Ravenna ha ragione di Tortona in un emozionante testa a testa al secondo supplementare

VOGHERA- Ci ha creduto fino in fondo e l’ha fatta sua. Ravenna riesce a pareggiare i conti al “PalaOltrepo’” con Tortona al termine di una sfida estenuante per decidere la quale sono stati necessari ben due tempi supplementari. Alla fine del secondo quarto, Tortona sembrava averla in pugno con un vantaggio di ben quindici punti. Ravenna, però, sospinta soprattutto da Rebec e Cinciarini, ha avuto il merito di crederci sempre e, dopo avere imposto il pareggio ai padroni di casa nell’ultimo quarto, ha colto una vittoria figlia del cuore e della determinazione per 98-97 con un libero di Simioni all’ultimo secondo del secondo supplementare. A Tortona non è bastato un Cannon che, ancora una volta, si è rivelato generosissimo e diluviale in fase realizzativa pur se un po’ a singhiozzo dalla linea della carità. Il discorso qualificazione, quindi, è più che mai aperto e l’attenzione è puntata ora sulla prossima gara in programma a Ravenna giovedì 27 maggio alle 18.30.

PRIMO QUARTO – Il match parte all’insegna della commozione con un minuto di raccoglimento osservato in memoria delle vittime della strage della funivia sul Mottarone. Bertram in campo con Mascolo, Fabi, Severini, Cannon e Sanders, Ravenna risponde con Simioni,Oxilia, Rebec, Givens e Denegri. Givens fallisce un gancio dopo venti secondi, Severini sblocca il punteggio con una tripla su assist di Fabi. Tortona sfodera subito gli artigli. Vi è però molta imprecisione nelle fasi iniziali. Simioni ha la meglio su Cannon e, da sotto, replica per il 3-2 dopo due minuti. Lo stesso Simioni firma un parziale di 4-0 portando Ravenna a sorpasso ma Sanders risponde subito: 5-4. Oxilia, con una tripla, porta di nuovo gli ospiti a mettere la freccia. Partita vibrante giocata punto a punto. Mascolo pareggia a quota sette e poi prende una tripla sfoderando cinque punti in serie: Tortona è avanti per 10-7 a metà quarto. Denegri taglia bene la difesa riportando i ravennati a meno uno. Givens commette fallo su Cannon mandandolo in lunetta per i primi tiri liberi della gara: li piazza entrambi e Tortona è avanti di tre lunghezze. Rebec, con una tripla, ripareggia a quota dodici. Mascolo, sempre bravo a sgusciare nella difesa avversaria, si prende un canestro e conclude il gioco da tre punti portando a quota otto il suo score personale. I padroni di casa continuano a dettare legge con tre punti di vantaggio: 15-12. Fabi subisce una botta e deve temporaneamente abbandonare il pitturato. Ambrosin, dall’angolo, affonda nuovamente la lama mettendo anche a segno il libero aggiuntivo: 19-12 a meno di tre minuti dal termine del quarto. Chiumenti ferma fallosamente Severini che va in gita in lunetta e ne fa due su due. Tortona si porta in vantaggio massimo a più nove. Rebec si incunea bene nella difesa e Ravenna interrompe il parziale di Tortona ma Ambrosin replica subito portando il suo score personale a sei punti. Cinciarini sfodera un numero funambolico e gli ospiti si riavvicinano sul meno sette: 23-16 a un minuto dal termine del quarto. Severini riporta Tortona in mare aperto. Gazzotti a fil di sirena incremente con una tripla dall’angolo il vantaggio della Bertram che conduce dopo i primi dieci minuti per 28-16. Tortona in buona percentuale sulle triple con quattro a segno su sei.

