Terzo successo di fila della Reyer. Al Taliercio sconfitta la Fortitudo 77-72

Parziali: 17-19; 43-34; 60-53

Umana Reyer: Stone 2, Bramos 8, Tonut ne, De Nicolao 13, Echodas 2, Morgan ne, Mazzola 3, Brooks 9, Theodore 18, Cerella 6, Chapelli ne, Watt 16. All. De Raffaele.

Fortitudo Kigili: Frazier 15, Manna ne, Aradori 2, Mancinelli ne, Durham 10, Procida 5, Benzing 13, Feldeine 6, Fantinelli 2, Charalampopoulos 11, Groselle 8, Borra. All. Martino.

Ancora una vittoria verso i playoff per l’Umana Reyer, che ha ragione della Fortitudo Kigili Bologna per 77-72 al termine di una partita di grande intensità.

Non recupera Daye, fuori come Vitali, con Tonut a referto per onor di firma e Morgan per la prima volta tra i 12 in campionato. Gli orogranata partono con Theodore, Stone, Bramos, Brooks e Watt e hanno un ottimo approccio: ai liberi iniziali di Benzing rispondono Watt (due canestri) e Bramos (tripla) per il 7-2 al 2’. La panchina ospite chiama time out al 4’30” sull’11-4 firmato da Bramos e Brooks e, nonostante un bel contropiede di Brooks e due liberi di Stone (15-9 al 7’), il finale di periodo arride ai bolognesi, con le triple di Procida e Frazier in risposta al canestro di Theodore per il primo vantaggio Fortitudo: 17-19 proprio al primo intervallo.

Echodas, al termine di un’ottima circolazione di squadra, risponde a Benzing per il 19-21 all’11’, ma l’inerzia rimane in mano alla Kigili, che si porta sul 19-25 al 13’. La tripla di Theodore al 14’ cambia però completamente il corso della partita: in meno di 1’30” De Nicolao e Theodore confezionano il 9-0 su cui la panchina bolognese chiama time out subito dopo metà quarto sul 28-25. Con l’and one di Mazzola e un’altra tripla di Theodore il break arriva però a 15-0 (34-25 al 16’), prima che la Fortitudo torni a segnare dopo un’astinenza di 3’30”. L’Umana Reyer trova comunque il primo vantaggio in doppia cifra con una tripla di De Nicolao e il canestro di Watt del 41-30 al 18’, infine si rientra negli spogliatoi sul 43-34.

Il secondo tempo inizia con Bologna che prova a ricucire (43-38 al 21’), ma viene subito ricacciata indietro dalle triple di Bramos e Brooks (49-38 al 22’). Fino a metà quarto si segna poi poco (Groselle e Theodore per il 51-40), con De Nicolao che aggiorna subito dopo il massimo divario con la tripla del 54-40. L’Umana Reyer si porta anche sul +14 (58-42) con Watt e Brooks al 26’30”, anche se la Fortitudo esce bene dal time out di coach Martino: 0-7 e 58-49 al 28’, con il break che continua anche negli ultimi due minuti del periodo, quando gli orogranata segnano solo due liberi con Theodore e il punteggio al 30’ è quindi 60-53.

De Nicolao si fa notare in avvio di ultimo quarto con il recupero difensivo, sul contropiede 3 contro 1 di Bologna, che dà il la alla schiacciata di Watt e poi con il canestro del 64-55 al 32’30”. L’Umana Reyer riesce a tenere a distanza gli avversari con Theodore e Watt e si riporta a +12 (71-59) con la tripla di Cerella allo scadere dei 24” a metà quarto. La Fortitudo si riavvicina a 8 punti (71-63) al 36’, ma la risposta è ancora una tripla di Cerella (74-63) al 37’. L’ultimo sforzo della Kigili permette di rientrare a due soli possessi (74-68) al 39’, con Theodore che chiude virtualmente i conti con il canestro del 76-68 a 35” dalla fine. Troppo tardi (12” dalla fine) gli ospiti sono a -4, con il libero di De Nicolao sul fallo sistematico bolognese che è infine sufficiente per chiudere i conti sul 77-72.

Comunicato e tabellini a cura di Ufficio Stampa Reyer.

Commenta
(Visited 24 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.