Ravenna elimina Pistoia con una prestazione sontuosa e un diluviale Tilghman

GIORGIO TESI GROUP PISTOIA- ORASI RAVENNA 82-93

CHIETI – Più che una vittoria, un’impresa. Ravenna apre la porta che la conduce alle semifinali di “Coppa Italia” affondando Pistoia con un eloquente 93-82 e mandando subito a casa i toscani vincitori dell’ultima edizione della Supercoppa. L’affermazione del roster romagnolo, autore di una prestazione sontuosa, è figlia dell’intreccio di tre componenti: un’ottima prova corale, la diluviale propensione al canestro di Austin Tilghman che ha toccato quota quarantadue punti stabilendo il record della sua carriera e l’altrettanto ottima vena di Simioni nei tiri dall’arco. Pistoia, dal canto suo, ha pagato un’eccessiva crisi di realizzazione nei tiri da tre insistendo troppo sulle soluzioni dall’arco invece di andare in penetrazione. Ma tanto è, ad affrontare Udine vincitrice su Chiusi nella prima semifinale di sabato 12 marzo sarà Ravenna.

PRIMO QUARTO – Pistoia è in testa nel girone verde con Udine con 34 punti e quest’anno si è già aggiudicata la Supercoppa LNP, Ravenna occupa il terzo posto nel girone rosso con trenta punti. De Negri, porta avanti subito Ravenna dopo ventisette secondi. Wheatle replica però subito. Pistoia va in controsorpasso con un canestro da distanza ravvicinata di Riismaa. Simioni sfodera una tripla e romagnoli di nuovo avanti: 4-5 dopo quasi due minuti di gioco. Magro porta di nuovo i toscani al sorpasso. Avvio di gara molto entusiasmante giocato punto a punto. L’ex Tortona Gazzotti rimette avanti Ravenna, poi Pistoia si rialza in quota. I toscani di coach Nicola Brienza sono avanti per 8-7 dopo tre minuti di gioco. Wheatle sbaglia ma Magro corregge a canestro e la Giorgio Tesi si porta a più tre. Tilghman appoggia al ferro e Ravenna torna a meno uno. Saccaggi subisce fallo e va in lunetta e ne mette due su due rispedendo Pistoia sul più tre. Utomi e Riismaa in contropiede portano i toscani sul più sette ma Tilghman replica con una tripla: 16-12 per Pistoia a metà quarto, ma la partita si è rivelata fin da subito a elevato tasso di spettacolarità e all’insegna dell’equilibrio. Utomi, con unat tripla, prova a fare scappare Pistoia sul più sette. Il coach ex Treviglio Zambelli, che sostituisce l’assente Lotesoriere, chiama il primo timeout per Ravenna vedendo che Pistoia sta tentando di procedere per mare aperto. Alla ripresa Simioni sfodera la terza tripla per i romagnoli riavvicinandoli sul meno sei, Magro, però, riporta subito Pistoia al largo: 21-15 per i toscani a tre minuti e mezzo dal termine del primo quarto. Wheatle cerca l’ulteriore allungo in contropiede ma commette fallo di sfondamento su Simioni. Tilghman riavvicina i ravennati portandoli a meno quattro e a sei il suo score momentaneo. Ravenna ci crede e cerca di non lasciare involare i toscani. Martini, da sotto, riporta i romagnoli a un solo possesso di ritardo: 21-19. Una tripla di Simioni porta addirittura la OraSi in corsia di sorpasso. Del Chiaro, però, su assist di Della Rosa, rimette Pistoia avanti di un punto. Simioni si regala la seconda tripla consecutiva e sancisce il nuovo sorpasso ravennate. OraSi avanti dopo i primi dieci minuti con il punteggio di 25-23 in una gara tiratissima e con grande precisione realizzativa da ambo le parti.

