Cantù si aggiudica anche gara due con Ravenna

ACQUA SAN BERNARDO CANTU’- ORASI RAVENNA 79-69

DESIO – Il bis è servito. Con un’ottima prova di squadra Cantù mette le mani anche sulla gara due contro Ravenna e pone ottime premesse per accedere alla finale che può valere il ritorno in LBA. Eccezion fatta per il secondo quarto che i romagnoli hanno concluso avanti di un punto, Bryant e compagni hanno avuto il costante controllo della gara evidenziando una prolificità e precisione realizzativa maggiore degli avversari. Ora largo alla gara tre di Ravenna dove i brianzoli potrebbero già staccare il biglietto per la finale.

 

PRIMO QUARTO – Cantù è reduce da un successo non semplice contro una Ravenna determinata e ambiziosa. Il successo anche in gara due porrebbe la squadra di coach Marco Sodini in decisa posizione di vantaggio rispetto agli avversari. Simioni porta avanti Ravenna ma Allen risponde dopo un minuto di gioco. Cinciarini appoggia al vetro il 4-2 ospite. Bucarelli in penetrazione ripristina la parità, si rivede nelle fasi iniziali l’equilibrio dei primi minuti di gara uno. Tripla di Denegri ed è il 7-4, Da Ros risponde con la stessa moneta e il pareggio non abbandona il pitturato. Fallo di Sullivan su Bayehe che va in lunetta e ne mette due su due: 9-7 e primo vantaggio canturino dopo tre minuti. Tripla di Allen e Cantù costruisce il primo vantaggio importante sul più cinque. Sullivan riavvicina però Ravenna a meno tre. Bayehe schiaccia per il 14-9 di Cantù. Denegri pesca Tilghman che in contropiede porta la OraSi a meno tre. Allen conferma la sua serata di buona vendemmia e porta a sette punti il suo score. Da Ros in contropiede firma il 18-11 canturino e obbliga coach Alessandro Lotesoriere a chiamare il primo conciliabolo con i suoi per frenare l’emorragia di punti. Cinciarini spinge Ravenna a meno quattro, poi si ripete con una tripla facendo tornare gli ospiti in scia: 18-17 a tre minuti dal termine del primo quarto. Arresto e tiro di Vitali e Cantù è di nuovo avanti di tre incollature. Vitali pesca bene Bryant che , sottocanestro, non fallisce. Stefanelli sfiora la tripla sulla sirena. Il primo quarto vede Cantù avanti per 22-17 con un’ottima prova corale.

SECONDO QUARTO – Sullivan si regala un canestro non semplice ed è il 22-19. L’equilibrio continua a regnare sovrano, anche se Cantù sembra evidenziare un maggiore dinamismo. Cinciarini si prende un canestro e un libero aggiuntivo avendo subito fallo da Stefanelli. Coach Sodini chiama il timeout. Cinciarini completa il gioco da tre ed è il pareggio a quota 22. Da Ros spinge di nuovo Cantù sul più due. Nikolic, con due liberi, porta i padroni di casa sul più quattro realizzando i primi punti di serata. Benetti si prende il canestro del riavvicinamento e si guadagna un libero supplementare. Sullivan spinge i ravennati al pareggio a quota 26. La partita non ha un dominus assoluto. Bayehe, con uno su due dalla lunetta, riporta in alto Cantù di un solo punto. Il camerunense sfodera un altro uno su due e porta i brianzoli sul possesso di vantaggio: 28-26. Una tripla di Simioni, però, porta gli ospiti in corsia di sorpasso. Da Ros risponde subito e Cantù si riporta in avanti sul 30-29 a meno di quattro minuti dall’intervallo lungo. Si gioca punto a punto e Berdini rimette in avanti Ravenna. Nuovo capovolgimento di fronte canturino con Allen. Berdini firma a sua volta il 33-33 e coach Sodini chiama timeout. Entusiasmante botta e risposta che fa capire sia la caratura delle due compagini sia la loro percezione dell’importanza della posta in palio. Bayehe schiaccia e riporta Cantù sul più due, tripla di Tilghman e Ravenna di nuovo in corsia di accelerazione: 35-36 a due minuti dall’intervallo lungo. Arresto e tiro dell’ex Atlante Eurobasket Bucarelli e Cantù si riporta in vantaggio. Questa volta è Lotesoriere a chiamare il timeout. Tilghman porta avanti di nuovo Ravenna dalla lunetta. Bayehe firma un canestro che però non è convalidato. All’intervallo lungo i romagnoli conducono per 38-37.

