Bingo di Verona sul parquet amico contro sua maestà Tortona

E fanno tre. Dopo avere regalato lacrime ad Apu Old Wild West Udine e Orlandina basket, la Tezenis Verona si fa un regalo particolare piegando sul pitturato amico dell’”Agsm Forum sua maestà la Bertram Tortona. Il roster di coach Marco Ramondino subisce la seconda battuta d’arresto consecutiva dopo quella con Torino, la quinta stagionale e la seconda esterna ma resta saldamente in cima al condominio del ”Girone Verde” con 32 punti e più otto su Reale Mutua Torino e Udine. Tortona è stata avanti per tre quarti, poi gli scaligeri hanno assestato il colpo definitivo nell’ultimo riuscendo a rovesciare le sorti della gara a loro favore, sospinti ancora una volta dal duo Jones -Greene IV.

PRIMO QUARTO – Cannon e una tripla di Severini alzano subito in quota gli ospiti per 7-0, poi Tomassini riporta Verona in corsa con una tripla e Jones e Green fanno lo stesso. D’Ercole sforna una tripla e i piemontesi tentano nuovamente l’allungo, coach Alessandro Ramagli chiama allora il primo time out. Greene IV mette la marcia veloce e proietta i padroni di casa a meno quattro, poi , però, la tripla di Ambrosin manda Tortona avanti per 19-13 dopo dieci minuti di contesa.

SECONDO QUARTO – Mascolo e Ambrosin cuciono triple d’autore e Tortona si alza sul più dodici, Jones, però, riscatta gli scaligeri con un 4-0. I piemontesi, però, hanno due colpi in canna e li sparano con Sanders e Severini che li proiettano sul 39-27 a favore. Greene, con una tripla, limita il passivo veronese e all’intervallo lungo Tortona è avanti per 40-34.

TERZO QUARTO – Cannon con due tiri liberi e Severini con una tripla rimandano in mare aperto gli ospiti, la Tezenis però ci crede e prima ripristina il pareggio, poi traccia un minifossato a suo favore con Jones. Tortona però mantiene il comando delle operazioni anche alla conclusione del terzo quarto grazie agli acuti di Cannon dalla linea della carità che fissano il parziale sul 54-50 per gli alessandrini.

ULTIMO QUARTO – Severini sfodera una tripla che fa capire l’intenzione di Verona di cambiare il copione di fine gara a suo beneficio, a Greene IV l’idea piace e, con due tiri liberi, comincia a metterla in pratica (57-56). Rosselli sale in cattedra e la Tezenis vola a più sei gestendo bene il resto del quarto e imponendosi alla fine per 68-62. Menzione d’onore per Rosselli, decisivo sia negli assist che nei rimbalzi.

TABELLINO

TEZENIS VERONA: Jones 18, Greene IV 15, Candussi 9, Severini 7, Tomassini 7, Rosselli 6, Janelidze 4, Pini 2, Beghini, Guglielmi, Colussa, Caroti. Coach: Alessandro Ramagli.

Tiri liberi: 12 su 17, rimbalzi 34 (Rosselli 9), assist 18 (Rosselli 10).

BERTRAM TORTONA: Cannon 15, Sanders 11, Severini 11, Mascolo 9, Ambrosin 9, Tavernelli 4 , D’Ercole 3, Gazzotti, Graziani, Sackey, Romano, Morgillo. Coach: Marco Ramondino.

Tiri liberi: 13 su 16, rimbalzi 21 (Sanders, Severini 5), assist 11 (Mascolo 4).

ARBITRI

Stefano Ursi di Livorno, Paolo Puccini di Genova e Pasquale Pecorella di Trani (BT)

Commenta
(Visited 17 times, 1 visits today)

About The Author

Cristiano Comelli Sono nato a Milano il 12 gennaio 1970 e mi occupo di giornalismo da circa vent'anni sia di cronaca sia di sport. Ho cominciato con il quotidiano locale "La Prealpina" scrivendo di calcio e ciclismo, poi, sempre per il calcio, ho avviato una collaborazione con il quotidiano "Il Giorno" che dura tuttora. MIisono poi avvicinato al mondo del basket attraverso le collaborazioni con alcune testate on line ed eccomi qua, pronto a vivere la magia del basket insieme con gli amici di Tuttobasket.