Quarantena, che follia!

Una cosa è certa: la situazione che stiamo vivendo è tutt’altro che ordinaria!

Sei settimane di “#iorestoacasa” si fanno sentire, soprattutto nelle cucine degli italiani: i più fortunati infatti hanno passato le prime fasi di questo lockdown a impastare, infornare, sfornare e mangiare, ma adesso qualcuno inizia a preoccuparsi degli effetti di queste azioni così spesso ripetute. 

Dopo un primo periodo di silenzio stampa, anche i miei pazienti sono ricomparsi, chiedendomi consiglio su come gestire l’appetito e come comportarsi quando non riescono a seguire i loro piani alimentari. 

In primis facciamo chiarezza: la situazione attuale ha delle grosse ripercussioni su ognuno di noi. 

Il nostro appetito è influenzato da numerosi fattori e le emozioni hanno un ruolo importante in questa fase: per tale motivo è necessario stare attenti a non giudicare troppo se stessi per il fatto di aver scelto di dedicarsi a preparare un dolce oppure una pizza o ancora una brioche. 

Senza stare troppo a contare le calorie ingerite o preoccuparsi di quanto cioccolato abbiamo spalmato sulla fetta di pane per fare merenda, ho stilato una lista (il mio amore per le liste è ormai chiaro!) di consigli che spero possano aiutarvi a sentirvi bene nel corso di questa quarantena, continuando ad adottare uno stile di vita sano.

Il primo consiglio è quello di creare una routine giornaliera di cose da fare, a cui abbinare una routine alimentare: ripulire quel cassetto che avete paura di aprire da anni, tenere un diario delle cose belle fatte nel corso della giornata, seguire un corso online di bricolage, leggere un libro. 

Semplicemente tenete la mente occupata in modo da cercare di rispettare i cinque pasti quotidiani (colazione, pranzo, cena e due spuntini) e già che ci siete, provate a cucinare ed assaggiare qualche cibo nuovo che di solito non avete il tempo di preparare.

Il secondo consiglio è continuare o ricominciare a dare importanza alla frutta e alla verdura: oltre ad essere benefici per il nostro organismo, questi alimenti hanno un grande potere saziante, allontanandoci dai più comuni comfort food generalmente ricchi in grassi e zuccheri.

Fare esercizio fisico in casa o passeggiare fuori casa se consentito è decisamente un’attività da includere nella vostra routine: allo stesso tempo è importante stare molto attenti agli allenamenti fai-da-te!

Esattamente come l’alimentazione, l’esercizio fisico segue delle regole ben conosciute ai professionisti del settore, quindi se avete un preparatore atletico, un coach o semplicemente un trainer, chiedete consiglio su quali sono gli esercizi più adatti a voi e su come svolgerli in totale sicurezza.

Infine concedersi uno sgarro settimanale, che sia una pizza o un dolce con la panna, non è per niente un dramma, anzi aiuta a gratificarsi per l’impegno messo nel lavorare da casa, allenarsi e seguire una sana alimentazione nel corso della settimana.

Se ritenete di aver esagerato con le quantità NON ricorrete al digiuno o alle giornate solo acqua e verdura per rimediare. Tornate semplicemente alla vostra alimentazione abituale, variando spesso i cibi e sperimentando diversi modi per cucinarli. 

Questo è un momento molto duro per gli sportivi di tutto il mondo: lo smart-working e la chiusura forzata ci costringono a diventare un pochino più sedentari e meno attivi del solito. 

Se passate molte ore al pc il mio consiglio è di programmare una sveglia sui vostri dispositivi elettronici, in modo che vi ricordiate di sgranchirvi le gambe e fare un po’ di stretching almeno ogni 30-45min. 

Dal punto di vista alimentare tenete bene a mente le nostre regole d’oro: variate spesso i cibi che consumate, cercando di evitare di mangiare le stesse cose per diversi giorni di seguito; state attenti a bere almeno 1 litro e mezzo di acqua al giorno e se non riuscite aiutatevi con tisane o tè senza caffeina; mettete colore nei vostri piatti, consumando verdure di diversi tipi e frutta tutti i giorni; evitate di consumare cibi confezionati o d’asporto in grande quantità, limitandoli a una volta a settimana.

Commenta
(Visited 131 times, 1 visits today)

About The Author

Dott.ssa Giada Ballarin Nutrizionista, con approfondite conoscenze sugli obiettivi nutrizionali di coloro che praticano attività sportiva a diversi livelli. Presta servizio presso gli ambulatori di Nutrizione Applicata dell'A.O.U Policlinico di Napoli, dove si occupa dell'analisi della composizione corporea in diverse tipologie di atleta.