San Giobbe Chiusi di scena a Pistoia. Coach Fabrizi: "Cercare di superarci ancora una volta"

Avvicinamento alla quarta sfida della fase a orologio della Serie A2 Old Wild West che vedrà contrapposte domenica 1 maggio alle ore 18.00 al PalaCarrara di Pistoia, Giorgio Tesi Group Pistoia e Umana San Giobbe Chiusi. Giornata numero quattro per la seconda parte della regular season, due vittorie e una sconfitta per la San Giobbe Chiusi che ha trovato i due punti nelle due partite casalinghe con Casale Monferrato e Torino venendo sconfitta a Desio contro Cantù. Una vittoria e due sconfitte per Pistoia, al successo in casa contro Ferrara e battuta in trasferta da Scafati e Verona. Quello di domenica primo maggio sarà il terzo incontro tra le due compagini in questa stagione: Pistoia e Chiusi si sono infatti sfidate nel girone e nella semifinale della Supercoppa a settembre scorso con due vittorie per la Giorgio Tesi Group. La sfida del PalaCarrara conterà, dal punto di vista della classifica, solo per Chiusi, padrona del proprio destino per il discorso legato alla quarta posizione (utile per avere il fattore casa nel quarto di finale playoff), mentre Pistoia è sicuramente terza nel Verde. Se l’Umana vincerà avrà la certezza della quarta piazza nel Girone Rosso, se perderà dovrà aspettare il risultato di Treviglio-Ferrara (a pari punti San Giobbe avanti su Top Secret Ferrara per scontri diretti).

Con Torino una partita importante, affrontavamo una squadra forte, costruita con giocatori di altissimo livello – le parole di Andrea Fabrizi, assistente nello staff tecnico della San Giobbe. L’ennesima dimostrazione che non siamo nella posizione di classifica che occupiamo per caso, ce lo siamo meritato e possiamo ancora dimostrare qualcosa nel prosieguo del campionato”.

Terza sfida contro Pistoia, le altre due però sono datate settembre 2021. “In Supercoppa le squadre sono ancora in rodaggio e si devono costruire, sia noi che Pistoia abbiamo fatto un percorso di crescita abbastanza lineare ed entrambe abbiamo avuto una costanza importante. Non credo che le partite giocate a settembre possano darci indicazioni per domenica, però sappiamo che loro hanno delle caratteristiche che ci possono mettere in difficoltà e che dovremo cercare di contrastare, magari cambiando qualcosa rispetto all’approccio avuto nelle due gare precedenti”.

Abbiamo visto Pistoia con e senza Johnson, che differenza c’è? “Johnson è un giocatore di grandissimo talento, senza dubbio. Un giocatore capace di produrre tanti punti, anche capace di giocare con i propri compagni. Molto pericoloso nel pick and roll, sia per sé stesso che per il rollante ma anche per tutti gli altri giocatori non coinvolti. ha nelle mani una striscia di punti anche in poco tempo, sicuramente uno dei giocatori più importanti del campionato”.

Il fatto di arrivare con stimoli diversi potrà essere un tema? “Sicuramente sì anche se io credo che Pistoia farà una partita per vincere, perché arrivare ai playoff con una partita vinta in casa è sempre importante. Per noi sarebbe bello chiudere al quarto posto come successo nel girone di andata e sarebbe importante anche per avere il fattore campo nel primo turno della post season. Credo sarà una bella partita, aperta che giocheremo entrambe a viso aperto. L’obiettivo è anche quello di divertire il pubblico che speriamo sia numeroso. Dobbiamo cercare di raggiungere un risultato ancora più incredibile rispetto a quanto fatto finora”.

Comunicato e dichiarazioni a cura di Ufficio Stampa San Giobbe Basket Chiusi.

Commenta
(Visited 95 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.