TERZO QUARTO – Tilghman subisce fallo da Bucarelli e va in lunetta facendone due su due, Ravenna si porta avanti di più tre: 37-40 dopo un minuto. Severini riavvicina i padroni di casa a meno uno. Stefanelli porta Cantù in vantaggio di un punto in corsia di sorpasso. Stefanelli tiene in quota i brianzoli sul più tre non lasciando avvicinare Ravenna. Gazzotti, dalla lunetta, riavvicina però i romagnoli a meno uno. Da Ros, però, risponde subito per il 45-42 al 4′. Gazzotti rimette Ravenna a meno uno. La partita ha ripreso a percorrere i binari dell’equilibrio. Cantù si riporta sul più tre, Denegri con una tripla riporta la parità a quota 47. Nuova tripla di Cantù ed è il più tre. Gazzotti subisce fallo e va alla linea della carità facendone uno su due. Bayehe schiaccia su assist di Stefanelli e Cantù prova a riprendere il largo sul 52-48. Denegri però ripristina il meno due. Bayehe si mette nuovamente in evidenza per il più quattro canturino. Stefanelli fa allungare ulteriormente i brianzoli con una tripla, la sua prima di serata. Bryant piazza due tiri liberi e tiene Cantù al largo. Alla fine del terzo quarto Cantù è avanti per 59-52. I brianzoli sembrano avere preso il passo giusto con un ottimo collettivo. Bayehe con dodici punti, Da Ros e Allen con dieci, tre giocatori in doppia cifra per i padroni di casa.

ULTIMO QUARTO – Cantù si porta sul più nove. Riavvicinamento di Ravenna a meno sette: 61-54 dopo un minuto di gioco. Tilghman porta un po’ di ossigeno agli ospiti con un tiro libero su due dala lunetta. A Vitali risponde Simioni con una tripla, Ravenna si riavvicina sul meno cinque e rimette in discussione la partita. Sullivan si prende un tecnico, è per lui il quinto fallo e deve abbandonare il parquet. Allen , con una tripla, porta Cantù sul più nove ponendo forse il tassello decisivo per le sorti della gara. Cinciarini tiene in partita Ravenna con una tripla che la spinge a meno sei. Vitali lascia Cantù in mare aperto. Tripla di Simioni e ospiti di nuovo a meno sei. Stefanelli serve Nikolic che fa saltare l’avversario, va a canestro e si prende il libero aggiuntivo; completa il gioco da tre e Cantù è sul 73-64. Stefanelli ne appoggia altri due al vetro. Bayehe porta Cantù in doppia cifra a un minuto dal termine della gara e coach Lotesoriere chiama il timeout. La partita sembra ormai decisamente appannaggio dei brianzoli. Nikolic mette il punto esclamativo sulla gara. Cantù si impone per 79-69.

TABELLINO

ACQUA SAN BERNARDO CANTU’: Da Ros 16, Bayehe 14, Allen 13, Vitali 8, Stefanelli 7, Nikolic 7, Bucarelli 6, Bryant 6, Severini 2, Cusin, Borsani, Tarallo. Coach: Marco Sodini.

Tiri liberi: 11 su 19, rimbalzi 31 (Bayehe 7), rimbalzi 17 (Vitali 6).

ORASI RAVENNA: Cinciarini 17, Simioni 14, Tilghman 10, Denegri 8, Sullivan 8, Gazzotti 6, Berdini 4, Benetti 2, Martini, Arnaldo, Ciadini. Coach: Alessandro Lotesoriere.

Tiri liberi: 13 su 17, rimbalzi 25 (Gazzotti 10), assist 18 (Cinciarini 5).

ARBITRI

Mauro Moretti di Marsciano (PG), Alberto Maria Scrima di Catanzaro e Nicholas Pellicani di Ronchi dei Legionari (GO)

Commenta
(Visited 55 times, 1 visits today)

About The Author

Cristiano Comelli Sono nato a Milano il 12 gennaio 1970 e mi occupo di giornalismo da circa vent'anni sia di cronaca sia di sport. Ho cominciato con il quotidiano locale "La Prealpina" scrivendo di calcio e ciclismo, poi, sempre per il calcio, ho avviato una collaborazione con il quotidiano "Il Giorno" che dura tuttora. MIisono poi avvicinato al mondo del basket attraverso le collaborazioni con alcune testate on line ed eccomi qua, pronto a vivere la magia del basket insieme con gli amici di Tuttobasket.