SECONDO QUARTO – Una tripla di Utomi porta Pistoia al sorpasso di un punto. Tilghman sbaglia il primo tentativo da sotto ma ribadisce poi a canestro confermando la sua buona vena e portando Ravenna ancora sul più uno. I romagnoli vanno in minifuga sul più tre ma Saccaggi la rintuzza subito. Tilghman porta il suo bottino a undici punti e Ravenna sul 31-28 dopo circa quattro minuti di gioco. Saccaggi, in penetrazione, si concede il bis e Pistoia ritorna in scia. Simioni si conferma in grande confidenza con le triple confezionando la sua quinta. La zona di Ravenna imbriglia i pistoiesi. Tilghman spedisce Ravenna sul più sei e coach Luca Angella, che sulla panchina di Pistoia sostituisce Nicola Brienza assente per Covid, chiama il timeout. Ravenna continua a mostrare i muscoli contro una delle prime della classe del girone verde ed è avanti per 36-30 a metà quarto. Wheatle riavvicina Pistoia dalla lunetta ma l’inesauribile Tilghman, ricevendo da Simioni, cecchina da sotto come sa fare. Utomi fallisce la tripla del possibile riavvicinamento, Tilghman continua a essere l’uomo chiave dell’OraSi e la spinge a più nove: 40-31 per i romagnoli a tre minuti dall’intervallo lungo. Tilghman affonda la lama di nuovo prendendosi canestro e libero aggiuntivo. Completa il gioco da tre e fa salire i ravennati a più dodici in massimo vantaggio. Pistoia mostra di accusare un po’ di nervosismo e il fallo in attacco di Magro lo prova. Riismaa pesca Magro in profondità e Pistoia prende un po’ di respiro. Davis schiaccia e i toscani si riavvicinano ulteriormente a meno otto. Saccaggi dimostra che i toscani ci credono e sigla il canestro del meno sei: Ravenna è avanti per 43-37. I romagnoli, però, colpiscono con due tiri liberi di Tilghman. Davis ne fa due su due dalla lunetta, Laghi fallisce l’ultima preghiera e l’OraSi arriva all’intervallo lungo avanti per 45-39. Pistoia un po’ sottotono rispetto alle attese ma Ravenna in grande ispirazione, illuminata soprattutto da un diluviale Tilghman e dall’elevata propensione dall’arco di Simioni. Dall’arco, invece, Pistoia ha colpito troppo poco con soli due tentativi a bersaglio su dieci.

TERZO QUARTO – Ravenna si porta ulteriormente al largo, Tilghman la fa andare ancora di più per mare aperto sul 50-39 a favore. Pistoia dimostra di accusare il ritmo arrembante dei ravennati e non sembra riuscire a modificare il suo atteggiamento. Magro cerca di risvegliare Pistoia portandola sul meno nove. I toscani ricuciono ulteriormente a meno sei con una tripla di Davis e coach Zambelli chiama il timeout per un conciliabolo con i suoi. Tilghman affonda la lama per l’ennesima volta e tiene Ravenna in alta quota. Ma una volta di più Pistoia lascia troppa strada per regalare canestri facili agli avversari. Saccaggi, dalla lunetta, cerca di tenere in partita i toscani. Tre tiri liberi di Riismaa portano Pistoia a meno tre consentendole di tornare decisamente in scia. Davis, da tre punti, regala alla Giorgio Tesi il pareggio. Denegri riporta Ravenna in quota con una tripla sul 55-52. Davis subisce fallo e va in lunetta Le due squadre continuano a inseguirsi, Ravenna risponde con un canestro e si mantiene sul 57-54. L’ex Tortona Gazzotti porta i romagnoli a più cinque.Tapin di Del Chiaro che corregge un tiro sbagliato di Davis e Pistoia a meno tre. Utomi cerca di ripristinare la parità ma commette fallo in attacco. Wheatle porta la Giorgio Tesi a meno uno, Ravenna mostra qualche segnale di stanchezza. Tilghman, tenuto in panchina un minuto soltanto, rientrato porta il suo score a ventotto punti e tiene Ravenna in quota. Poi, dalla lunetta, raggiunge con due tiri liberi la quota trenta. Wheatle è fermato fallosamente da Giovannelli che, alla quinta infrazione, deve abbandonare il parquet Il cestista nativo di Londra subisce poi un altro fallo e va in lunetta mettendone uno su due. Alla fine del terzo quarto Ravenna ha ridotto di molto il suo vantaggio ma tiene le redini della gara con il punteggio di 63-61.

