EuroLeague, Gherardini: "Importante minimizzare i danni di questa crisi"

La pandemia ha fermato il basket a livello planetario ed ovviamente europeo. In molti paesi, Italia compresa, le Federazioni hanno anzi optato per cancellare la stagione. Ad essere ancora in ballo, però, è il discorso riguardante le coppe europee, EuroLeague in primis, con i vertici del basket europeo decisi, COVID-19 permettendo, a portare a termine le competizioni.

Maurizio Gherardini, General Manager dei turchi del Fenerbahçe, ha parlato proprio di questi argomenti intervenendo in una live sul sito eurodevotion.com. “La forza dell’EuroLeague è ed è stata sempre quella di scegliere e decidere assieme, ed anche la discussione sull’attuale momento è condivisa. Il piano di lavoro è concordato in modo trasparente e la priorità è la salute di tutti“, ha esordito Gherardini.

Il nostro obiettivo è quello di minimizzare i danni di questa crisi, proteggendo i nostri assets economici. Ma l’enorme incertezza del momento che stiamo vivendo rende difficilissimo trovare risposte ai tanti quesiti aperti” – aggiunge – “Proviamo a decidere all’unanimità, altrimenti c’è una maggioranza, che rispetterà le idee di chi non sarà d’accordo“.

Sulla decisione di provare a concludere il 2019/20, Gherardini nega posizioni discordanti: “Tutti sono a conoscenza della situazione e la fotografia dei club è omogenea, senza ‘se’ e ‘ma’“, spiega il 64enne nativo di Forlì, che poi sottolinea: “Questa crisi può essere l’occasione per chi dirige di riconsiderare il quadro generale in un’ottica di cambiamento. Restare tristemente passivi sarebbe un grosso errore e questo momento di riflessione va sfruttato per capire cosa si può fare meglio“.

In conclusione, Gherardini parla anche di coach Obradovic il quale, negli ultimi giorni, ha negato qualsiasi contatto con altre società, spiegando di volersi concentrare sul Fenerbahçe fino alla fine del suo contratto in corso: “Le sue parole sono state di certo un bell’assist per la società” – dice Gherardini – “Tutti i club stanno cercando di inquadrare la situazione, i tempi, provando a capire i numeri che ne verranno fuori. Il messaggio di Zeljko è stato comunque molto chiaro e il club lo sta valutando attentamente“.

Commenta
(Visited 39 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.