Forlì riscatta la sconfitta di Udine con una netta vittoria contro Tortona

Riscatto contro conferma. Tra un’Unieuro Forlì che cercava di rialzare la testa dopo lo stop contro l’Apu Old Wild West Udine e una Bertram Tortona che puntava al bis della vittoria contro la Givova Scafati l’ha spuntata la prima con il punteggio di 83-71. I padroni di casa hanno mantenuto le redini del gioco dall’alfa all’omega dell’incontro grazie soprattutto all’ottima vena realizzativa delle due R di Rodriguez e Roderick. I due hanno messo insime complessivamente trentatrè punti, più di un terzo del totale romagnolo. Tortona, dal canto suo, ha provato soprattutto con Sanders, scatenato nel quarto conclusivo ma non è riuscita a ribaltare il passivo.

 

PRIMO QUARTO – Tortona prova a scappare ma Rodriguez stoppa subito la fuga. Natali prende per mano la squadra forlivese e segna quei dieci punti che, con la ciliegina sulla torta di una tripla di Bolpin,  consentono ai padroni di casa di portare a casa il quarto d’esordio con il punteggio di 28- 17.

SECONDO QUARTO – Campori e Bruttini portano ulteriormente in quota i forlivesi, ancora con la rabbia in corpo per la sconfitta patita a Udine. Tortona cerca di ridurre il gap di svantaggio che è diventato di sedici punti, sempre con la regia di Cannon e Sanders, ma i romagnoli riescono ad affondare ancora la lama infilando dieci punti in serie e arrivando all’intervallo lungo sul 47-30.

 

TERZO QUARTO – Forlì continua con il suo spartito allegro con brio e porta il suo vantaggio fino al 68-41 ovvero più ventisette. La Bertram cerca di prendere le contromisure con un 5-0 fulmineo dell’ispirato Mascolo. Forlì stecca con le triple di Landi e Roderick, D’ Ercole sbaglia su opposto fronte a fil di sirena. A dieci minuti dal termine della gara Forlì resta con le redini ben saldamente in mano sul 68-43.

 

ULTIMO QUARTO – Landi affonda la lama e guadagna il libero aggiuntivo completando il gioco da tre: 71-43. Tortona cerca di risalire la china ma è assai deficitaria in fase di finalizzazione. Forlì, invece, riesce a eseguire bene i suoi compitini con due liberi di Landi e una schiacciata di Roderick in contropiede. Severini stecca il riavvicinamento tortonese, non così Sanders che dà il via a una sua personalissima passerella macinando punti su punti e portando Tortona sul 75-53 ovvero a meno ventidue al 4′. Ambrosin cerca di assottigliare il divario con una tripla,  Sanders cecchina dalla lunetta e prosegue il suo quarto ad alta voce. Un gancio di Ambrosin in contropiede sospinge i piemontesi fino al meno tredici. Tortona, nonostante il pesante passivo, non molla di un centimetro. Rodriguez rimovimenta il tabellino sul versante forlivese, Ambrosin in penetrazione va a canestro steccando però il libero aggiuntivo. Roderick indovina una tripla ed è il colpo che manda Tortona definitivamente al tappeto. Il canestro di Mascolo a sei secondi dall’ultima sirena serve soltanto a rifinire il punteggio. E Forlì può alzare le braccia al cielo dopo essersi imposta per 83-71.

 

TABELLINO

 

UNIEURO FORLI’: Rodriguez 17, Roderick 16, Natali 12, Bolpin 10, Landi 10, Rush 7, Bruttini 6, Campori 3, Giachetti 2, Dilas. N.e: Bandini, Ndour. Coach: Sandro Dell’Agnello.

 

Tiri liberi: 12 su 13, rimbalzi 39 (Roderick, Landi 8), assist 16 (Roderick, Giachetti 5).

 

 

BERTRAM TORTONA: Sanders 21, Cannon 9, Ambrosin 9, Mascolo 9, D’Ercole 8, Severini 7, Tavernelli 6, Morgillo 2, Gazzotti, Fabi. Coach: Marco Ramondino.

 

Tiri liberi:  13 su 19, rimbalzi 35 (Cannon 8), assist 11 (Mascolo 3).

 

ARBITRI

 

Marco Catani di Pescara, Mattia Eugenio Martellosio di Buccinasco (MI) e Michele Centonza di Grottammare (AP)

 

 

 

Commenta
(Visited 16 times, 1 visits today)

About The Author

Cristiano Comelli Sono nato a Milano il 12 gennaio 1970 e mi occupo di giornalismo da circa vent'anni sia di cronaca sia di sport. Ho cominciato con il quotidiano locale "La Prealpina" scrivendo di calcio e ciclismo, poi, sempre per il calcio, ho avviato una collaborazione con il quotidiano "Il Giorno" che dura tuttora. MIisono poi avvicinato al mondo del basket attraverso le collaborazioni con alcune testate on line ed eccomi qua, pronto a vivere la magia del basket insieme con gli amici di Tuttobasket.