Brescia domina contro Reggio Emilia e blinda il terzo posto in classifica

Avete presente la serata perfetta? È questa l’istantanea che dipinge al meglio la vittoria stellare che la Germani Brescia ha conquistato contro Reggio Emilia, trionfando nel punteggio (99-64) e raccogliendo un successo che blinda aritmeticamente il terzo posto in classifica. Contro una squadra che l’aveva messa in seria difficoltà nella gara d’andata, la Germani decide di fare le cose per bene sin dalla palla a due, aggredendo gli avversari senza lasciargli la possibilità di controbattere in alcun modo.

Di fronte allo sguardo attento di John Brown III, accolto con grande calore dal pubblico biancoblu, Brescia mette in scena una prestazione corale da leccarsi i baffi, con 4 giocatori in doppia cifra (24 punti per Della Valle, 19 per Gabriel, 15 per Mitrou-Long e 12 per Moore) e il contributo di chiunque abbia messo piede in campo, meritandosi gli applausi di un pubblico pronto a spellarsi le mani per i propri beniamini.

Con la 19/ma vittoria stagionale in archivio e il terzo posto aritmeticamente conquistato, la Germani non solo regala ai propri supporters una meravigliosa Pasqua, ma si regala la possibilità di poter lavorare con calma in vista dell’inizio dei playoff, nei quali le rotazioni della squadra potrebbero anche essere diverse grazie all’utilizzo di Brown e al re-inserimento di Cobbins. Le tre partite che chiuderanno la regular season, dunque, saranno una grande occasione per lavorare e migliorare ulteriormente, una cosa che questa squadra ha sempre dimostrato di saper fare con serietà e gusto.

I primi 5′ di gara sono a senso unico: Reggio Emilia fatica tremendamente in attacco e  non riesce a smuovere il tabellone, prelevato dalla ghiacciaia solamente nella seconda metà del periodo grazie alla mano di Cinciarini. Nonostante l’avvio balbettante, Reggio Emilia torna in pista e accorcia fino al -5 (21-16) di fine primo quarto. Brescia spedisce al mittente i primi tentativi di rimonta biancorossa, producendo nel corso del secondo tratto di gioco un allungo miciale che permette alla squadra di Alessandro Magro si dirigersi negli spogliatoi sul +22.

Con l’inizio del terzo periodo Brescia avanza e sedimenta il proprio dominio, macinando punti dall’arco e trovando canestri giusti al momento giusto: per la Unahotels, in pieno black out e arrivata anche a toccare il -35, l’idea di raddrizzare la gara a proprio favore diventa sempre più una speranza fievolissima. Al +24 di fine terzo quarto segue un ultimo periodo nel quale Brescia ha il solo compito di salire in cattedra e amministrare l’ampio vantaggio già conquistato e messo in cassaforte in precedenza. Ed è, di nuovo e straordinariamente, vittoria.

A commentare il successo ottenuto contro Reggio Emilia ci pensano Emanuele Di Paolantonio e Matteo Cotelli, assistenti di coach Alessandro Magro: “Ringraziamo Alessandro (Magro, ndr) per l’opportunità di intervenire in conferenza stampa, perché è il giusto tributo per il lavoro di tutti, non solo il nostro ma di tutti gli assistenti e lo staff medico. Penso che anche da questo punto di vista stiamo facendo qualcosa di unico e di questo siamo molto orgogliosi. È difficile aggiungere qualcosa al match di questa sera: abbiamo fatto una partita molto seria, ricordandoci bene la gara dell’andata. Questa sera è stato bello vedere che tutti hanno dato il loro apporto, anche un giocatore come Parrillo, che merita il nostro plauso. Abbiamo avuto tanti protagonisti diversi, non solo a livello di punteggio ma per l’impatto sulla partita. Siamo estremamente contenti di poter contare su 12 giocatori che sono tutti sempre pronti e a disposizione del coach e dello staff. John Brown? È il giocatore ideale per noi da inserire, perché incarna il nostro spirito e modo di pensare. Sarà accolto da un gruppo che è molto unito, una cosa che dimostra soprattutto durante la settimana, durante gli allenamenti. È un gruppo speciale e tutti noi siamo orgogliosi di farne parte”.

GERMANI BRESCIA-UNAHOTELS REGGIO EMILIA 99-64 (21-16, 54-32, 79-55)

Germani Brescia: Gabriel 19 (6/12 da tre), Moore 12 (1/3, 2/3), Mitrou-Long 15 (3/4, 3/5), Mobio 3 (1/1 da tre), Petrucelli 5 (1/3, 1/3), Della Valle 24 (4/7, 3/4), Eboua 3 (1/2), Parrillo 5 (1/1, 1/2) Cobbins ne, Burns 4 (1/5), Laquintana 9 (0/1, 3/5), Moss. All: Magro
UNAHOTELS Reggio Emilia: Thompson 6 (1/8), Hopkins 7 (3/4, 0/2), Baldi Rossi 4 (0/2, 1/2), Strautins 12 (2/2, 2/6), Crawford 12 (4/6, 1/3), Colombo ne, Soliani ne, Cinciarini 10 (3/4, 1/3), Johnson 10 (4/6, 0/3), Larson 3 (0/1, 1/1). All: Caja
Arbitri: Rossi, Paglialunga e Boninsegna
Note: Tiri da due: Brescia 12/29 (41%), Reggio Emilia 17/33 (52%); Tiri da tre: Brescia 20/36 (56%), Reggio Emilia 6/20 (30%); Tiri liberi: Brescia 15/20 (75%), Reggio Emilia 12/16 (75%); Rimbalzi: Brescia 44 (RD 29, RO 15), Reggio Emilia 22 (RD 20, RO 2)

Comunicato a cura di: Ufficio Stampa Pallacanestro Brescia

Commenta
(Visited 27 times, 1 visits today)

About The Author

Massimo Furlani Nato a Trento nel 1998, laureato in Studi Internazionali e aspirante giornalista. Malato del basket tanto italiano quanto americano, Dwyane Wade e Steve Nash gli idoli.