Comunicato Ufficiale: c'è un addio in casa Allianz Geas

Dopo due anni di fattivo e proficuo lavoro come responsabile del settore giovanile e primo assistente della squadra di A1, Nazareno Lombardi ha deciso di intraprendere altre scelte professionali e di vita e di non proseguire la collaborazione con l’Allianz Geas.
Il Presidente Carlo Vignati, Cinzia Zanotti e tutto lo staff tecnico e dirigenziale della Società desiderano ringraziare Nazareno per la disponibilità, la competenza e le capacità dimostrate in questi due anni e gli augurano di poter realizzare pienamente tutte le sue future aspirazioni professionali.

Ecco le sue parole di ringraziamento e di saluto: “Voglio ringraziare ogni componente del Geas, dalle giocatrici agli allenatori, con i preparatori, i genitori, i dirigenti, lo staff medico e i collaboratori per quanto fatto assieme in queste due stagioni. Ovviamente un ringraziamento speciale va a coach Cinzia Zanotti, con la quale ho avuto il piacere di lavorare, e alla GM Edy Cavallini, per il supporto quotidiano. Ho deciso di cercare una nuova avventura nel mondo della maschile per la prossima stagione, sicuro di portare con me tante cose positive da questi ultimi due anni.”

E così coach Zanotti commenta la scelta di Lombardi: “Sono stati due anni di grande collaborazione e di completa e vicendevole fiducia. Ovviamente sono dispiaciuta di non poter più lavorare con lui nel prossimo futuro, ma comprendo in pieno la sua volontà di fare un passo nel mondo del basket maschile. Come collaboratore sportivo e tecnico, e ancor più come persona, Nazareno ha dato tantissimo: lo ringrazio infinitamente per quanto fatto, con la speranza che questo possa essere solo un arrivederci”.

FONTE: Ufficio Stampa Allianz Geas Lucca

Commenta
(Visited 93 times, 1 visits today)

About The Author

Martino Ruggiero Nato a Taranto, trasferito a Roma tre anni fa per inseguire il mio sogno e per studiare Giurisprudenza, 21 anni. Seguo qualsiasi sport da quando sono nato. Per la pallacanestro ho fatto il giocatore, l'allenatore e il telecronista ma i tasti più consumati del mio telecomando sono quelli che mi portano al calcio. Amante delle storie sportive, da raccontare, da leggere e da ascoltare. Appassionato di viaggi, non conosco un stato d'animo diverso dall'ottimismo.