EuroLeague, l'Olimpia espugna OAKA. Panathinaikos battuto 75-76

Il più grande rimbalzista offensivo della storia dell’EuroLeague l’ha fatto ancora. Sull’ultimo possesso della partita, Kyle Hines conquista il pallone con cui si guadagna i tiri liberi a due secondi dalla fine che valgono il 76-75 della vittoria, l’ottava in trasferta dell’Olimpia, la 18° in stagione. L’Olimpia ha sofferto il primo quarto, ha preso il controllo della gara tra il secondo periodo e il terzo, ha guadagnato 12 punti di vantaggio in numerose circostanze, per poi rischiare tantissimo nel finale quando il Panathinaikos, giocando con grande orgoglio, ha addirittura pareggiato. L’Olimpia ha avuto 21 assist, di cui nove di Sergio Rodriguez, poi ci sono stati i canestri di Ricci nel primo tempo, di Troy Daniels nel terzo, e infine la doppia doppia di Kyle Hines.

IL PRIMO QUARTO – L’Olimpia non morde abbastanza in difesa, concede due alley-oop a Papagiannis e un gioco da tre a White, in attacco costruisce tuti buoni tiri ma non li trasforma. Scivola sotto 7-0 e Coach Messina chiama il primo time-out dopo meno di tre minuti. L’Olimpia riparte con Hall, che attacca dal palleggio e si procura sei punti con 4/6 dalla linea. Il secondo fallo di Melli complica la rotazione. Il riaggancio è sventato da cinque punti consecutivi di Kaselakis. La sua tripla vale il più otto Panathinaikos. Milano replica con un 5-0 di Grant e Rodriguez, ma gli ultimi punti del peirodo sono di Nedovic, 19-14.

IL SECONDO QUARTO – Con tre playmaker in campo, l’Olimpia con un 5-0 tutto di Delaney rientra a meno due e poi a meno uno su un contropiede condotto da Rodriguez e chiuso ancora da Delaney, in campo con due falli a carico. Il Panathinaikos riparte subito, ma una tripla di Ricci dall’angolo e poi un jumper di Delaney ricuciono il divario una volta ancora a due punti. Ogni volta che Milano si avvicina, il Panathinaikos risponde. Arriva la prima tripla di Okaro White su uno scarico di Papagiannis dal post basso, cui replica Pippo Ricci. Finalmente, su un pick and roll, Rodriguez-Hines, l’Olimpia impatta a quota 33 e quindi sorpassa con due canestri in contropiede, convertiti da Ricci e Hall. Il Panathinaikos ritrova ritmo con la seconda tripla di White, ma Rodriguez mette la tripla che chiude il tempo sul 40-36 Olimpia.

IL TERZO QUARTO – Tre canestri consecutivi di Troy Daniels, due dall’arco, consentono all’Olimpia di conservare il comando, anche se il vantaggio non scollina mai oltre i sette punti. Il Panathinaikos trova un gioco da tre punti di Papagiannis e anche iniziative produttive di Sant-Roos restando agganciata. Ma l’esecuzione di Milano in questo frangente è eccellente, Rodriguez manda Melli a canestro su un pick and roll centrale, Hall segna con la mano destra dal post basso attaccando Nedovic e infine arriva anche un jumper da sei metri di Rodriguez contro Papagiannis che scava 11 punti a favore dell’Olimpia. Alla fine del periodo il margine raggiunge i 12 punti su un gioco da tre punti completato da Delaney, 63-51.

IL QUARTO QUARTO – L’Olimpia consuma il bonus in meno di tre minuti e questo complica il lavoro della difesa. Il Panathinaikos parte 4-0, riduce il margine a otto punti. Come ha sempre fatto, continua a lottare e andare all’assalto. L’Olimpia risponde con due tiri liberi procurati da Rodriguez e poi un volo a canestro di Hines, che ripristina il più 12 con time-out di Coach Priftis. Il Panathinaikos non molla, si procura viaggi in lunetta ed entra negli ultimi quattro minuti a otto punti di distanza. Un gancio di Ricci allenta la pressione, una tripla di Nedovic carica anche il pubblico. Su un pick and roll, Melli firma il più nove. Ma il Panathinaikos allunga la difesa, diventa molto aggressivo. Macon firma il meno cinque. Qui Melli ruba palla sulla rimessa e Delaney manda a canestro Hines per la schiacciata del più sette a 1:22 dalla fine. Dopo il time-out, Nedovic centra la bomba del meno quattro da otto metri tenendo la gara in bilico. Hall sbaglia il match-point. Melli commette il quinto fallo, Macon mette due liberi. Qui Nedovic ruba palla e segna il pareggio. L’Olimpia ha un ultimo possesso: sull’errore di Rodriguez, Hines strappa il rimbalzo che vale il viaggio in lunetta e il tiro libero del 76-75.

TABELLINI

PANATHINAIKOS – OLIMPIA MILANO 75-76
PARZIALI: 19-14; 17-26; 15-23; 24-13.
PROGRESSIVI: 19-14; 36-40; 51-63; 75-76.

PANATHINAIKOS: Macon Jr 9, Papagiannis 11, Bochoridis, Kavvadas 7, Kaselakis 7, White 11, Avdalas, Nedovic 19, Chougkaz, Evans 2, Mantzoukas, Sant-Roos 9. All. Dimitris Priftis.
OLIMPIA MILANO: Melli 8, Grant 3, Rodriguez 9, Tarczewski, Ricci 10, Hall 8, Delaney 15, Mitoglou 2, Daniels 8, Alviti, Hines 13 (10 reb), Bentil. All. Ettore Messina.

 

Comunicato a cura di Ufficio Stampa Olimpia Milano. Tabellini a cura di Tuttobasket.net.

Commenta
(Visited 70 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.