SECONDO QUARTO – Tortona affonda la lama ed è il più quattordici. Cannon allarga il fossato con una tripla ed è il 33-16. Ravenna è entrata in campo senza la dovuta concentrazione e Cancellieri decide di radunare i suoi in unità per un conciliabolo risolutivo. Cinciarini da sotto realizza i primi due punti ravennati del quarto, Denegri sfodera il parziale 4-0 ospite. Ramondino si infuria per la dinamica con cui i suoi hanno subito il canestro e chiama il timeout sul 33-20 a favore dei suoi al 4′. Tortona attraversa una fase di crisi realizzativa con un tapin fallito da Severini e una tripla steccata da Fabi, Ravenna non riesce a pungere a propria volta. Le percentuali realizzative si abbassano notevolmente. Cinciarini subisce fallo da Severini e va in lunetta rompendo un digiuno realizzativo che durava da circa cinque minuti 33-22 a due minuti e mezzo dall’intervallo lungo. Givens avvicina ulteriormente gli ospiti da sottocanestro con la palla che danza e alla fine trova la retina. Tortona interrompe il digiuno realizzativo con una tripla di Mascolo e Cancellieri chiama il timeout sul punteggio di 36-24 per i padroni di casa. Tavernelli mette una tripla e i piemontesi salgono a più quindici. All’intervallo lungo Tortona è avanti per 39-24 con un parziale di scarne realizzazioni di 11-8 per i padroni di casa.

TERZO QUARTO- Sanders, da sottocanestro, porta Tortona a più diciassette. Rebec risponde subito. Sanders cade male e si infortuna, lo rileva Ambrosin. Quest’ultimo si rende subito protagonista mettendo Cannon in condizione di colpire da sottocanestro: 43-28 dopo due minuti di gioco. Oxilia porta Ravenna a meno tredici. Ambrosin dall’angolo realizza il canestro del più quindici. Givens dalla lunetta ne mette due su due ed è il 45-32 a metà quarto. Rebec, in gancio, sorprende la difesa piemontese e riduce il divario di Ravenna. Fabi colpisce dall’angolo con una tripla e Tortona si alza sul più tredici a metà quarto. Gli ospiti si avvicinano ancora con una tripla di Venuto: 48-41 e Ravenna ci crede. Rebec manda gli ospiti a due soli possessi di ritardo con due tiri liberi a bersaglio. Tavernelli affonda la lama per Tortona, Oxilia risponde. Givens semina Tavernelli e appoggia al tabellone il canestro del meno quattro ravennate: 51-47 a un minuto e mezzo dal termine del penultimo quarto e partita riaperta. Tortona sembra in flessione realizzativa, Cannon però dalla lunetta prova a scuoterla mettendone uno su due. Rebec, da sotto, manda Ravenna a meno tre più che mai con il fiato sul collo dei piemontesi. Cannon si scatena ancora dalla lunetta infilandone due su due e facendo respirare la Bertram sul più cinque. Tavernelli dà a Tortona ulteriore ossigeno, risponde Cinciarini con una tripla. Al 30′ Tortona conduce per 56-52 e la sfida è ancora tutta da assegnare. Ospiti con maggiore tasso di precisione e determinazione rispetto ai primi due quarti.

ULTIMO QUARTO – Pick and rollo Sanders- Cannon e quest’ultimo, da sotto, non perdona. Cinciarini è fermato da Gazzotti e va in lunetta con due liberi, ne piazza uno su due e Ravenna va a meno cinque: 58-53 dopo un minuto di gioco. Ravenna colpisce e si porta a meno tre. Cannon non prende neppure il ferro con una tripla, Ramondino chiama il timeout vedendo i suoi un po’ in stato confusionale. Cannon dà un po’ di respiro a Tortona portandola sul più cinque: 60-55 a metà quarto e Cancellieri chiama il timeout. Partita ancora apertissima con Tortona che fatica a penetrare nelle fitte maglie della difesa ravennate. Fabi mette il suo autografo dopo una lunga astinenza realizzativa con una tripla spingendo Tortona sul più otto. Venuto risponde con la stessa moneta. Mascolo, in tapin, riporta i piemontesi a sette incollature di vantaggio. Rebec si prende canestro e libero aggiuntivo: Severini dall’angolo trova il fondo della retina e Tortona resta in distanza di sicurezza a più sei. Fallo di Givens su Fabi che va in lunetta e ne mette due su due: 70-64, Tortona resiste ai continui assedi di Ravenna per riaprirla. Cinciarini, però, con un tiro da tre dall’angolo rimette tutto in discussione a meno tre. Rebec impatta il match a quota settanta a un minuto dal termine del match. Fabi risponde subito con una tripla rimettendo in quota Tortona e Cancellieri chiama il timeout. Oxilia da sotto porta Ravenna nuovamente a meno uno. Cannon, anch’egli da sotto, risponde e si prende il libero aggiuntivo non riuscendo però a mandarlo a bersaglio. Cinciarini indovina una tripla ed è il 75 pari. Ramondino chiama il timeout. Si finisce così e, per aggiudicare il match, sarà quindi necessario l’overtime.

