio. Rossato, in penetrazione, porta Scafati sul più dieci in vantaggio massimo. Per lui lo score sale a sette punti. Ghirlanda mette a segno due tiri liberi cercando di riportare Casale in corsa. Clarke rifinisce il massimo vantaggio dei gialloblù sul più undici: 65-54 dopo un minuto e mezzo di gioco. Casale, però, risponde subito. Coach Rossi chiama il timeout per un conciliabolo con i suoi che li porti a gestire il copioso vantaggio acquisito. Mobio indovina un’altra tripla e Scafati si mantiene sul più dodici con un ampio vantaggio da gestire. Leggio cerca di riavvcinare Casale con una tripla. Gancio di Valentini in contropiede e sesto punto per lui, Casale torna a meno sette. Daniels, da sotto, replica subito e Scafati resta in mare aperto toccando quota settanta punti. Valentini , dalla lunetta, ne mette uno su due. Daniel porta a dodici punti il suo score, Scafati non si lascia riavvicinare: 72-62 a metà quarto. Ambrosin, dalla lunetta, ne fa due su due e porta i campani sul più dodici. Rossato, con un gancio, in contropiede, mette forse la parola fine alla gara. Coach Valentini chiama il timeout per cercare di frenare l’inerzia dei campani in netto controllo della gara. Formenti cerca di riportare in partita Casale, Valentini rimette in campo Hill-Mais per i minuti finali. Daniels, in penetrazione, si conferma incontenibile colpendo da sotto, poi dalla lunetta ne fa uno su due e porta i campani sul più quindici: 79-64 a meno di tre minuti dall’ultima sirena. Monaldi ne mette due su due dalla linea della carità, ormai si gioca soltanto per rifinire il punteggio. Parravicini mette l’ex Rieti De Laurentiis in condizione di colpire da sotto con il quarto punto personale: 83-64 a un minuto e mezzo dal termine. Lomele, appena entrato, porta a Casale due punti. Mobio, in girata, risponde subito. Hill-Mais stoppa De Laurentiis, per lui è il quinto fallo e deve lasciare il parquet. De Laurentiis, dalla lunetta, colpisce a dovere. Sirchia tiene Casale in tensione fino al termine con una tripla anche se la partita è ormai appannaggio dei campani. Leggio porta i monferrini a meno quindici. Scafati è la prima semifinalista della “Coppa Italia” prevalendo per 87-72.

TABELLINO

 

GIVOVA SCAFATI: Daniel 15, Monaldi 12, Ikangi 11, Cucci 10, Rossato 9, Clarke 9, Ambrosin 7, De Laurentiis 6, Mobio 5, Parravicini 3. Coach: Alessandro Rossi.

 

NOVIPIU’ JB CASALE MONFERRATO: Sarto 16, Martinoni 13, Leggio 12,  Formenti 8, Ghirlanda 8, Valentini F. 7, Hill-Mais 3, Sirchia 3, Lomele 2. N.e: Valentini L. Williams. Coach: Andrea Valentini.

 

 

 

ARBITRI

Angelo Caforio di Brindisi, Nicholas Pellicani di Ronchi dei Legionari (GO) e Claudio Di Toro di Perugia.

Commenta
(Visited 39 times, 1 visits today)

About The Author

Cristiano Comelli Sono nato a Milano il 12 gennaio 1970 e mi occupo di giornalismo da circa vent'anni sia di cronaca sia di sport. Ho cominciato con il quotidiano locale "La Prealpina" scrivendo di calcio e ciclismo, poi, sempre per il calcio, ho avviato una collaborazione con il quotidiano "Il Giorno" che dura tuttora. MIisono poi avvicinato al mondo del basket attraverso le collaborazioni con alcune testate on line ed eccomi qua, pronto a vivere la magia del basket insieme con gli amici di Tuttobasket.