Dolomiti Energia Trentino, domani sera a Pesaro bianconeri in campo nel sesto turno di campionato

Carpegna Prosciutto Pesaro (1-4) vs. Dolomiti Energia Trentino (2-3)

6a giornata LBA Serie A UnipolSai | Vitrifrigo Arena, Pesaro

Domenica 31 ottobre 2021 ore 18.00 | Discovery+, Eurosport Player

Game Notes (.pdf) | Kinesi Injury Report

Possibili quintetti

Pesaro
G – Tyler Larson, G – Matteo Tambone, F – Carlos Delfino, F – Leonandro Demetrio, C – Tyrique Jones

Trento
G – Diego Flaccadori, G – Wesley Saunders, F – Cameron Reynolds, F – Jordan Caroline, C – Johnathan Williams

1) Sempre in viaggio!

Altra lunga trasferta per la Dolomiti Energia, che dopo essere rientrata da Andorra è già partita in direzione Pesaro: la prima settimana di doppio impegno con due partite consecutive in trasferta porta i bianconeri sul campo della Carpegna Prosciutto in un match particolarmente importante per entrambe le squadre. Trento, che tra l’altro martedì sarà subito catapultata nuovamente in campo nel terzo turno di EuroCup con il Lietkabelis, dopo la beffarda sconfitta interna con Treviso vuole prendersi due punti pesanti: per farlo coach Lele Molin, che può contare sul suo roster al completo, ha sottolineato l’importanza di saper leggere meglio i momenti delle partite. Una dote che si forma con l’esperienza e con il tempo, ma che i bianconeri hanno necessità di affinare il più presto possibile.

2) Wes & JC

Nella sconfitta di Andorra per la verità qualche nota lieta c’è stata, come per esempio le performance offensive di Jordan Caroline e Wesley Saunders: i due statunitensi, reduci da una prova piuttosto opaca contro Treviso, hanno saputo fare immediatamente quel passo in più di voglia e reazione. JC è stato un autentico tornado di energia e potenza che ha concretizzato 24 punti e catturato 7 rimbalzi, Wes invece è stato protagonista di quasi tutti i parziali più brillanti dei trentini e ha chiuso a quota 16. Anche di loro, come del resto di tutti i giocatori a roster, la Dolomiti Energia ha bisogno per tenere alta la qualità del proprio attacco per 40′.

3) La Pesaro di Banchi

Il cambio di allenatore ha mostrato una Pesaro decisamente combattiva già la scorsa settimana, quando alla “prima” di coach Luca Banchi i biancorossi sono arrivati a un passo dall’espugnare il campo della Reyer Venezia, trascinati dai 22 punti di uno scatenato Carlos Delfino. Il 39enne argentino è il leader tecnico e carismatico assoluto dei padroni di casa, un giocatore che ha vinto tutto in Italia, Europa e competizioni nazionali con la Seleccion argentina. I guizzi del nuovo playmaker Tyler Larson e la potente presenza intorno al ferro di Tyrique Jones danno all’attacco della Carpegna consistenza in tutte le zone di campo, ecco perché come al solito sarà decisivo l’approccio difensivo dei bianconeri.

Il bilancio dei 13 precedenti ufficiali tra le due squadre dice 11 successi della Dolomiti Energia, due per Pesaro, che però si è imposta nell’ultimo confronto tra i due club, quello dello scorso 7 febbraio: nonostante un Luke Maye da 19 punti e 18 (!) rimbalzi i bianconeri uscirono sconfitti dalla BLM Group Arena 71-80.

Commenta
(Visited 26 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.