Trapani sconfigge l'Urania Milano come nel girone d'andata, decisivo l'ultimo quarto

TRAPANI – Vittoria all’andata, vittoria al ritorno. La 2 B Control Trapani si conferma la bestia nera dell’Urania nella sfida di recupero di campionato sconfiggendola per 79-64. Decisivo, per il roster di coach Daniele Parente, è stato un ultimo quarto da antologia dopo che i primi tre avevano consegnato una situazione di perfetta parità sul 55-55. Trapani aggancia in classifica al quinto posto proprio l’Urania e l’Assigeco Piacenza, per i Wildcats si tratta del terzo stop nelle ultime quattro gare. Protagonista assoluto della gara, ancora una volta, La Marshall Corbett che ha sospinto i siciliani alla vittoria firmando ben 26 dei settantanove punti finali, ovvero poco meno di un terzo. Per l’Urania, invece, non è stata sufficiente la discreta vena realizzativa del tandem Raivio (19) e Montano, già buon protagonista e top scorer contro la Bcc Treviglio (16).

PRIMO QUARTO – Renzi comincia a fare decollare Trapani, Langston replica con un tiro libero su due dalla linea della carità. Miller schiaccia e i siciliani si rialzano in quota, l’Urania non li lascia però scappare con una tripla di Bossi. La gara procede all’insegna dell’incertezza con le due squadre che si sfidano a viso aperto. Renzi va a bersaglio con uno su due dalla lunetta, Benevelli sfrutta un tapin e affonda la lama come controrisposta. Montano cecchina da par suo, Corbett risponde subito, Raivio da una parte e Miller e Mollura dall’altra non schiodano il match dal pareggio: 14-14. Montano riporta avanti l’Urania ma Trapani fa suo il quarto d’esordio con Mollura e una tripla di Erkmaa: 20-16.

SECONDO QUARTO – Montano sfodera tre tiri liberi, Trapani risponde con Miller e Nwohuocha. Corbett schiaccia d’autorità portando Trapani sul più sei e costringendo coach Davide Villa a chiamare il timeout. I siciliani sono avanti per 26-19. Raivio prova a portare l’Urania alla riscossa, Piunti cecchina ancora ma Corbett gli risponde e Trapani si mantiene avanti di otto lunghezze. Un tiro libero per parte a segno per Montano e Palermo, Raivio con un gioco da tre e ancora Montano portano l’Urania incollata a Trapani sul 34-36. Corbett riaffonda la lama, Raivio su opposto versante lo imita. Miller colpisce dalla lunetta, Montano con una tripla e Raivio fanno prendere all’Urania la strada del sorpasso ma Miller replica subito mandando Trapani all’intervallo lungo avanti per 42-41.

TERZO QUARTO – Pareggio ospite con un tiro libero di Langston che poi va in penetrazione e riporta i Wildcats in fuga. Corbett risponde, Montano però fa ancora battere un colpo all’Urania. Le due squadre non si lasciano seminare l’una dall’altra. Spizzichini e Miller affondano la lama, Corbett con i tiri liberi ci mette la ciliegina sulla torta. Raivio dalla lunetta ne fa uno su due e al sesto minuto Trapani è avanti per 52-49. Bossi cecchina per gli ospiti, Spizzichini intona subito il controcanto. Uno su due di Renzi ai liberi risospinge avanti Trapani ma è Raivio a ripristinare la parità a fine quarto a quota 55.

ULTIMO QUARTO – Raivio innalza in quota l’Urania con una tripla, Corbett e Renzi a suon di tiri liberi replicano mettendo poi la freccia di sorpasso con Spizzichini che costringe Villa a riunire i suoi in unità per un conciliabolo. Corbett porta Trapani a più nove, Piunti da sottocanestro colpisce e Parente chiama il timeou. Trapani, nel finale, rifinisce il punteggio a suo fvore sul 79-64.

TABELLINO

2B CONTROL TRAPANI: Corbett 26, Miller 20, Mollura 9, Renzi 7, Palermo 6, Spizzichini 6, Erkmaa 3, Nwohuocha 2, Milojevic, Pianegonda. N.e: Tartamella, Basciano. Coach: Daniele Parente.

Tiri liberi: 27 su 32, rimbalzi 32 (Miller 13), assist 14 (Corbett, Palermo, Spizzichini 4).

URANIA MILANO: Raivio 19, Montano 16, Langston 10, Bossi 7, Benevelli 5, Piunti 4, Raspino 2, Franco 1, Pesenato, Lazzari. Coach: Davide Villa.

Tiri liberi: 11 su 15, rimbalzi 34 (Raivio 10), assist 8 (Piunti 3).

ARBITRI

Francesco Terranova di Ferrara

Daniele Valleriani di Ferentino (FR)

Alessandro Costa di Livorno

Commenta
(Visited 22 times, 1 visits today)

About The Author

Cristiano Comelli Sono nato a Milano il 12 gennaio 1970 e mi occupo di giornalismo da circa vent'anni sia di cronaca sia di sport. Ho cominciato con il quotidiano locale "La Prealpina" scrivendo di calcio e ciclismo, poi, sempre per il calcio, ho avviato una collaborazione con il quotidiano "Il Giorno" che dura tuttora. MIisono poi avvicinato al mondo del basket attraverso le collaborazioni con alcune testate on line ed eccomi qua, pronto a vivere la magia del basket insieme con gli amici di Tuttobasket.