Milano, Pozzecco: "Ringrazio tutti per questa accoglienza"

Così Gianmarco Pozzecco ha commentato la partita di Sassari: “Vorrei ringraziare Coach Messina che mi ha dato la possibilità di venire qui al posto suo. Avevamo deciso di farlo già prima della gara. Gli sono grato di poter stare al suo fianco, anche per questi gesti. È stata una partita clamorosa, come piace dire a me, estremamente bella, giocata ad altissimo ritmo, vinta dalla Dinamo cui facciamo i complimenti. Ha giocato una gara di altissimo livello. Siamo dispiaciuti e preoccupati per quello che è successo a Gigi Datome, che ha avuto brutte sensazioni per una torsione innaturale del ginocchio sinistro. Speriamo sia una cosa di poco conto, ma si aggiunge ai problemi che abbiamo avuto di recente. Secondo me questo ha condizionato la prima parte della partita, eravamo tutti preoccupati, tutti un po’ scossi. Nel terzo e quarto quarto abbiamo avuto una reazione da grande squadra. Ho grande rispetto personale per quello che i giocatori di Milano stanno facendo, per come lottano e per il senso di responsabilità che hanno. Questo aumento il dispiacere per aver perso una partita che eravamo riusciti a rimettere in piedi contro una Dinamo che, come dicono le percentuali che ha avuto nel tiro da tre, ci ha costretto a un grande dispendio di energie e a tirare fuori il meglio. Noi abbiamo un cammino complicato, con questo peso di dover vincere sempre, ma siamo attrezzati per farlo, guidati da un allenatore vincente. Tra poco avremo i playoff di EuroLeague e ci stiamo preparando al meglio. Sono ottimista circa il nostro futuro. Vorrei infine ringraziare tutto il popolo sardo per l’accoglienza che mi ha riservato. Sono stati 10 minuti bellissimi. Mi sono sembrati tre giorni. È una cosa che mi gratifica, perché ho sempre vissuto la mia carriera con grande senso di appartenenza e pensavo che valesse solo da giocatore. Sassari mi ha dimostrato che invece non è così”.”.

Fonte: ufficio stampa Olimpia Milano

Commenta
(Visited 59 times, 1 visits today)

About The Author

Enrico Pecci Classe ’96, proveniente da quel favoloso luogo chiamato Marche (provare per credere), studente di Scienze della Comunicazione ed appassionato di calcio quanto di basket. Collaboratore per nba24.it e tuttobasket.net, sognando un futuro in cui scrivere di sport, basket e calcio in particolare, sia un lavoro oltre che una passione. Appassionato di basket sin dai primi passi mossi nel parquet dal Re, King LeBron James. #IPromise.