La corsa della Sinermatic Ozzano si ferma contro una roboante Npc Rieti

Niente da fare per i New Flying Balls. Dopo un brutto primo quarto e un passivo di 15 lunghezze i ragazzi di coach Loperfido provano nella rimonta, e dopo essere rientrati fino al -7 con palla in mano nell’ultimo quarto cadono sotto le triple della corazzata Rieti che ferma così la striscia di successi biancorossi espugnando 89 a 69 il Pala Arti Grafiche Reggiani.

Per la Sinermatic la partita si mette in salita già in avvio, quando il ferro respinge ogni tentativo di canestro ozzanese mentre dall’altra parte Broglia, Timperi, Antelli e Testa fanno 0-13 di parziale in 4 minuti. I Flying, con rotazioni accorciate vista l’assenza di Bonfiglio ad aggiungersi a quella di Morara, si sbloccano solo dopo 250 secondi di match con capitan Folli, ma il proseguo del periodo non sorride alla troupe di Loperfido che chiude il primo quarto sotto di 15 con un pesante 9-24.

In apertura del secondo periodo la situazione non migliora, complice anche la magica serata reatina dall’arco dei 6,75 (la Npc tirerà a fine serata con il 60% da 3 punti). Due triple di fila di Del Testa regalano a coach Ceccarelli il +21 al minuto 13 (12-33). Klyuchnyk, Iattoni trovano qualche canestro importante, ma dall’altra parte Rieti non sbaglia un colpo. Testa e un incontenibile Broglia, e l’ennesima bomba firmata da Del Testa permettono ai viaggianti di andare all’intervallo lungo sul +16 (25-41).

Dopo la pausa capitan Folli dall’arco prova a dare la scossa, ma dall’altra parte Broglia è indemoniato e risponde colpo su colpo. Chiappelli e Barattini riportano a -10 Ozzano riscaldando il rumoroso e caloroso pubblico del Pala Grafiche Reggiani (35-45 al 22’30”). La Sinermatic non fa in tempo a credere nella rimonta che Broglia-Del Testa fanno 0-7 di parziale in meno di 90 secondi; i Flying ripiombano a -17 (35-52 al 25’). Ozzano però non molla, un piazzato di Ceparano, i liberi di Iattoni e una bomba di Barattini  fanno 9-0 di break, i Flying rientrano a -8 (44-52 al 27’) con il Palasport ozzanese che diventa una bolgia. Ancora una volta però gli ospiti non si fanno prendere dal panico, e con Broglia e Tiberti danno l’ennesimo strappo: 0-8 e nuovo +16 ospite al minuto 29 (44-60). Il quarto va in archivio sul 49-61, con i Flying che rosicchiano qualche punto con i liberi di Klyuchnyk e Chiappelli.

Inizio dell’ultima frazione elettrizzante: Klyuchnyk con un canestro e fallo fa -9, Testa risponde immediatamente da sotto ma un’altra tripla firmata Barattini vale il -8 Sinermatic (55-63) a 9’ dalla sirena. Folli fa 1 su 2 dalla lunetta per il -7 Flying, Testa da 3 prova a spezzare l’inerzia ma Klyuchnyk dall’arco fa esplodere il Pala Grafiche Reggiani con la tripla del -7 (59-66)  7’30” da giocare. Nel momento migliore dei Flying però la forza e l’esperienza del gruppo della Npc Rieti si fa sentire: Broglia e Testa segnano tre triple consecutive, e Timperi in contropiede schiaccia il +19 Kienergia. Rieti in un minuto e mezzo fa 12-0 di parziale (59-78 a 6’ dalla fine), per i Flying è una vera e propria doccia fredda e a quest’ennesimo break ospite i biancorossi alzano bandiera bianca.

Finisce 69-89 con Rieti che vede la magistrale prova di Broglia in formato 25 punti, 6 rimbalzi, 6 assist e 31 di valutazione. A lui si aggiungono i 19 punti di Del Testa e i 18 di Testa ma quello che fa paura in casa Npc è il 13/22 dai 6,75 garbage time compreso. Per la Sinermatic non sono bastati i 23 punti di Klyuchnyk e i 14 di Barattini, quest’ultimo in campo 38 minuti vista l’assenza di Bonfiglio. Ozzano tornerà in campo domenica prossima 10 Aprile nell’insidiosa tana di Montegranaro, la Bombonera.

SINERMATIC OZZANO – KIENERGIA RIETI 69 – 89

Parziali: 9-24; 25-41; 49-61

OZZANO: Landi, Folli 12, Morara ne, Iattoni 4, Galletti ne, Cisbani ne, Klyuchnyk 23, Chiappelli 8, Barattini 14, Ceparano 4, Bonfiglio ne, Lasagni 4 – All. Loperfido; Vice Pizzi

NPC RIETI: Testa 18, Papa, Buccini, Cortese, Del Testa 19, Frizzarin, Tiberti 13, Saladini 5, Broglia 25, Antelli 8, Timperi 11 – All. Ceccarelli

Arbitri: Gallo (PD) – De Rico (VE)

Commenta
(Visited 98 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.