Fip, aggiornata la lista delle categorie di preminente interesse nazionale. Deadline per l'inizio il 7 marzo

Alla luce dell’ultimo DPCM, la Federazione Italiana Pallacanestro comunica di aver inviato al CONI una nuova lista aggiornata delle categorie di preminente interesse nazionale.

Sono stati qualificati in tal modo tutti i Campionati Seniores e tutti i Campionati Giovanili di pallacanestro e di 3X3 di ogni ordine e grado con esclusione del Minibasket, che non può essere qualificato come di preminente interesse nazionale in quanto considerato attività non agonistica e quindi non soggetta a visita di idoneità medico sportiva.

In allegato, la Fip stabilisce anche i seguenti aspetti:

1) termine ultimo per iniziare i Campionati entro il 7 marzo 2021;
2) termine ultimo per concludere i Campionati entro il 20 giugno 2021, salvo diversa determinazione federale a seguito dell’evolversi della situazione pandemica;
3) il termine ultimo entro il quale ogni società partecipante ai citati Campionati può comunicare il ritiro dal Campionato cui aveva diritto, senza incorrere in sanzioni amministrative e disciplinari sarà stabilito autonomamente da ogni singolo Comitato Regionale. Non è prevista la riapertura dei termini per sostituire le società ritirate;
4) qualora il Campionato non venga svolto, la Società che ha comunicato precedentemente il ritiro potrà revocare il proprio ritiro entro 10 giorni dalla pubblicazione del Comunicato Ufficiale di annullamento del Campionato da parte del Comitato Regionale competente;
5) gli atleti senior del roster della società ritirata possono tesserarsi a favore di qualsiasi società entro e non oltre il 31 marzo 2021 senza rientrare nei limiti previsti dai singoli campionati;
6) i tecnici tesserati per la società ritirata possono tesserarsi, senza limite di tempo, a favore di qualsiasi società.

Ancora, si stabilisce che:

a) qualora venga autorizzato lo svolgimento dei Campionati giovanili per ogni società ammessa al Campionato di Serie C Gold/Silver maschile l’obbligo di partecipazione ad un campionato giovanile è ridotto da due a un campionato. In caso contrario l’obbligo decade automaticamente;
b) qualora venga autorizzato lo svolgimento dei Campionati giovanili per ogni società ammessa al Campionato di Serie D maschile è abolito l’obbligo di partecipazione a un campionato giovanile. In caso contrario l’obbligo decade automaticamente;
c) il numero minimo di partite da disputare, esclusi i play off/out, per rendere valido il Campionato di Serie C Gold/Silver maschile, Serie D maschile e Serie B femminile è stabilito in 14 gare;
d) il numero minimo di partite da disputare, esclusi i play off/out, per rendere valido il Campionato di Promozione e 1ª Divisione maschile, di Serie C e Promozione femminile è stabilito in 12 gare.

Comunicato ufficiale a cura di Ufficio Stampa Fip.

Commenta
(Visited 3163 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.