Supercoppa LNP A2 2021, la Givova Scafati cede 71-74 dopo un overtime. Passa l'Umana Chiusi

C’è voluto un tempo supplementare per decidere la squadra vincente tra Givova Scafati e Umana Chiusi, con quest’ultima che alla fine si è imposta 71-74, ottenendo così il passaggio al turno successivo (semifinale) dell’edizione 2021 delle Final Eight di SuperCoppa.

Una buona prestazione difensiva non è bastata alla squadra campana, che ha incontrato grossi limiti in attacco, tirando con percentuali molto più basse delle precedenti uscite, di sicuro anche per merito degli avversari. L’atteggiamento volitivo non è bastato. Di talché l’avventura nella competizione precampionato finisce qui.

LA PARTITA

La sfida entra nel vivo sin dalla palla a due, con i toscani che, trascinati dagli statunitensi Wilson e Medford e dell’ex Musso, si portano avanti 5-11 al 4’. Le buone prove di Rossato e Ambrosin non bastano, perché i biancorossi rintuzzano ogni tentativo di rimonta avversaria e conservano un buon margine di vantaggio grazie al buon lavoro di Fratto (10-16 all’8’). Ci pensano Monaldi e De Laurentiis, nelle ultime battute di gioco del primo periodo, a portare il punteggio in perfetta parità 16-16.

E’ proprio Monaldi a firmare il primo vantaggio gialloblù al 12’ (22-19), ma da qui innanzi è un continuo botta e risposta, contornato da tanti errori in fase realizzativa, che tengono basso ed equilibrato il punteggio (30-30 al 18’). Medford in campo fa la differenza e in attacco è un fattore, riuscendo a tenere il punteggio in perfetta parità anche all’intervallo lungo (34-34).

Cambiano i canestri d’attacco ma non muta il canovaccio dell’incontro, che si mantiene equilibrato (34-34 al 22’), fino a quando Clarke prova a pigiare il piede sull’acceleratore (40-36 al 25’). Il piccolo vantaggio accumulato viene preservato dai centri di Ambrosin (42-38 al 27’), ma Criconia e Pollone sono i protagonisti del 46-46 con cui si chiude anche la terza frazione.

La Givova prova a tenere il naso avanti (51-48 al 33’; 53-50 al 36’), ma l’ex Musso e Medford tengono Chiusi aggrappata all’avversario (54-54 al 37’). Proprio quest’ultimo è l’autore del canestro al 39’ (57-60) che potrebbe chiudere i giochi, ma è Cucci a firmare i punti che alla sirena tengono ancora in bilico la contesa (60-60).

Si va così al supplementare, in cui Cucci e Clarke fanno sognare Scafati (64-60 al 41’). Daniel ci mette il suo (66-62 al 42’). Ma ancora Criconia e Pollone, coadiuvati da Medford, ribaltano tutto in meno di un amen con due triple di fila ed un canestro dall’area (66-72 al 44’). Le successive responsabilità assunte da Clarke non bastano ai salernitani per recuperare lo svantaggio, perché alla sirena il punteggio favorisce i senesi (71-74).

LE DICHIARAZIONI

Coach Alessandro Rossi: «Ci dispiace tanto uscire in questo modo. E’ stata una partita che abbiamo controllato bene in difesa, ma in attacco non siamo stati la stessa squadra di questo precampionato. Chiusi ci ha messo di fronte a nuove difficoltà che prima non avevamo mai affrontato, creandoci diversi problemi. Dobbiamo continuare a credere in noi stessi e nel lavoro che stiamo facendo, altrimenti rischiamo di mettere in discussione tutto alle prime difficoltà ed è una cosa che non ci possiamo permettere. Dobbiamo analizzare le cose che non hanno funzionato, ripartendo sin da subito e preparandoci al meglio all’inizio della stagione regolare. Ce la metteremo sempre tutta. Anche oggi la squadra ce l’ha messa tutta, ma è mancata precisione e lucidità, al di là del cuore gettato in campo da ognuno degli atleti. Ai tifosi chiedio di stare vicino alla squadra, che suderà sempre la maglia, pur non essendo sempre perfetti».

I TABELLINI

GIVOVA SCAFATI – UMANA CHIUSI 71-74

GIVOVA SCAFATI: Daniel 9, Parravicini, De Laurentiis 3, Ambrosin 13, Clarke 17, Rossato 6, Raucci 2, Monaldi 15, Cucci 6, Ikangi. Allenatore: Rossi Alessandro. Assistente Allenatore: Nanni Francesco.

UMANA CHIUSI: Criconia 12, Fratto 6, Musso 9, Biancotto n. e., Medford 16, Pollone 15, Wilson 12, Mei, Raffaelli 4, Ancellotti. Allenatore: Bassi Giovanni. Assistenti Allenatori: Fabrizi Andrea, Civinini Luca.

ARBITRI: Wassermann Stefano di Trieste, Nuara Salvatore di Treviso, De Biase Stefano di Udine.

NOTE: Parziali: 16-16; 18-18; 12-12; 14-14; 11-14. Falli: Scafati 27; Chiusi 27. Usciti per cinque falli: Rossato, Ikangi, Ancellotti, Musso, Wilson. Tiri da due: Scafati 9/31 (29%); Chiusi 13/28 (46%). Tiri da tre: Scafati 10/32 (31%); Chiusi 9/31 (29%). Tiri liberi: Scafati 23/31 (74%); Chiusi 21/22 (95%). Rimbalzi: Scafati 40 (15 off.; 25 dif.); Chiusi 41 (9 off.; 32 dif.). Assist: Scafati 11; Chiusi 14. Palle perse: Scafati 18; Chiusi 20. Palle recuperate: Scafati 12; Chiusi 11. Stoppate: Scafati 6; Chiusi 2.

Comunicato, dichiarazioni e tabellini a cura di Antonio Pollioso, Ufficio Stampa Basket Scafati 1969.

Commenta
(Visited 48 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.