ULTIMO QUARTO – Tripla di Simioni, la sua sesta nella serata, e Ravenna avanti di cinque lunghezze: 66-61. Tilghman, cadendo all’indietro, fa canestro continuando la sua prestazione monumentale e raggiungendo uno score di trentadue punti. Riismaa fallisce il possibile riavvicinamento. Ancora Tilghman si conferma una forza della natura, coach Angella chiama il timeout per i toscani che vedono Ravenna allontanarsi pericolosamente sul 70-61. Riismaa ferma Tilghamn lanciato per un’ennesima volta a canestro con un fallo. Wheatle ha la meglio su Simioni e prova a rimettere in corsa Pistoia salendo in doppia cifra. Simioni sfodera la settima tripla e Ravenna resta sul più dieci. Magro risponde subito con un 4-0. Pistoia sale a meno sei e Zambelli chiama i suoi per un conciliabolo sul punteggio di 73-67 per i romagnoli. Tilghman si porta a trentasei punti e si conferma l’uomo in più di Ravenna della serata. Magro effettua un passaggio errato su Saccaggi mettendo la palla fuori campo anziché lanciare il compagno in contropiede. Ravenna ne approfitta per colpire con Gazzotti da sotto. Saccaggi, in penetrazione, porta Pistoia a meno sei a quattro minuti dal termine. Tilghman subisce fallo da Wheatle e va in lunetta dove ne mette due su due. Con trentotto punti supera il suo primato di trentasette ottenuto quando indossava la casacca del Galitos in Portogallo. Wheatle prova a tenere Pistoia in scia. Tilghman è un diluvio e porta il suo score a quaranta punti con un canestro non semplice. Gazzotti schiaccia su passaggio dello stesso Tilghman e si guadagna anche il libero supplementare subendo fallo. Angella chiama il timeout per cercare l’impresa di tenere Pistoia in partita. Dalla lunetta completa il gioco da tre. Wheatle, in transizione, prende una tripla; Ravenna resta avanti per 84-76 a due minuti dal termine, Laghi fa andare i romagnoli in doppia cifra. I romagnoli dilagano con una tripla di Denegri , Gazzotti taglia bene per Tilghman che raggiunge quota quarantadue punti ed esce tra gli applausi zoppicante.. Wheatle commette il quinto fallo e deve abbandonare il parquet. Denegri mette due liberi su due, Utomi risponde. Ravenna si impone per 93-82 e realizza un’impresa.

TABELLINO

GIORGIO TESI GROUP PISTOIA: Wheatle 17, Saccaggi 15, Magro 14, Davis 12, Utomi 11, Riismaa 9, Del Chiaro 4, Della Rosa, Allinei. Coach: Fabio Angella (Nicola Brienza assente).

ORASI RAVENNA: Tilghman 42, Simioni 23, Gazzotti 11, Denegri 10, Martini 2, Laghi 2, Bellini, Giovannelli, Siboni. Coach: Mauro Zambelli (Alessandro Lotesoriere assente).

ARBITRI

Alberto Maria Scrima di Catanzaro, Gian Lorenzo Miniati di Firenze e Moreno Almerigogna di Trieste.

Commenta
(Visited 48 times, 1 visits today)

About The Author

Cristiano Comelli Sono nato a Milano il 12 gennaio 1970 e mi occupo di giornalismo da circa vent'anni sia di cronaca sia di sport. Ho cominciato con il quotidiano locale "La Prealpina" scrivendo di calcio e ciclismo, poi, sempre per il calcio, ho avviato una collaborazione con il quotidiano "Il Giorno" che dura tuttora. MIisono poi avvicinato al mondo del basket attraverso le collaborazioni con alcune testate on line ed eccomi qua, pronto a vivere la magia del basket insieme con gli amici di Tuttobasket.