Scafati batte Cento 64-74 e torna al successo. Finelli: "Migliorati alla distanza dopo un brutto avvio"

Torna alla vittoria la Givova Scafati, corsara per 64-74 sul campo del Benedetto XIV Cento. Grazie ad un super Charles Thomas (31 (13/22 dal campo) e 10 rimbalzi), i campani tengono così il passo di Napoli e Forlì, vincenti rispettivamente contro San Severo ed Eurobasket Roma, restando in vetta alla classifica del Girone Rosso con 12 punti. Per la squadra di coach Mecacci, al 2° ko in 4 partite giocate, non bastano i ventelli di Danilo Petrovic (21+10 rimbalzi) e di Tekele Cotton (20+6 rimbalzi).

Queste le parole di coach Alessandro Finelli a fine partita: “A Cento mancava il centro titolare Sherrod, circostanza che ha agevolato senza dubbio il nostro compito. Nonostante ciò, abbiamo incontrato una squadra che ha giocato una buona pallacanestro, che già contro Napoli, senza entrambi gli statunitensi, se l’era giocata alla pari. Il lavoro di Mecacci ha messo in luce una squadra dotata di un buon impianto di gioco, realizzato da giocatori pericolosi e ben amalgamati, tra i quali oggi si è esaltato Petrovic, autore di una gara di gran spessore“.

Abbiamo avuto uno sbandamento in avvio di gara, durante il quale non siamo riusciti a tenere l’uno contro uno e a spendere i falli giusti, proprio come era già accaduto a Forlì, subendo addirittura 27 punti in soli 10’” – spiega Finelli – “Da quel momento abbiamo però ripreso a difendere forte, concedendo poco all’avversario e tenendolo praticamente sempre sotto, come dimostrano i 47 punti subiti nei successivi tre quarti. Abbiamo attaccato con una discreta lucidità anche la loro difesa a zona, andando dentro l’area con una certa continuità“.

Chiudiamo così il 2020 con una bella vittoria in trasferta, in cui abbiamo dovuto fare ancora una volta a meno di Cucci, che speriamo di poter disporre nel 2021, così da ritrovare gli automatismi che ci avevano permesso di fare bene in avvio di stagione, dare respiro al settore lunghi e riportare Sergio nel suo ruolo naturale“, aggiunge.

Di oggi rimane impresso senza dubbio il tabellino di Thomas, ma mi piace sottolineare anche la prova di Jackson, la difesa di Musso su Cotton e la prestazione di Sabatino, che cresce di settimana in settimana, autore di una gara solida in regia, che si è unita a quella esperta di Marino nei momenti importanti” – conclude Finelli – “Chiudiamo così il 2020 con ottimismo e buone sensazioni, concentrati per il derby contro Napoli, che inaugurerà il 2021“.

Dichiarazioni a cura di Ufficio Stampa Basket Scafati 1969.

Commenta
(Visited 32 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.