Polonara: "Ero vicino alla Virtus, ma dopo la chiamata di Ataman non potevo rifiutare"

Achille Polonara è stato intervistato da Fabrizio Fabbri sul “Corriere dello Sport”, sottolineando la sua decisione di passare dal Fenerbahçe ai bi-campioni d’Europa in carica dell’Anadolu Efes: “Quando mi ha telefonato Ataman e mi ha spiegato, in un italiano quasi perfetto con una leggera inflessione toscana, perché mi voleva nella squadra che dovrà difendere l’Eurolega non sono stato in grado di rifiutare. Ero stato veramente vicino alla Virtus Bologna però pensare di essere in quintetto con giocatori come Larkin e Micic ha dissipato ogni dubbio. La mia testa adesso è tutta concentrata al prossimo Europeo”.

Dopo l’approdo di Simone Fontecchio in NBA, Polonara crede ancora nell’approdo oltreoceano? “Ho 31 anni, non sono più un ragazzino. Mi sono guadagnato con il sudore una credibilità in Europa. Ci sono stati degli approcci in passato ma non andrei dall’altra parte dell’oceano per guardare giocare gli altri. Credo sia molto difficile che mi si possa presentare un’occasione”.

Ora comunque c’è l’Europeo con l’Italia: “Giocare la prima fase in casa sarà una cosa bellissima. Il futuro dipende noi. Sarà una frase fatta ma bisognerà pensare di partita in partita per costruirci il miglior futuro possibile. Vogliamo arrivare lontano”.

 

Comunicato a cura di: Sito Ufficiale Lega Basket Serie A

Commenta
(Visited 29 times, 1 visits today)

About The Author

Massimo Furlani Nato a Trento nel 1998, laureato in Studi Internazionali e aspirante giornalista. Malato del basket tanto italiano quanto americano, Dwyane Wade e Steve Nash gli idoli.