Supercoppa 2021, al Taliercio la Reyer supera la Pall. Reggiana per 76-73

Parziali: 23-16; 47-33; 63-49

Umana Reyer: Stone, Tonut 10, Daye 8, De Nicolao 10, Sanders 8, Phillip 2, Echodas 13, Mazzola, Brooks 6, Cerella, Vitali 6, Watt 13. All. De Raffaele.

UNAHOTELS: Thompson 7, Hopkins 17, Candi 5, Baldi Rossi 4, Strautins 8, Crawford 12, Cinciarini 4, Johnson 3, Olisevicius 13, Bonacini ne, Diouf. All. Caja.

Pur con qualche patema finale in una gara condotta praticamente per 40′, l’Umana Reyer centra il primo obiettivo stagionale. Il 76-73 al Taliercio con l’UNAHOTELS Reggio Emilia, quarta vittoria in altrettanti incontri ufficiali disputati in questo avvio di stagione, vale infatti il quarto di finale di sabato alle 12 contro Pesaro alla Unipol Arena di Casalecchio di Reno.

Sempre indisponibili Bramos e Charalampopoulos, coach De Raffaele conferma lo starting five (Phillip, Vitali, Tonut, Brooks e Watt). L’inizio orogranata è contraddistinto da due triple dall’angolo di Brooks (6-2 al 3’30”), con il sorpasso reggiano sul 6-7 al 4’30” a cui l’Umana Reyer risponde con un 7-0 firmato da Tonut e Watt. Olisevicius prova a scuotere l’UNAHOTELS (16-14 all’8’30”), ma la difesa del pitturato degli orogranata ha la meglio, così Watt e la tripla finale di Sanders chiudono il primo quarto sul 23-16.

Il secondo periodo è contrassegnato dall’ottimo impatto di Echodas, che firma con un gioco da tre punti il primo vantaggio in doppia cifra (26-16 al 12′). Il lituano continua a portare a casa falli e giochi da tre, per il 34-23 al 13’30”, sigillato da una stoppata di Stone su Johnson. Proprio sull’asse Stone (recupero e assist)-Echodas (schiacciata) nasce il contropiede del 36-24 a metà quarto. È un’Umana Reyer che gioca ottimamente di squadra e, dall’assist di Philip, arriva il 40-26 di Watt al 17′. Un tecnico a Phillip apre un minibreak di Reggio (40-32 al 17’30”), anche se l’Umana Reyer si ritrova subito con il time out di coach De Raffaele e progressivamente, con i liberi di Vitali, Echodas e De Nicolao, arriva all’intervallo lungo sul 47-33.

Polveri bagnate in avvio di ripresa. Gli orogranata nei primi 4’30” segnano solo tre liberi (due di Tonut e uno di Daye), così Reggio Emilia, mettendola in bagarre, si riavvicina fino al 50-42 con Hopkins in evidenza. La tripla di Tonut interrompe il buon momento ospite e quella di Sanders, seguita dal canestro di Daye su recupero di De Nicolao completa il controbreak di 10-0 per ilnuovo massimo vantaggio: 60-42 al 27’30”. Il solito Hopkins risponde con uno 0-7 per il 60-49 prima della tripla finale di De Nicolao che manda le squadre all’ultimo intervallo sul 63-49.

L’inerzia è però adesso reggiana. Dalla tripla di Tonut del 66-51 al 31′, la UNAHOTELS infila un parziale di 0-12 anche per le troppe palle perse orogranata. Phillip interrompe il break al 34’30”, ma Reggio Emilia riesce a completare la rimonta con un parziale che arriva a 2-17 in 5’30” (8-24 in 10′), su cui coach De Raffaele chiama time out al 36’30” sul 68-68. L’Umana Reyer a questo punto riesce comunque ad alzare l’intensità difensiva (bei recuperi di Phillip e Brooks) con De Nicolao (tripla) e Daye (gioco da tre punti) che ristabiliscono le distanze sull’altro fronte: 74-69 al 39′. Una mai doma Reggio Emilia si riporta due volte a -3 e, sulla sirena, ha anche la possibile tripla da metà campo dell’overtime, ma il miracolo non riesce e l’Umana Reyer può festeggiare il 76-73 finale.

Comunicato e tabellini a cura di Ufficio Stampa Reyer.

Commenta
(Visited 16 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.