Esordio amaro per lo Spezia Tarros contro Castelfiorentino

Il campionato della Tarros non inizia con il risultato sperato ma, al di là della sconfitta e di qualche recriminazione, dal parquet sono arrivati alcuni buoni segnali che fanno ben sperare per il prosieguo.

Di fronte ad una squadra, il Castelfiorentino, che è sembrata di ben altro livello rispetto alle formazioni affrontate in Coppa Toscana, e che, come la Tarros, non nasconde di puntare ai primi tre posti del campionato, gli spezzini hanno mostrato miglior condizione e miglior gioco
rispetto alle prime tre gare stagionali.

“Perdere non fa mai piacere – commenta il Direttore Sportivo Maurizio Calutri – ma sono soddisfatto di come la squadra ha giocato e sono ottimista per il futuro”.
Qualche recriminazione resta, per come era iniziata la partita, e per un finale che è stato davvero apertissimo sino all’ultimo pallone.
Parte bene la Tarros che va subito avanti di 7 punti e, dopo il parziale recupero dei padroni di casa, piazza un secondo allungo, sino a portarsi sul +9. Ancora una volta l’ABC ricuce, almeno in parte, e il primo tempino si chiude sul 18-22.
La seconda frazione inizia come la prima, con un nuovo allungo degli spezzini, che si riportano sul +9. Stavolta, però, ai padroni di casa la rimonta riesce in toto e alla pausa lunga il risultato è di perfetta parità: 42-42.

Si torna sul parquet e il Castelfiorentino si porta per la prima volta avanti, seppure di soli 4 punti. Da allora in poi le due squadre proseguono praticamente sempre appaiate e la terza frazione va in archivio sul 59-58.
Si gioca tutto negli ultimi dieci minuti. I padroni di casa si portano prima sul +5, poi sul +8, ma la Tarros non molla e recupera punto dopo punto. A meno di un minuto dalla sirena il tabellone segna 76-75; a poco meno di 40 secondi 78-75. Purtroppo la tripla bianconera che avrebbe potuto decretare il tempo supplementare si infrange sul ferro, il Castelfiorentino fa suo il rimbalzo e praticamente non concede più un pallone giocabile. Fallo, liberi e punteggio finale 80-75. Non entrato in campo Vignali, che lo staff ha preferito preservare visto il problema all’adduttore, per evitare il rischio di un successivo stop più lungo. Domenica prossima, alle 18.00, l’occasione per invertire subito la rotta. La Tarros esordisce al PalaSprint ospitando la Named Sport Mens Sana Academy.

ABC SOLETTIFICIO MANETTI CASTELFIORENTINO – SPEZIA BASKET CLUB TARROS: 80-75
(18-22, 42-42, 59-58)

Abc Solettificio Manetti Castelfiorentino: Rosi ne, Lazzeri C., Corbinelli 11, Pucci 23, Viviani ne, Geromin,
Scali 7, Nepi 17, Tavarez ne, Lazzeri A. 4, Cantini 2, Belli 16. Coach Angiolini.

Spezia Basket Club Tarros: Bolis 22, Gaspani ne, Tedeschi 14, Menicocci 4, Ramirez 12, Vignali ne, Fazio 4,
Pietrini ne, Morillo ne, Marrucci 8, Balciunas 11, Sacchelli. Coach Scocchera

Commenta
(Visited 38 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.