La Virtus abbatte la Dinamo. Djordjevic: "Bello il nostro senso di unità", Pozzecco: "Dobbiamo ritrovare le forze"

Netta vittoria per la Virtus Bologna, che espugna il PalaSerradimigni di Sassari per 77-108. La Dinamo, dopo un buon avvio (22-13 al 10′), subisce il ritorno ospite nel secondo quarto (21-36 il parziale e 43-49 alla pausa lunga), per poi crollare nel terzo quarto, dove la Virtus mette un break di 12-32, presentandosi all’ultimo periodo con un confortante +26 (55-81). Per i felsinei tre i top-scorer con 16 punti a referto, ovvero Marco Belinelli, Awudu Abass e Julian Gamble (per lui anche 5 rimbalzi); nella Dinamo il migliore è Miro Bilan (18+8 rimbalzi).

Soddisfatto coach Sasha Djordjevic: “Sassari spesso inizia bene giocando bene, sciolta. Noi siamo riusciti a raddrizzare il tiro, dopo 1/11 nel primo quarto. Abbiamo parlato per sfruttare le nostre rotazioni, e siamo riusciti difensivamente a portarla a casa. Io sono uno sportivo, anche se a volte non sembra, e dico che per loro giocare oggi dopo due trasferte toste è stato penalizzante, non è stato facile. Ma sono contento per la vittoria, andiamo avanti e concentriamoci sulla prossima partita. Cosa mi è piaciuto di più? Il nostro senso di unità, e il fatto che alcuni nostri giovani abbiano giocato un’ottima gara“.

Queste le parole di coach Gianmarco Pozzecco: “Bisogna avere la sportività di dire che la Virtus oggi ha giocato una grande pallacanestro in attacco e in difesa, abbiamo fatto a loro i complimenti già a fine gara. Noi abbiamo tenuto un tempo poi siamo crollati, pensavo e speravo riuscissimo a tenere un po’ di più ma sapete in che situazione siamo stati, non voglio ripetermi, questo campionato è anomalo. Abbiamo dovuto abusare dello spirito di sacrificio di tanti, soprattutto Gentile e Burnell, oggi Burnell ha pagato una settimana di sforzi extra e gli avversari ne hanno approfittato per mettere pressione su di lui. Mi piacerebbe poter dire che ci chiuderemo in palestra per allenarci ma non abbiamo il tempo visto il calendario che ci aspetta, dobbiamo ritrovare l’energia per giocare a pallacanestro e in difesa con migliore efficienza“.

Commenta
(Visited 24 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.