Dinamo Sassari, primo incontro ufficiale con la stampa per i ragazzi di coach Pozzecco

Prima uscita ufficiale questa mattina (ieri ndr) per la Dinamo Banco di Sardegna che, nella sala congressi del Geovillage Sport & Wellness Resort di Olbia, ha incontrato i giornalisti nel classico “Welcome Day” di inizio stagione. A presentare il roster 2020-21 al tavolo di conferenza il general manager Federico Pasquini e coach Gianmarco Pozzecco.

Coach Gianmarco Pozzecco: “Sono molto contento di aver costruito questa squadra insieme a Federico, il nostro è un ottimismo reale e ad oggi non cambierei nessun giocatore. Ho sempre giocato per vincere, sarebbe assurdo dichiarare che ci sono squadre più forti della nostra, credo molto nella mia squadra. Devo ringraziare Stefano Sardara e tutti gli sponsor per l’opportunità data, abbiamo lavorato con unità di intenti, son contento per chi è arrivato e per è rimasto, a partire da Jack che per noi ha un valore inestimabile”.

Federico Pasquini: “Justin Tillman oggi riceverà il visto quindi siamo convinti di averlo qui per il weekend. Volevamo una squadra fisica e dall’impronta europea senza però perdere i punti chiave dello scorso anno. Quando una squadra diventa molto giovane come quella di oggi ci vuole pazienza, ci vuole la capacità di andare oltre, specie in una situazione come quella attuale con cinque mesi di stop. Nei primi mesi dovremo lavorare con calma dandoci la possibilità di sbagliare, tutti i ragazzi hanno voglia di dimostrare quel che valgono e di sfruttare al meglio l’occasione che la Dinamo gli dà. La Supercoppa di Olbia? Sarà una bolla stile NBA, son convinto che verrà fuori una manifestazione interessante, per noi è un vantaggio giocare qui per evitare di viaggiare, vogliamo essere pronti per fare bene”.

Jack Devecchi: “Per noi è una situazione nuova, uno stop così lungo non c’è mai stato. Bisogna ripartire con i tempi giusti, step by step troveremo la forma migliore. Il gruppo è super, c’è grande disponibilità da parte di tutti, pian piano la squadra prende forma non solo in campo ma anche fuori. Ci prepariamo alla Supercoppa, non sarà facile avere il feeling perfetto in campo perché non avremo le amichevoli di precampionato come gli anni passati”.

Eimantas Bendzius: “E’ stato facile scegliere Sassari, ho avuto referenze ottime da chi prima di me ha giocato qui. E’ una bella scommessa, volevo fare un’esperienza diversa e sono felice di essere qui e giocare per Poz”.

Jason Burnell: “Lo scorso anno purtroppo è stato un po’ sfortunato, quest’anno riparto con la voglia di migliorarmi e crescere, vincere e competere per il titolo”.

Miro Bilan: “Volevo restare e sono felice di essere qui, la Dinamo è la mia dimensione ideale. Stiamo facendo un gran lavoro, spero che la stagione vada avanti normalmente, penso che con questo gruppo si potrà competere per tutti i trofei”.

Vasa Pusica: “Lo scorso anno la Dinamo ha fatto un’ottima stagione, sono rimasto colpito dal loro modo di giocare. Quando è arrivata l’occasione di poter giocare a Sassari non ci ho pensato due volte”.

Matteo Boccolini: “In questa prima fase di ritiro abbiamo avuto la percezione di cosa significhi rimettersi in moto dopo un lungo stop. La nostra forza è la compattezza del nostro gruppo, le sensazioni sono positive nonostante le molte difficoltà, tutte superabili”.

Stefano Gentile: “Sicuramente rientriamo con grande entusiasmo, non vedo l’ora di giocare, la Supercoppa è una situazione particolare ma velocizzerà tutti i processi di coesione del gruppo”

Marco Antonio Re: “Sono contento dell’opportunità che la Dinamo e coach Pozzecco mi hanno dato, mi impegnerò al massimo per provare ad imparare qualcosa dai miei compagni di squadra e dallo staff tecnico in questa mia prima stagione da professionista”.

Filip Kruslin: “Sicuramente quest’anno mi confronterò con un campionato nuovo e diverso dalle esperienze precedenti, sono pronto a vincere e farlo mettendo gli obiettivi della squadra al primo posto”.

Edoardo Casalone: “Non è semplice capire come muoversi dopo il lockdown però affrontiamo questa novità con entusiasmo, i giocatori hanno voglia di lavorare, abbiamo percepito da parte di tutti grande energia da spendere in campo”.

Marco Spissu: “Mi son preparato al meglio durante lo stop lavorando tanto sul mio fisico per ridurre il gap con gli avversari. Sono sempre ambizioso e portare la Dinamo in alto sarebbe per me un sogno. La squadra è già super, aspettiamo Justin Tillman in gruppo e poi speriamo di divertirci e far divertire i nostri tifosi”.

Kaspar Treier: “In quarantena ho lavorato tanto sul lato atletico, e poi ho ripreso gli allenamenti una volta che hanno riaperto le palestre, quando sono arrivato qui mi hanno detto che forse ho lavorato anche troppo in questi mesi di stop. Il gruppo è fantastico, mi trovo benissimo, tutti sono disponibili”.

Luca Gandini: “C’è poco da dire, quando fai una carriera come la mia e arriva la chiamata di Sassari chiaramente pensi di essere arrivato nel club giusto per provare a vincere qualcosa”.

Giorgio Gerosa: “Come staff avevamo ben chiaro come ricominciare a lavorare in preparazione, il torneo di Cagliari sarà un test importante perché ci sarà nuovamente agonismo dopo cinque mesi di stop. Le sensazioni sono molto positive, il gruppo è ricettivo, si aiutano tutti in campo sia in attacco che in difesa”.

Comunicato a cura di Ufficio Comunicazione Dinamo Banco di Sardegna.

Commenta
(Visited 31 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.