Pesaro annuncia l'accordo con Kwan Cheatham

La Carpegna Prosciutto Basket Pesaro comunica di aver sottoscritto un accordo con l’ala forte statunitense di 208 cm Kwan Cheatham Jr, nato il 21 agosto 1995 a Vallejo (California).

La sua carriera inizia nel 2013/2014 in ambito college: in NCAA per quattro stagioni difende i colori dell’Akron Zips, poi nel 2017/2018 approda in Belgio per giocare per due annate nel massimo campionato con la maglia dei Kangoeroes Mechelen.

Nel 2019/2020 inizia la stagione in Bulgaria con il Levski Sofia per poi trasferirsi nella massima divisione francese al Le Portel. Nel 2020/2021 scende in campo in Israele – sempre nel massimo torneo professionistico – con l’Ironi Nes Ziona prima di intraprendere una nuova esperienza nella ACB spagnola con il Fuenlabrada, formazione con cui disputa anche il 2021/2022 con una media di 10,8 punti, 4,7 rimbalzi e 40,5% da tre punti.

Cheatham a Pesaro vestirà la canotta numero 55. Kwan si descrive così: “Sono un gran tiratore da tre punti e mi piace difendere. Ho scelto il 55 dal momento che è il numero che ho indossato nelle ultime tre stagioni e anche quello indossato da mia moglie quando giocava; lei è italoamericana, ha giocato per tre anni in Italia e ha vestito anche la canotta della Nazionale italiana”.

Il nuovo giocatore della Carpegna Prosciutto Basket Pesaro racconta perché ha scelto di entrare a far parte della squadra allenata da Coach Jasmin Repesa: “I motivi sono tanti; ho sentito delle ottime cose in merito alla struttura del club, al Coach e alla grande professionalità di questa società. Mia moglie tantissime volte mi ha raccontato di quanto sia stupenda l’Italia e dell’elevato livello del basket italiano. Sono entusiasta di arrivare a Pesaro e di iniziare a lavorare con i miei compagni di squadra!!!”.

Foto e comunicato a cura di: Carpegna Prosciutto Basket Pesaro

Commenta
(Visited 18 times, 1 visits today)

About The Author

Massimo Furlani Nato a Trento nel 1998, laureato in Studi Internazionali e aspirante giornalista. Malato del basket tanto italiano quanto americano, Dwyane Wade e Steve Nash gli idoli.