Bernareggio ancora cappaò, anche sul parquet dell'ambiziosa Gemini Mestre arriva una sconfitta. Reds sempre ultimi

MESTRE –  Un altro giro a vuoto. E per la Lissone Interni Bernareggio, uscita sconfitta dal parquet della Gemini Mestre per 78-97, la situazione permane critica. L’equilibrio tra le due compagini è durato praticamente per dieci minuti, poi, dal secondo, i padroni di casa si sono alzati in quota non mollando più la presa e chiudendo con un margine di sette punti. Per la Gemini la vittoria significa terzo posto in classifica. Ai Reds non sono bastati ben cinque realizzatori in doppia cifra, su tutti Manuel Di Meco con i suoi 16 punti a referto.
PRIMO QUARTO- Bernareggio sembra partire meglio perchè, dopo una prima intuizione realizzativa del mestrino Fazioli, si alza in quota sul 7-2 sospinta soprattutto da Marra. Bortolin riporta i veneziani sul meno due  ma Quartieri tiene Bernareggio in tensione realizzativa riportandola sul più cinque ovvero 5-10. Ancora Bortolin si occupa di riavvicinare i padroni di casa ma i Reds provano ancora a scappare con Di Meco. Drigo e Stepanovic consentono a Mestre di archiviare il primo quarto avanti per 26-23.
SECONDO QUARTO – Drigo dà il via a un’impressionante serie di punti della Gemini che vola a più diciassette imprimendo una decisa accelerazione al risultato a suo favore.  Stepanovic e Pinton allargano il fossato e il solo Gatti dalla lunetta sembra riuscire a smuovere il tabellone dalla parte dei Reds. Una bomba di Casagrande porta il punteggio sul 41-24. Cappelletti, Ingrosso e Quartieri estraggono dal loro repertorio una riserva di triple consentendo alla Lissone Interni di riportarsi all’intervallo lungo a sole nove lunghezze di ritardo: 53-42.
TERZO QUARTO – Bortolin, Drigo e Petrucci affondano la lama, Bernareggio risponde con un Di Meco ancora una volta in grande serata con i suoi  cinque punti in serie. Cappelletti, Drigo e Bortolin risospingono i veneti sul più quattordici , Di Meco e Cappelletti consentono però a Bernareggio di sperare di riprenderla. Petrucci e Stepanovic mantengono però la Gemini in mare aperto ma Gatti e Lanzi riportano Bernareggio sul 72-65 rendendo la partita ancora aperta a ogni esito.
ULTIMO QUARTO – Bortolin ne mette quattro di fila, Pinton crea nuovamente una prateria di vantaggio per i veneziani con due tiri da tre che valgono il parziale di 80-67. Una bomba di Dal Pos chiude il discorso definitivamente fissando il punteggio finale sul 97-78 per la Gemini che ora sogna in grande. Bernareggio non potrà ora steccare la sfida di domenica 20 marzo alle 18 sul terreno della Lux Arm Lumezzane.
TABELLINO
GEMINI MESTRE:  Bortolin 24, Drigo 16, Pinton 14, Dal Pos 13, Stepanovic 12, Petrucci 9, Casagrande 5, Fazioli 4, Ianuale, Bobbo, Bisceglie. Coach: Andrea Ferraboschi.
Tiri liberi: 18 su 22, rimbalzi 30 (Bortolin 8), assist 23 (Casagrande 7).
LISSONE INTERNI BERNAREGGIO: Di Meco 16, Ingrosso 13, Pirola 13, Gatti 11, Cappelletti 10, Quartieri 6, Lanzi 6, Marra 3, Adamu, Issa. Coach: Emanuele Micheloni.
Tiri liberi: 10 su 14, rimbalzi 33 (Di Meco 9), assist 17 (Quartieri 7).
ARBITRI
Michele Biondi di Trento, Matteo Moratti di Reggio Emilia.
Cristiano Comelli
Commenta
(Visited 29 times, 1 visits today)

About The Author

Cristiano Comelli Sono nato a Milano il 12 gennaio 1970 e mi occupo di giornalismo da circa vent'anni sia di cronaca sia di sport. Ho cominciato con il quotidiano locale "La Prealpina" scrivendo di calcio e ciclismo, poi, sempre per il calcio, ho avviato una collaborazione con il quotidiano "Il Giorno" che dura tuttora. MIisono poi avvicinato al mondo del basket attraverso le collaborazioni con alcune testate on line ed eccomi qua, pronto a vivere la magia del basket insieme con gli amici di Tuttobasket.