Dinamo Sassari, Restivo: "Bologna ha tante bocche di fuoco, gara difficile"

La Dinamo Femminile si prepara al prossimo impegno in trasferta: sabato alle 15 le sassaresi affronteranno la Virtus Bologna alla Segafredo Arena nella 4° giornata di ritorno della Techfind serie A1.

A presentare la sfida coach Antonello Restivo: “Arriviamo alla sfida di Bologna abbastanza bene, continuiamo il processo di crescita consapevoli che dobbiamo proseguire su questa strada perché non essendo ancora tutte reintegrate stiamo lavorando in emergenza anche in allenamento. Affrontiamo la prossima partita con gli stessi presupposti delle ultime, facendo le nostre cose, con la testa leggera, provando a fare di tutto per mettere in difficoltà Bologna”.

Il calendario non è clemente e ad attendere le biancoblu c’è la Virtus Bologna, attualmente terza forza del campionato: “La Virtus è una squadra che sta facendo molto bene, ha delle giocatrici importanti e pericolose, una su tutte Abby Bishop che è la seconda marcatrice del campionato, giocatrice pulita e con grande senso del canestro, ma ha tante le bocche di fuoco. In particolare hanno Valeria Battisodo che è la giocatrice che riesce a dettare tutti i ritmi e nella partita di andata è stata determinante: quando noi siamo riusciti a riportarci in partita due sue giocate su situazioni di pick and roll decisero il match ”.

La situazione di emergenza richiede il contributo di tutte: “Tutte le ragazze hanno sempre lavorato bene, quando ci sono state le possibilità di metterle in campo anche a ranghi completi lo abbiamo fatto e hanno sempre fatto cose positive, alternando momenti meno incisivi. Così è stato domenica scorsa, in una situazione in cui sai che un errore in questo momento pesa di più porta ad avere il focus più alto. Da questo momento -anche quando recupereremo le infortunate- dovremo cercare di tenere alta questa attenzione per giocarci fino in fondo le partite”.

Situazione infermeria?

“Cinzia Arioli sta proseguendo il processo di recupero, la stiamo valutando di giorno in giorno e sta facendo dei buoni progressi, viene monitorata con attenzione dal nostro staff. Invece Michaela Fekete si è sottoposta ieri a esami strumentali e ha iniziato il cammino di recupero, valuteremo i tempi insieme allo staff medico e fisioterapico ma già da stasera capiremo meglio”.

 

Commenta
(Visited 15 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.