Chieti Basket 1974, coach Maffezzoli: "Contro l'Eurobasket Roma prepariamoci ad una partita intensa"

Intervistato in vista della terza gara di campionato contro l’Eurobasket Roma, coach Maffezzoli analizza il momento in casa Chieti.

Dopo la prestazione di Verona, su cosa si è lavorato in settimana?

In settimana abbiamo dato risalto all’aspetto difensivo, dove non dobbiamo fare cose diverse ma le dobbiamo fare molto meglio di come le abbiamo fatte fino a questo momento“.

Quali sono i punti fermi da cui si deve ripartire?

Come punto fermo da cui ripartire direi come siamo quando giochiamo assieme. Quando ci coinvolgiamo siamo una squadra che può essere pericolosa con tutti i suoi effettivi possiamo davvero mettere in difficoltà qualsiasi tipo di avversario. Questa deve diventare sicuramente una costante e non un’eccezione“.

Che tipo di squadra è Roma?

Roma è una squadra che, a dispetto della classifica, che come la nostra recita 0 vinte e due perse, ha dimostrato nella partita di Scafati di essere molto viva, addirittura recuperando nel terzo quarto un passivo importante e riuscendo ad essere ancora pari a cinque minuti da giocare. Hanno pagato una rotazione che vede due degli effettivi non disponibili e ovviamente Baldasso con pochi giorni di allenamento“.

Quali sono i suoi punti di forza e di debolezza?

Sono una squadra intensa, tosta, che ha l’ossatura dell’anno scorso e quindi di un campionato strepitoso, ha delle certezze in alcune individualità, su tutte Davis che sta dimostrando di essere più che un degno sostituto di Robert Gallinat, che l’anno scorso fece così bene, arrivando a questa partita con ben 26 punti di media. Sicuramente è il loro primo riferimento offensivo ma nemmeno Hill è da sottovalutare, così come Pepe che, seppur non arriva da due prestazioni brillanti, tornando a giocare in Abruzzo vorrà fare bene (ndt: Pepe è abruzzese ed è cresciuto cestisticamente nell’Amatori Pescara  Basket). Queste sono tre punte all’interno di un gruppo molto solido, che fa dell’intensità e della voglia di stare assieme due caratteristiche importanti. È una squadra assolutamente più importante di quello che la classifica attuale dica“.

Che tipo di gara si aspetta?

Mi aspetto una gara intensa, sia per le caratteristiche dei nostri avversari, sia perché sicuramente noi dobbiamo essere molto più intensi di quanto lo siamo stati a Verona. Entrambe le squadre vorranno schiodare lo zero in classifica, quindi prevedo una gara in cui le capacità di giocare di squadra nei momenti difficili faranno sicuramente la differenza. Mi aspetto delle risposte importanti da parte dei ragazzi“.

Comunicato e dichiarazioni a cura di Federico Ionata, Staff comunicazione Lux Chieti Basket 1974.

Commenta
(Visited 52 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.