Rinforzo last minute per Pavia: firmato Francesco Oboe

“Riso Scotti Pavia è lieta di comunicare di aver contrattualizzato, per la stagione 2022-23, il play-guardia Francesco Oboe. Vicentino (190 cm, per 80 kg), ventidue anni ancora da compiere (nato il 30/10/2000), cresce nelle giovanili biancorosse, si aggrega alla prima squadra nel 2016-17, debuttando in cadetteria (13 gettoni di presenza) a sedici anni. La stagione successiva passa alla Scaligera Verona, continuando il doppio impegno nella formazione under 18 (agli ordini di Franco Marcelletti) e aggregandosi al roster della prima squadra, debuttando, con quattro presenze, in serie A2. In riva all’Adige, il percorso di crescita e formazione del giocatore proseguono anche nella stagione successiva e per Francesco arrivano anche alcune convocazioni per i collegiali della nazionale under 20. Nel 2019, Oboe viaggia alla volta di Faenza, dove, con Massimo Friso in panchina, disputa un campionato da giocatore già ” vero” (circa 20′ a partita con una media di 6 punti, 3 rimbalzi e 2 assist in 23 partite, con sette partite chiuse in doppia cifra). Ancora tra i cadetti la sua stagione 2020-21, con trasferimento alla Luciana Mosconi Ancona. Buona annata, in cui i gettoni di presenza sono 28 e le cifre si mantengono interessanti (6 punti, 2.8 rimbalzi, 35% da tre punti). Su Francesco mette gli occhi la Reale Mutua Torino e l’esterno vicentino torna a calcare parquet di serie A2. Questa volta con impatto ovviamente diverso rispetto all’esperienza veronese. Le presenze, sommando supercoppa e playoff a quelle incamerate in regular season, sono 31. In campo, Oboe si ritaglia spazio interessante, giocando oltre 15′ di media e producendo 3.3 punti col 33% dall’arco. Giocatore di buona struttura fisica, pericoloso da tre punti, capace di giocare in entrambi gli spot perimetrali. In attesa di trovar squadra, Francesco si è allenato con la sua Vicenza. Ora la chiamata pavese. Per Alberto Mazzetti un innesto di spessore, in una fase  in cui il settore playmaker è stato martoriato dagli infortuni “L’arrivo di Francesco – commenta il coach della Riso Scotti –   ci dà possibilità di migliorare ulteriormente la nostra qualità in campo e le nostre rotazioni che continuano ad essere falcidiate dagli infortuni. Il ragazzo arriva da una crescita importante negli ultimi anni, culminata con i playoff disputati a Torino in A2. Ora speriamo, col tempo, di riuscire ad aver tutti i ragazzi in palestra in modo da poter lavorare con continuità tecnica“.

A Francesco, il nostro più grande “Benvenuto nel branco”.”.

Fonte: Comunicazione Omnia Basket Pavia

Commenta
(Visited 59 times, 1 visits today)

About The Author

Enrico Pecci Classe ’96, proveniente da quel favoloso luogo chiamato Marche (provare per credere), studente di Scienze della Comunicazione ed appassionato di calcio quanto di basket. Collaboratore per nba24.it e tuttobasket.net, sognando un futuro in cui scrivere di sport, basket e calcio in particolare, sia un lavoro oltre che una passione. Appassionato di basket sin dai primi passi mossi nel parquet dal Re, King LeBron James. #IPromise.