PRIMO TEMPO SUPPLEMENTARE – Cannon, in penetrazione, colpisce e subisce fallo da Givens, che commette il quinto e termina la gara, ma non riesce a completare il gioco da tre. Cinciarini ripristina la parità con due tiri liberi: 77-77. Sanders va in penetrazione e ne mette ancora due tra Tortona e Ravenna. Cinciarini si conferma in ottima vena e affonda la lama guadagnandosi il libero aggiuntivo; lo segna e Ravenna si porta avanti di più uno, 80-79. Cannon si produce nell’ennesimo affondo verso il canestro ravennate e si prende canestro e libero aggiuntivo fallendolo però ancora una volta. Tortona avanti di una lunghezza per 81-80. De Negri porta Ravenna al controsorpasso dall’angolo, finale di gara entusiasmante. Mascolo con una tripla risospinge Tortona avanti. Mascolo ne mette due su due dalla lunetta e Tortona si porta a più tre. Oxilia ne mette due e Ravenna è ancora a meno uno. Partita incertissima a 35 secondi dal termine. Tavernelli piazza altri due liberi e Cancellieri chiama il timeout: 87-84 per Tortona a meno di trenta secondi dal termine. Tavernelli commette fallo su Rebec a un secondo dalla fine e lo manda alla linea della carità. La parità non si sblocca al primo supplementare, si va al secondo.

SECONDO TEMPO SUPPLEMENTARE – Sanders si procura due tiri liberi e ne mette due su due: 89-87. Denegri, con una tripla, riporta Ravenna avanti di una lunghezza. Mascolo sbaglia , Cannon sfodera un tapin e Tortona di nuovo in quota. Sanders commette il suo quarto fallo su Cinciarini e lo manda in lunetta: mette entrambi i liberi e Ravenna è di nuovo a un’incollatura di vantaggio: 91-92. Tavernelli risponde subito. Fabi va alla linea della carità e capitalizza al massimo grado con due liberi su due, Tortona a più tre. Cannon riesce finalmente a fare pace con la lunetta piazzando anch’egli due liberi, Cancellieri chiama il timeout sul 97-92 a poco più di un minuto dal termine. Venuto, con l’aiuto del ferro, scaglia una tripla ed è il meno due ravennate. Severini commette fallo su Vavoli che va in lunetta e ne piazza due su due: 97 per parte e il pareggio non abbandona il pitturato fino all’ultimo. Rebec subisce fallo e accusa crampi non essendo in condizione di ripartire. Lo sostituisce Simioni che va in lunetta e ne fa uno su due.Ravenna può festeggiare per 98-97.

TABELLINO

BERTRAM TORTONA: Cannon 28, Mascolo 17, Severini 13, Ambrosin 11, Fabi 10, Tavernelli 9, Sanders 6, Gazzotti 3, D’Ercole, Sackey,Morgillo. Coach: Marco Ramondino.

Tiri liberi: 21 su 27, rimbalzi 49 (Severini 13), assist 21 (Sanders 6).

ORASI RAVENNA: Cinciarini 29, Rebec 21, Oxilia 15, Venuto 12, Denegri 7, Givens 6, Simioni 4, Vavoli 2, Chiumenti 2, Maspero. N.e: Guidi, Buscaroli. Coach: Massimo Cancellieri.

Tiri liberi: 17 su 22, rimbalzi 42 (Givens 10), assist 17 (Rebec 7)

ARBITRI

Angelo Caforio di Brindisi, Marco Rudellat di Nuoro e Fabio Ferretti di Nereto (TE)

Commenta
(Visited 31 times, 1 visits today)

About The Author

Cristiano Comelli Sono nato a Milano il 12 gennaio 1970 e mi occupo di giornalismo da circa vent'anni sia di cronaca sia di sport. Ho cominciato con il quotidiano locale "La Prealpina" scrivendo di calcio e ciclismo, poi, sempre per il calcio, ho avviato una collaborazione con il quotidiano "Il Giorno" che dura tuttora. MIisono poi avvicinato al mondo del basket attraverso le collaborazioni con alcune testate on line ed eccomi qua, pronto a vivere la magia del basket insieme con gli amici di Tuttobasket.