Inizia la stagione dell'UNAHOTELS Reggio Emilia, Bartoli: "Finalmente torneremo al PalaBigi, emozione doppia"

Nella nuova sede dello sponsor Iren, la UNAHOTELS Reggio Emilia ha ufficialmente dato il via alla nuova stagione con le parole della presidente Veronica Bartoli: “È sempre un’emozione dare il via a una nuova stagione e per me l’emozione è doppia. La prima novità è il ritorno a casa, visto che finalmente potremo giocare al PalaBigi e ritrovare così il nostro sesto uomo in campo. Poi parliamo di un nuovo ciclo che intraprenderemo con coach Max Menetti e sono molto contenta di essere qui assieme a lui: non vedo l’ora di vederlo all’opera. Ultimo, ma non per importanza, voglio ringraziare lo staff dirigenziale che sta costruendo la squadra in modo armonioso, seguendo anche gli input del nostro coach”.

Queste le parole del vicepresidente Enrico San Pietro: “È davvero un bellissimo momento che, come ha detto Veronica, segna il nostro ritorno a casa. Abbiamo passato due anni molto difficili soprattutto dal punto di vista emotivo, ma queste difficoltà credo abbiano rafforzato anche le nostre qualità di squadra. Avremo l’energia e il talento dei nuovi arrivati per proseguire un percorso e ovviamente ci sarà coach Menetti che è l’allenatore più vincente nella storia della Pallacanestro Reggiana. Ci aspettiamo una grande risposta anche dal nostro pubblico che dovrà aiutarci ad alzare il nostro livello complessivo”.

Presente anche il socio Graziano Sassi: “Non posso che sottolineare che tornare al PalaBigi è una grande vittoria per noi ma soprattutto per tutta la città di Reggio. Non abbiamo mai mollato durante la pandemia e adesso è giusto che ci sia questo entusiasmo che ci fa felici”.

L’amministratore delegato Dalla Salda ha invece sottolineato i numeri che si aspetta di raggiungere dalla campagna abbonamenti: “Quando giocavamo a Bologna e invitavo tanti nostri tifosi a venire, spesso la risposta era: quando tornate a Reggio faccio l’abbonamento. Bene, a questo punto mi aspetto dalla città e dalla nostra gente il record di abbonamenti, con la tradizione che la squadra ha è un obiettivo che si può raggiungere. Inoltre siamo sulla buona strada anche nella campagna per gli sponsor. Il nostro obiettivo è ricavare circa due milioni e mezzo di euro. Non l’abbiamo ancora raggiunto, ma sono certo che ce la faremo”.

Poi l’a.d. ha parlato degli obiettivi sul campo: “Veniamo da una stagione molta buona, con l’approdo ai playoff e a una finale europea; non sarà facile ma l’obiettivo è migliorare, blindando la salvezza il prima possibile e poi puntando decisi alla postseason. In Basketball Champions League il livello è come quello di Eurocup: vogliamo chiudere la prima fase tra le prime tre per giocarci le nostre chances”.

Infine ha preso la parola anche coach Menetti: “Si respira un nuovo entusiasmo che essendo reggiano percepisco molto bene, la parola ambizione è stata la più gettonata in tutti i colloqui che abbiamo avuto con i giocatori e credo sia alla base. Abbiamo già un nucleo importante e poi cammin facendo aggregheremo i nuovi giocatori: sappiamo che sarà una strada complicata, ma è una strategia che sappiamo che ci può portare risultati. Mi piace sottolineare che molti dei giocatori che sono qui hanno un contratto pluriennale ed è una cosa molto importante anche per il futuro. Avevo poi chiesto alla società, che ringrazio per le belle parole che ha avuto nei miei confronti, di poter avere a disposizione uno staff di altissimo livello e direi che sono stato accontentato perché oltre alla conferma di Fucà, che in questo momento è in Nazionale, abbiamo Mangone che è coach dell’Italia Under 16 e Marco Esposito che è arrivato dall’Olimpia Milano e si porta in dote uno scudetto e una Coppa Italia”.

 

Comunicato a cura di: Ufficio Stampa Pallacanestro Reggiana

Commenta
(Visited 32 times, 1 visits today)

About The Author

Massimo Furlani Nato a Trento nel 1998, laureato in Studi Internazionali e aspirante giornalista. Malato del basket tanto italiano quanto americano, Dwyane Wade e Steve Nash gli idoli.