Happy Casa Brindisi, Vitucci: ""Difendere bene contro la Fortitudo. Banks da rispettare e omaggiare"

In video conferenza con i giornalisti locali coach Frank Vitucci ha analizzato i temi riguardanti il prossimo match di campionato tra la Happy Casa Brindisi e la Lavoropiù Fortitudo Bologna, match valido per la sesta giornata LBA domenica 1 novembre.

Sono dell’opinione tale – spiega l’allenatore biancoazzurro – che nel breve periodo le assenze non contano più di tanto. Dobbiamo affrontare la Fortitudo con rispetto e attenzione, difendendo molto bene sui loro realizzatori. Anche noi abbiamo i nostri problemi, con la caviglia di Thompson che verrà valutata a ridosso della partita. Non è grave ma non si è allenato giovedì e venerdì, vedremo a che punto sarà”.

Un commento speciale per il grande ex dell’incontro, Adrian Banks: “Adrian non sarà mai un nemico ma al massimo un avversario. Non bisogna dimenticare tutto quello che ha fatto, da capitano, a Brindisi in questi anni. Ha dato sempre tutto se stesso fino all’ultimo giorno in cui ha indossato i colori bianco e azzurri, ciò che auspichiamo da ogni singolo componente del nostro team. Ha scritto la storia della pallacanestro brindisina senza se e senza ma, è insindacabile. Bisogna rispettare le scelte umane e professionistiche anche se non collimano con le nostre. Spiace che il pubblico non possa tributargli il giusto riconoscimento – conclude Frank Vitucci – pari a quello ricevuto lo scorso anno da coach Bucchi per esempio. Sarebbe stata un’altra grande dimostrazione di cultura sportiva”.

La palla a due è prevista domenica sera alle ore 20.45 al PalaPentassuglia in diretta in chiaro su Raisport e su Eurosport Player.

Commenta
(Visited 27 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.