Scandone Avellino, le dichiarazioni di coach Vucinic dopo la sconfitta di Venezia

Dopo la brutta sconfitta della sua Scandone Avellino in trasferta al PalaTaliercio contro Venezia, Nenad Vucinic ha analizzato il match che ha visto i suoi lupi soccombere sotto i colpi della squadra di De Raffaele. Il coach irpino ha sottolineato come gli infortuni abbiamo condizionato e non poco il match, ma che anche la fase offensiva sia stata un fattore negativo per tutto il match.

Non abbiamo giocato bene contro Venezia questa sera, specialmente dal punto di vista offensivo e non riuscendo a punire i loro cambi difensivi. Dobbiamo pensare ad una gara alla volta, stiamo attraversando un periodo difficile e costernato da infortuni: l’obiettivo attuale è arrivare ai playoff con la miglior posizione possibile ma il match di questa sera non è andato secondo i piani e la settimana prossima ci aspetta la difficile trasferta di Pesaro.

Stasera abbiamo fatto fatica a contenere Watt: eravamo privi di Hamady Ndiaye, che solitamente fa un buon lavoro nell’area sulle situazioni di 1 vs 1, e abbiamo giocato con Udanoh, che non è propriamente un centro, che però ha avuto problemi di falli. Il piano originario era non far avere vita facile ai tiratori di Venezia e spingerli a giocare 1 vs 1 e credo che abbiamo fatto un buon lavoro in difesa da questo punto di vista ma, ancora una volta, la fase offensiva non ci è bastata a portarla a casa“.

Commenta
(Visited 60 times, 1 visits today)

About The Author

Matteo Del Basso Matteo Del Basso, Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli studi di Salerno ed iscritto alla magistrale in Corporate and Communication dello stesso Ateneo, appassionato di sport ma soprattutto di pallacanestro. Collaboratore negli scorsi anni per NBA24 e attualmente per SalernoGranata.it.