Givova Scafati attesa in Sicilia dall'Orlandina. Coach Rossi: "Altro match decisivo"

Per mantenere il primato in classifica nel girone rosso, la Givova Scafati deve continuare a vincere. Così, dopo il successo interno ai danni della G. T. G. Pistoia, dovrà ora provare a bissare il medesimo risultato anche in trasferta, in terra siciliana, mercoledì sera, ore 20:30, al PalaFantozzi, dove dovrà vedersela con l’Infodrive Capo D’Orlando, nella gara valevole per la seconda giornata della fase ad orologio.

Coach Alessandro Rossi, per l’occasione, potrà disporre dell’organico al completo, nonostante qualche piccolo acciacco, tra cui quello che ha visto uscire e poi rientrare in campo nell’ultimo match di campionato il centro De Laurentiis.

Non c’è molto tempo per preparare la sfida, ma l’attitudine a giocare così tante gare in così poco tempo ha ormai temprato l’organico gialloblù, consapevole che il risultato, a prescindere dall’avversario, dipende soprattutto dalla propria determinazione e dall’intensità difensiva profusa sul parquet.

L’AVVERSARIO

Guai però a guardare la classifica, pensando che quella in provincia di Messina possa essere una passeggiata. Al di là delle quasi opposte posizioni in graduatoria nei rispettivi gironi, infatti, i padroni di casa sono una squadra che fa dell’energia e del vigore agonistico il proprio marchio di fabbrica.

Dopo l’ultima gara giocata e persa a Chieti, la società paladina ha esonerato l’allenatore Marco Cardani, affidando l’incarico di capo allenatore al suo assistente David Sussi. Una mossa del genere scatena di solito le motivazioni del roster che quindi, al cospetto della capolista, potrebbero scendere in campo ancor più desideroso di fare risultato.

Le bocche da fuoco del quintetto biancoazzurro sono senza dubbio i due statunitensi King (ala piccola da 19,2 punti e 3,5 assist di media) e Mack (guardia da 18 punti di media). Un ruolo di spessore ricoprono poi i due playmaker Traini (3 assist di media) e Laganà, a cui si aggiungono i centimetri dell’ala grande Poser, la velocità della guardia Vecerina, la fisicità del centro Diouf (6,5 rimbalzi di media) e la reattività dei giovani Ellis (playmaker), Reggiani (ala piccola) e Bartoli (ala grande).

LE DICHIARAZIONI

Il capo allenatore Alessandro Rossi: «La prossima, come quella scorsa, sarà un’altra partita decisiva. Vogliamo infatti dipendere solo ed esclusivamente da noi stessi e quindi dobbiamo pensare a fare i risultati indipendentemente dagli avversari. Capo D’Orlando ha avuto una stagione difficile dal punto di vista della classifica, ma sono ampiamente in corsa per la salvezza, il loro obiettivo stagionale. E’ stato esonerato l’allenatore Marco Cardani dopo la sconfitta subita a Chieti sabato e quindi questa cosa aggiunge un pizzico in più di imprevedibilità alla contesa, perché se è vero che in pochi giorni non potrà essere stravolto il quadro tecnico tattico, è altrettanto vero che, sotto l’aspetto motivazionale, il cambio di guida tecnica potrebbe dare una scossa alla squadra, rendendoci ulteriormente complicata la sfida. Dovremo restare concentrati su noi stessi, perché affronteremo una squadra giovane, che gioca con tanta energia, per cui dovremo cercare di controllare soprattutto gli aspetti difensivi e partire da questi per cercare di far nostra la partita. Non abbiamo tempo per prepararla nei dettagli, quindi dobbiamo focalizzare l’attenzione più su noi stessi che sull’avversario».

Il centro Quirino De Laurentiis: «Dobbiamo cavalcare il buon momento di forma che stiamo attraversando a partire dalla Coppa Italia. Dovevamo dimostrare soprattutto fuori casa che squadra siamo e ci siamo riusciti sia a Ravenna che a Verona, in quest’ultimo caso nonostante la sconfitta. Dobbiamo continuare su questa direzione anche nella insidiosa trasferta di Capo D’Orlando. Guai a guardare solo la posizione di classifica dei messinesi. Ci troveremo di fronte una squadra che cerca punti in chiave salvezza, costruita con due americani molto forti, che sono i pilastri del gruppo, ed un nugolo di giovani interessanti che hanno voglia di dimostrare e fare bene. Dobbiamo stare attenti ai due statunitensi e non consentire loro di fare i consueti 40/ 45 punti in due, altrimenti sarà difficile spuntarla. Ci aspettiamo poi, proprio in virtù della giovane età, una squadra aggressiva, che corre molto, per cui dovremo prestare massima attenzione anche a questo».

MEDIA

La partita sarà trasmessa in diretta video streaming dal sito internet della Lega Nazionale Pallacanestro (tramite il servizio in abbonamento prepagato “LNP Pass” a questo
link: https://lnppass.legapallacanestro.com/).

Aggiornamenti in tempo reale saranno resi noti attraverso la pagina Facebook ufficiale del club e tutti gli altri canali social (Telegram, Instagram e Twitter).

Inoltre, sarà possibile assistere alla visione della gara in differita su TV Oggi (tasto 71 del digitale terrestre) nel giorno di venerdì 22 aprile (ore 20:30) ed in replica nel giorno di sabato 23 aprile (ore 04:30).

Comunicato e dichiarazioni a cura di Antonio Pollioso, Ufficio Stampa Basket Scafati 1969.

Commenta
(Visited 38 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.